Una settimana di campeggio, senza luci artificiali, sincronizza i naturali ritmi circadiani

Scritto da Angelo

Categorie: Salute

9 Settembre 2017

Adattamento: Angelo

La luce elettrica è una delle più importanti invenzioni umane. Il sonno e altri ritmi quotidiani nella fisiologia e nel comportamento, tuttavia, si sono evoluti seguendo i naturali cicli di luce-buio.

Si pensa che l’illuminazione elettrica abbia disturbato questi ritmi.

PROBLEMA N.1 PER LA SALUTE: LE LUCI ARTIFICIALI.

Tuttavia, quanto l’era dell’illuminazione elettrica abbia alterato l’orologio circadiano umano, non è noto. In questo piccolo trial si dimostra che l’illuminazione elettrica e l’ambiente costruttivo sono associati ad una ridotta esposizione alla luce del sole durante il giorno.
Inoltre, si scopre che dopo l’esposizione alla luce naturale del sole, l’orologio circadiano (ritmi circadiani) interno si sincronizza proprio con il tempo solare in modo che la notte biologica interna si verifica al tramonto e alla fine della notte biologica interna si verifica prima del tempo di sveglia subito dopo l’alba.

Inoltre, riteniamo che i cronotipi “tardivi” mostrano grandi progressi risincronizzando i ritmi circadiani quando sono esposti solo alla luce naturale, modificando la tempistica dei loro orologi interni rispetto al ciclo luce-buio, anticipando sonno e sveglia.

Questi risultati hanno importanti implicazioni per comprendere come i moderni modelli di esposizione alla luce contribuiscono a pianificare i ritardi dell’insorgenza del sonno e possono interferire con gli orologi del sonno e del sonno.

Tutto questo è stato possibile apprendere lasciando semplicemente 8 soggetti fare camping, senza luci artificiali, per una sola settimana.

Come ottenere gli stessi risultati stando a casa vostra ed a costo ZERO?

RIFERIMENTO:
CELL
Entrainment of the Human Circadian Clock to the Natural Light-Dark Cycle
Autori Vari
Link: qui

Ti può interessare…

Share This