close
SOLE, LUCE BLU, FEOMELANINA E QUELLO CHE LA VITAMINA D PUO’ FARE PER IL CANCRO

SOLE, LUCE BLU, FEOMELANINA E QUELLO CHE LA VITAMINA D PUO’ FARE PER IL CANCRO

di Doris Loh
Traduzione: Angelo

Parte 1

Ora che hai capito come la melanina possa contribuire allo sviluppo di pericolosi cancri della pelle come il melanoma, sono sicura che ti stai anche chiedendo perché ci siano prove che collegano l’aumento dell’incidenza dei tumori della pelle nonostante le riduzioni dell’esposizione solare. Se la melanina provoca il cancro della pelle generando radicali liberi quando assorbe le radiazioni UV dal sole [1], allora perché si dovrebbe sviluppare il cancro della pelle se si riduce o addirittura si elimina l’esposizione al sole?

L’evoluzione genetica della feomelanina

Quando la pelle è esposta alle radiazioni UV, la melanogenesi inizia a produrre melanina. Nella pelle, la melanogenesi produce in realtà una combinazione di due diversi tipi di melanina a diversi rapporti misti. Uno è l’eumelanina di colore nero brunastro, l’altro è la feomelanina rossastra e gialla. [2] La variazione della pigmentazione cutanea riscontrata nei vari tipi di pelle di Fitzpatrick è dovuta al tipo e quantità di melanine generate, alle dimensioni dei melanosomi e al modo in cui i cheratinociti sequestrano e degradano le melanine [3] Nelle persone con pelle chiara classificate come pelle tipo I, il rapporto tra feomelanina ed eumelanina è maggiore a seguito di mutazioni genetiche.

La costruzione del callo solare

L’evoluzione della maggior parte degli alleli associati alla pigmentazione della pelle chiara e scura in realtà iniziò prima dell’avvento dell’uomo moderno oltre 300.000 anni fa.

Cara amica/o, se vuoi continuare a leggere l'articolo completo "SOLE, LUCE BLU, FEOMELANINA E QUELLO CHE LA VITAMINA D PUO' FARE PER IL CANCRO", puoi offrirci un caffè al tavolino tramite PayPal al costo di EUR 4.99.. I costi di gestione del blog sono diventati insostenibili per le nostre tasche. Se vuoi sostenere la corretta controinformazione e la tua consapevolezza o semplicemente avere una seconda opinione, dacci una tua mano! Le notizie che ti offriamo non le troverai da nessuna altra parte! Grazie di cuore!
(Visited 202 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

GLI INTEGRATORI E LE NANOPARTICELLE

RUDIMENTI DI LIGHT TRAINING. BOLOGNA 12 E 13 OTTOBRE 2019