TESTIMONIANZA VITAMINA D: SIGNORA X

Scritto da Angelo

Categorie: integratori | Salute

12 Dicembre 2020

Mi arriva via mail questa testimonianza sconvolgente.
Ripeto fino alla noia che le testimonianze lasciano il tempo che trovano e non hanno nulla di scientifico. Però possono dare una mano a chi si trova nella stessa situazione ad agire magari più tempestivamente.

Angelo Rossiello

TESTIMONIANZA:

Ciao Angelo verso metà marzo proprio in previsione del lockdown e per prevenzione al virus mia moglie passa da 2000 ui di vitamina d a 10000 ui, dopo circa 15 giorni arriva un forte attacco di dolore ai reni con colica vomito e febbre ovviamente visto il momento si pensa solo al covid nessuno interviene e si lascia passare qualche giorno, dopo una decina di giorni altra crisi stessi sintomi la portano al pronto soccorso 3 esami del sangue e di nuovo a casa, le crisi si ripresentano e a fine aprile impongo minacciando denunce un ricovero coi dovuti esami con i quali si palesano innumerevoli calcificazioni al bacino ed una dilatazione del rene destro, si provvede a mettere un tubicino per favorire la uscita dell’ urina ma le coliche proseguono e il rene rimane dilatato, nei mesi sono state fatte risonanze ecografie tac scintigrafie ossee e colonscopia risultati tutti negativi ma i dolori continuavano, dopo aver letto le tue informazioni i primi di ottobre le ho fatto sospendere completamente l assunzione della vit d e magicamente non solo i dolori e le coliche sono scomparsi ma dall’ ultimo esame il rene pur senza tubicino e senza nessuna terapia è tornato di dimensioni normali io non saprei trovare altra causa anche i medici brancolano nel buio.

EDITORIALE DI ANGELO ROSSIELLO: FORMATTAMENTO MENTALE ORMONE D

MIO COMMENTO:

Ricordando che non sono medico e quindi i miei commenti sono chiacchiere da bar. Qui la cosa incredibile è notare che la signora nonostante gli incredibili episodi acuti chiaramente da eccesso di ormone D ha continuato per mesi ad assumerla convinta che non potesse fare male. Di questo i medici ed i biologi che scrivono sui social tonnellate di stronzate intorno a questo che è un vero e proprio ormone se ne dovranno fare carico, anche semplicemente morale.
I sintomi sono classici e vi rendete conto da soli che tutte le analisi eseguite per un male “misterioso” erano totalmente evitabili.
Oltre al rischio delle analisi stesse, un costo per il contribuente e un ulteriore rischio di contagiarsi nelle aziende sanitarie luogo molto più a rischio che altrove.
Altra cosa da aggiungere è che sicuramente se interpellati, i super medici, avrebbero detto (giustamente) che il fai da te è sconsigliabile e che la signora avrebbe dovuto assumere anche almeno la Vitamina K2. Questa è una ulteriore mezza verità che rischia di essere peggiore di una bugia intera.
Io purtroppo credo che la signora si trascinerà problemi per molti anni a venire se non si disintossicherà per bene.
Tutte le info sulla VITAMINA D possibili ed immaginabili e sugli incredibili e multisfaccettati rischi della sua integrazione esogena sul mio ultimo libro. Un mattone di oltre 400 pagine che potete acquistare:

QUI

Un libro di totale rottura sulla narrazione attorno a questo prezioso ORMONE ed unica voce fuori dal coro nel mare magnum di cazzate che si sentono e leggono in TV e sui social. UNICO E PER POCHI DALLA MENTE APERTA. Il resto carne da cannone…

Ti può interessare…

Share This