Studi Scientifici? Un corno… Come ti manipolo clamorosamente i dati di un’intervista.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Salute

18 Aprile 2014

di Angelo.

studi

 

Prendiamo in esame 2 studi ricavati dalla stessa INTERVISTA: Austrian Health Interview Survey AT-HIS 2006/07.

I dati analizzati da:
Burkert NT1, Freidl W, Großschädel F, Muckenhuber J, Stronegger WJ, Rásky E.

link: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/24343044

Hanno dato queste conclusioni:

“Our results show that a vegetarian diet is associated with a better health-related behavior, a lower BMI, and a higher SES. Subjects eating a carnivorous diet less rich in meat self-report poorer health, a higher number of chronic conditions, an enhanced vascular risk, as well as lower quality of life. In conclusion, our results have shown that consuming a diet rich in fruits and vegetables is associated with better health and health-related behavior. Therefore, public health programs are needed for reducing the health risks associated with a carnivorous diet.”

In pratica la dieta vegetariana è stata associata ad una migliore salute rispetto alla dieta che comprendeva carne.

GLI STESSI DATI analizzati da:

Nathalie T. Burkert, Johanna Muckenhuber, […], and Wolfgang Freidl

link: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/article … n_sectitle

(studio completo), hanno restituito queste conclusioni:

“Our study has shown that Austrian adults who consume a vegetarian diet are less healthy (in terms of cancer, allergies, and mental health disorders), have a lower quality of life, and also require more medical treatment. Therefore, a continued strong public health program for Austria is required in order to reduce the health risk due to nutritional factors. Moreover, our results emphasize the necessity of further studies in Austria, for a more in-depth analysis of the health effects of different dietary habits.”

Tradotto:
“Il nostro studio ha dimostrato che gli adulti austriaci vegetariani sono meno sani (in termini di cancro, allergie e disturbi di salute mentale), hanno una minore qualità della vita, e, soprattutto richiedono più spesso cure mediche. Pertanto, un forte programma di salute pubblica continuato per l’Austria sarebbe necessario al fine di ridurre il rischio per la salute a causa di fattori nutrizionali. Inoltre, i nostri risultati sottolineano la necessità di ulteriori studi in Austria, per una più approfondita analisi degli effetti sulla salute delle diverse abitudini alimentari”

Per più info: la nostra pillola:
https://www.evolutamente.it/?p=823

Sintetizzando: STESSO QUESTIONARIO, 2 GRUPPI DI STUDIO E DI ANALISI DIVERSI, 2 RISULTATI DIAMETRALMENTE OPPOSTI.

Che cosa ne evinciamo?
1- i questionari potrebbero essere stati progettati in modo non corretto e con risposte che potevano dare adito a fraintendimenti o LIBERE interpretazioni da parte degli analisti;
2- chi ha analizzato i dati li ha INVOLONTARIAMENTE (ndr. non posso e non voglio pensare altrimenti) manipolati per arrivare a conclusioni per le quali già aveva delle convinzioni particolari…;
quel che è certo è che:
3- uno dei gruppi di ricerca ha sicuramente sbagliato clamorosamente le analisi dei dati.

Qual è la verità?

Per ora queste certezze:

Soldi pubblici, per fortuna stavolta austriaci, spesi molto male o in un senso o in un altro.

Commissioni di approvazione degli studi su giornali che dovrebbero tutelare il lettore: INUTILI-INESISTENTI.

Chissà quanti studi inutili ed a volte deleteri escono dalle menti di questi scienziati che alimentano così i loro curriculum…

Bella storia, almeno ne abbiamo ricavato qualcosa d’istruttivo.

Discussione

Articoli recenti…

LUCE E VIBRAZIONI

LUCE E VIBRAZIONI

Ecco un nuovo studio pazzesco che utilizza i meccanismi oscillatori per sbarazzarsi delle cellule tumorali:...