close
Soia e fertilità feminile

Soia e fertilità feminile

26 Settembre 2017700Visualizzazioni

Un interessante paper ha utilizzato dati da un vecchio studio (lo studio avventista) per stabilire l’eventuale legame tra un elevato consumo di soia e fertilità nelle donne

Adattamento: Angelo

Avevamo già visto in questo lavoro come la soia potesse abbassare i livelli di testosterone e quindi provocare disfunzione erettile in uomini, oltre che promuovere infertilità:

Una dieta vegana con l’aggiunta di soia può abbassare i livelli di testosterone e provocare persino disfunzione erettile.

In questo lavoro sono stati esaminate le abitudini alimentari di oltre 11.000 donne in età fertile. Selezionato il consumo di soia, da basso ad alto, in base all’equivalenza degli isoflavoni ingeriti (>40 mg/gg alto e <10 mg/gg basso) si è andata ad analizzare la fertilità.

Ebbene: nelle donne con un consumo alto di soia elevato, la fertilità è risultata significativamente più bassa rispetto alle donne che ne consumavano meno.

Questo è risultato ancora più evidente in donne che già avevano difficoltà a rimanere incinta.

Calcolate che per 40 mg di isoflavoni bastano 2 bicchieri di succo di soia, volgarmente ed impropriamente denominato “latte”…

I LATTI VEGETALI. DOVE CI PORTERÀ QUESTA FOLLIA VEGANA/VEGETARIANA?

RIFERIMENTO:
Int J Womens Health. 2014; 6: 377–384.
Published online 2014 Apr 5. doi: 10.2147/IJWH.S57137
PMCID: PMC3982974
Soy isoflavone intake and the likelihood of ever becoming a mother: the Adventist Health Study-2
Autori Vari
Link: full text

(Visited 322 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Mangiare 2 pasti al giorno grandi è meglio che mangiare 6 volte?

VACCINO ORALE E MICROBIOMA.