close
Waffle di patata dolce

Waffle di patata dolce

31 Ottobre 2017dessertpatate dolciwaffle1643Visualizzazioni

Waffle di patata dolce

La patata dolce si presta molto bene per realizzare dei dessert, abbiamo pensato di realizzare dei waffle, dopo i waffle di platano qui la ricetta ecco una nuova versione per arricchire una colazione o per uno spuntino goloso, la ricetta è semplicissima senza l’utilizzo di nessuna farina.

Il waffle è un dolce, croccante fuori e morbido dentro, cotto solitamente  su doppie piastre roventi che gli conferiscono il caratteristico aspetto goffrato (vale a dire, una superficie a grata).

Ne esistono diverse varianti, tipiche del Belgio, della Francia, della Germania, della Scandinaviae dei Paesi Bassi.

In Italia esiste un dolce pressoché identico nella tradizione abruzzese e molisana, chiamato ferratella nella Alta val Chisone e nella Alta val di Susa  esistono dei dolci simili chiamati gòfri ed in Canavese una preparazione assimilabile prende il nome di ofelao canestrel (fonte wikipedia)

wafle di patata dolce

Ingredienti:

2 Uova
1 patata dolce di medie dimensioni
2-3 cucchiaini di cacao amaro
Cannella q.b.
Vaniglia q.b.

Procedimento:

  • Grattugiare le patate dolci.
  • Sbattere le uova e aggiungere le patate dolci precedentemente grattugiate.
  • Aggiungere  la cannella, la vaniglia e il cacao,  creare un impasto omogeneo.
  • Versare il composto nella macchinetta per waffle e cuocere per 2 minuti.

Buon appetito!

Le tantissime, gustose, salutari ricette del nostro blog!

Suggerimenti: se non avete la macchinetta per per waffle potete realizzare dei pancake utilizzando una  normale padella.

Chiara è un avvocato con la passione dei cani e delle ricette; ha da poco aperto una comunità Facebook dove pubblica le sue ottime ricette “paleo“. Vi consigliamo di mettere il “like” e seguire

(Visited 517 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Ma il vino è un alimento “secondo natura”? Meglio rosso o bianco?

Editoriale di Angelo Rossiello: sui medici. Paradossi…