THIMEROSAL NEI VACCINI. SI USA O NO?

Scritto da Angelo

Categorie: Salute

Tag: thimerosal

22 Agosto 2017

di Angelo

Continuiamo a presentare lavori scientifici pubblicati in letteratura sui possibili e REALI effetti collaterali da vaccini. Ovviamente sappiamo anticipatamente che non condizionerà di una virgola l’azione coercitiva del Governo ma speriamo di svegliare le coscienze dei pro-vaccini a tutti i costi, chiarendo che noi non SIAMO anti-vax ma per la proposta Codacons che prova a tutelare in qualche modo i pazienti.

Se qualcuno vi dice che il thimerosal sia stato bandito dai vaccini dal 2000 sappia che non è del tutto vero.
Vi dice una MEZZA VERITA’.

Infatti se ne parla proprio con gli stessi toni tranquillizzanti nel sito di farmacovigilanza USA (quello che dovrebbe tutelare il “consumatore”):

https://www.cdc.gov/vaccinesafety/concerns/thimerosal/index.html

(NB. Il sito funziona solo se ci cliccate direttamente. Non “aprite in un’altra pagina” perchè altrimenti non funziona. Questo FORSE per evitare a rompiballe come me di fare ricerche estensive. A pensar male…).

Dicono che non è più utilizzato come adiuvante ma come conservante in dosi davvero ridicole.

Abbiamo già visto in un vecchio articolo del blog che, anche dosi molto basse di mercurio, possono comunque essere tossiche per alcuni soggetti.

L’esposizione al mercurio, anche a dosi molto piccole, potrebbe indebolire il sistema immunitario.

Ora PER ESEMPIO, non per allarmare il lettore, ma in quest’altro lavoro australiano (2010) si sono analizzati 10 vaccini per bambini. In effetti in 9 di questi le concentrazioni di thimerosal erano molto basse e nei limiti di legge MA UNO SFUGGIVA TOTALMENTE dalla legge contenendo 10 volte thimerosal oltre i limiti previsti.

Sebbene i livelli di Hg rilevati siano sostanzialmente inferiori ai limiti di sicurezza, i risultati di questo studio rivelano che esistono inesattezze nei messaggi riguardanti salute pubblica, nella comunicazione professionale e nella documentazione ufficiale riguardante il contenuto di Hg in almeno un vaccino per l’infanzia.

I ricercatori raccomandano vivamente:

Nell’interesse della sanità pubblica, è responsabilità dei produttori di vaccini e delle agenzie preposte al controllo di affrontare urgentemente questo problema.

Errore umano? Volontarietà?
Chi lo sa…
Quello che vogliamo sapere è: chi ci tutela?

RIFERIMENTO:
J Toxicol Environ Health A. 2010;73(10):637-40. doi: 10.1080/15287391003613994.
Mercury in vaccines from the Australian childhood immunization program schedule.
Austin DW, Shandley KA, Palombo EA.
Link: qui

Articoli recenti…