VITAMINA D IN GRAVIDANZA? UN CRIMINE CONTRO L’UMANITA’.

Scritto da Angelo

Categorie: integratori | Salute

22 Febbraio 2022

VITAMINA D IN GRAVIDANZA?

Ormai anche se vai dal ginecologo più scrauso dell’universo quando sei incinta, la prescrizione di ALMENO 800 UI/die di vitamina D è automatica.
Se hai invece la sfiga di farti seguire da qualche “magnifico” “alternativo”, questo ti prescriverà dalle 4000 UI/die a salire e qualche altro rincitrullito da 10.000 UI/die e fino a 20.000 UI/die nell’ultima fase di gravidanza, perchè “bisogna sostenere la crescita ossea dello sfigatissimo pargolo”…

REALTA’…

Tutti gli studi dal dopoguerra ad oggi (sono tantissimi) hanno chiaramente mostrato che in presenza di una dieta valida e nutriente (non vegan o vegetariana) ed uno stile di vita attivo ed con un minimo contatto con la Natura, che si integri o che non si integri, questi neonati non differiscono nè per peso nè per grandezza.

Piuttosto nel dopoguerra ci fu la stessa moda ormai tornata in auge di dare alle gestanti malnutrite iperdosaggi di Vitamina D e dopo qualche anno si smise di farlo perchè nascevano povere creature che avevano già gravi forme di ipercalcemia.
Un altro crimine contro l’umanità perpetrato da medici ignoranti.

Infatti questa moda finì dopo qualche mese. E neanche la storia insegna a questi alternativi come muoversi… E’ incredibile,

AUTISMO – AMBIENTE – UVB

Ma lo studio di oggi ha del clamoroso. Un boomerang per questi medici alternativi degno di nota ma che non li farà mai desistere da queste prescrizioni neanche davanti all’evidenza del loro fallimento.

Esattamente come il chiaro fallimento della campagna inoculazione di massa ed esattamente come quelli che la propongono come salvifica. E’ INCREDIBILE…
——————————————————————
VITAMINA D IN GRAVIDANZA E MUTAZIONE MTHFR

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/29782187/

In questo incredibile studio del 2018 e che NON CONOSCEVO ed ho trovato casualmente mentre cercavo altro nel database di PUBMED, i ricercatori hanno eseguito un interessante RCT su donne incinta al fine di valutare la mutazione MTHFR.
Hanno diviso le donne in 2 gruppi.
Un gruppo assumeva 400 UI/die (gruppo di controllo), un altro gruppo assumeva 3800 UI/die (gruppo di intervento).

Hanno misurato tramite analisi dei leucociti la mutazione MTHFR che è legata generalmente allo sviluppo futuro di malattie croniche, tra le quali tutte le malattie autoimmunitarie. Lo hanno fatto prima dell’intervento e dopo.

Ebbene i risultati sono stati sorprendenti ed altamente degni di essere inseriti in un aggiornamento futuro del mio libro VITAMINA D.

Alla nascita dei pargoli, le madri del gruppo di intervento hanno mostrato aumento e perdita di metilazione del DNA rispettivamente a 76 e 89 dinucleotidi di citosina-guanina (CpG), rispetto ai controlli. Dopo il parto, il guadagno di metilazione è stato notato a 200 e la perdita a 102 CpGs. I cluster di geni associati hanno mostrato una forte rilevanza biologica per la migrazione/motilità cellulare e la funzione della membrana cellulare alla nascita e la segnalazione della caderina e la funzione immunitaria dopo il parto.

MA ADDIRITTURA…

I bambini di 4-6 settimane allattati al seno da madri di intervento hanno mostrato aumento e perdita di metilazione del DNA rispettivamente in 217 e 213 CpG, rispetto ai controlli. I geni che mostrano una metilazione differenziale sono stati maggiormente associati ai processi metabolici del collagene e alla regolazione dell’apoptosi.

Conclusioni: la supplementazione materna di vitamina D durante la gravidanza e l’allattamento altera la metilazione del DNA nelle madri e nei bambini allattati al seno. È necessario un ulteriore lavoro per chiarire completamente gli effetti biologici a breve e lungo termine dell’integrazione di vitamina D a dosi variabili, che potrebbero avere importanti implicazioni per stabilire raccomandazioni cliniche per la salute prenatale e della prole.
———————————————————————
Vi rendete conto amici?

Gli stessi medici alternativi che vi offrono la vitamina D per tutti i mali del mondo sono gli stessi sciagurati che fanno finta di essere esperti genetisti e si riempiono la bocca della “mutazione MTHFR” e vi offrono TONNELLATE di altre vitamine, tra queste l’acido folico e la vitamina B12 (metilate ovviamente).

UN EPIC FAIL DI PROPORZIONI BIBLICHE DA INCORNICIARE TRA LE MIGLIAIA DI FIGURE DI MERDA CHE SI TRAMUTANO IN CRIMINI CONTRO L’UMANITA’ DEI MEDICI.

Su questo crimine nessuno parla, nessuno indaga.
Questo studio vi fa capire che andare a toccare l’equilibrio ormonale del corpo umano sentendosi degli dei, avrà sempre conseguenze nefaste nel medio-lungo termine.

Infine, se appena 3800 UI/die di ormone D può fare questo a delle donne ed addirittura ai loro pargoli tramite allattamento (!!!!) pensate che a voi le classiche 10.000 UI/die non provochino nulla? Siete dei poveri illusi.
———————————————————————-

nel mio libro VITAMINA D trovate qualche decina di esperienze negative derivate dalla supplementazione di VITAMINA D.
Anche la mia personale che dopo poco più di un anno di supplementazione a 10.000 UI/die (5000 in estate) ho sviluppato una forte intolleranza all’istamina che sto ancora curando. Ne troverete altre molto più gravi.

https://shop.evolutamente.it/it/libri/171-vitamina-d-perche-supplemementarla-e-autolesionismo-puro.html

Buona giornata a tutti.
Angelo Rossiello.

Articoli recenti…