Una dieta a base carnea combatte l’invecchiamento: la carnosina

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Pillole | Salute

2 Ottobre 2015

Sottotitolo: Carnosina dipeptide essenziale.

Adattamento: Angelo

meat

Lo scienziato Alan Hipkiss, dal William Harvey Research Institute di Londra, ha esaminato le prove scientifiche rispetto alla domanda: “la carnosina o una dieta a base carne aiutano a combattere l’invecchiamento e le patologie associate“?
Con i dati raccolti ha scritto una bellissima review che, di seguito, riassumo schematicamente.

Hipkiss ha dunque evidenziato:

1- La carnosina (beta-alanil-L-istidina) si trova esclusivamente negli alimenti di origine animale, ed inoltre

2- potenzialmente inibisce la glicazione, la formazione degli AGEs, e la formazione di gruppi di un tipo di proteine ​che svolgono un ruolo importante nel causare l’invecchiamento, il diabete, le sue complicanze secondarie e le malattie neurodegenerative.

3- diete ricche di carne potrebbero essere utili per il loro contenuto di carnosina che ha anche dimostrato di sopprimere (si: sopprimere!) alcune complicazioni diabetiche.

4- il dipeptide può aiutare a prevenire la neurodegenerazione.

Concludendo: questa review rileva che la carnosina e, di conseguenza, una dieta a base carne possono aiutare a rallentare l’invecchiamento e le patologie associate.

Le migliori fonti alimentari di carnosina includono manzo, pollame e carne di maiale.

Questo fantastico NON è presente in alcun alimento di origine vegetale. E chi lo dice ora gli “amici” veg? 

IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA è il libro più completo al mondo su diete e stili di vita ancestrali e distrugge tutta, ma proprio tutta, la narrazione mainstream…

Riferimento:
Annals of the New York Academy of Science 2006 May;1067:369-74
Would carnosine or a carnivorous diet help suppress aging and associated pathologies?
Hipkiss AR.
Centre for Experimental Therapeutics, William Harvey Research Institute, Barts’ and the London School of Medicine and Dentistry, UK. alanandjill@lineone.net
Link: qui

 

Articoli recenti…