SETTEMBRE NERO PER I SOSTENITORI DELLE DIETE VEGETARIANE

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione

3 Ottobre 2022

SETTEMBRE NERO PER I SOSTENITORI DELLE DIETE VEGETARIANE

Settembre 2022 è stato un mese terribile per i sostenitori delle diete vegetariane e peggio ancora vegane.
Diete che sono sostenute anche dalle élite globaliste che, come la scusa del clima, cercano in tutti i modi di indebolirci nel fisico e nella mente… E piegarci alla “nuova normalità”.

PRIMO STUDIO (26 settembre):

https://www.tandfonline.com/doi/full/10.1080/10408398.2022.2123778

Addirittura una revisione ad “ombrello” sul consumo di carne rossa e processata nella insorgenza di malattie cardiovascolari (prima causa di morte al mondo) e del diabete di tipo 2 (che risultano dagli studi epidemiologici che non tengono conto dello smodato consumo di cibi processati).

CONCLUSIONI: NESSUNA.

SECONDO STUDIO (6 agosto):

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S0033062022000834

Distruzione delle diete “vegane”.

Strict adherence to a vegan diet causes predictable deficiencies in nutrients including vitamins B12, B2, D, niacin, iron, iodine, zinc, high-quality proteins, omega-3, and calcium. Prolonged strict veganism increases risk for bone fractures, sarcopenia, anemia, and depression.

La stretta aderenza a una dieta vegana causa prevedibili carenze di nutrienti tra cui vitamine B12, B2, D, niacina, ferro, iodio, zinco, proteine di alta qualità, omega-3 e calcio. Il veganismo rigoroso prolungato aumenta il rischio di fratture ossee, sarcopenia, anemia e depressione.

TERZO STUDIO (31 agosto 2022):

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC9459879/

Diete veg per lo sviluppo degli infanti.

Based on current evidence, vegetarian and vegan diets during the complementary feeding period have not been shown to be safe, and the current best evidence suggests that the risk of critical micronutrient deficiencies or insufficiencies and growth retardation is high: they may result in significantly different outcomes in neuropsychological development and growth when compared with a healthy omnivorous diet such as the Mediterranean Diet.

Sulla base delle prove attuali, le diete vegetariane e vegane durante il periodo di alimentazione complementare non si sono dimostrate sicure e le attuali migliori prove suggeriscono che il rischio di carenze o carenze critiche di micronutrienti e ritardo della crescita è elevato: possono comportare risultati significativamente diversi nello sviluppo e nella crescita neuropsicologici rispetto a una dieta onnivora sana come la Dieta Mediterranea.

QUARTO STUDIO (10 ottobre):

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1751731122002002

In realtà non è uno studio ma una risposta formale allo studio dell’ottimo prof. Leroy a quest’articolo in cui si smaschera la bufala delle emissioni (ammettendo che il ciclo del metano è previsto dalla natura) e la bufala che le dieta vegetali sono salubri (ammettendo che in effetti…):

https://www.sciencedirect.com/science/article/pii/S1751731122000040?via%3Dihub

Gli autori di questa risposta si arrabbattano senza alcun pudore per sostenere in minima parte le loro tesi “salutistiche” e “climatiche”…

I fautori del Nuovo Ordine Mondiale stanno mano a mano perdendo pezzi. Le loro folli teorie bislacche si stanno sciogliendo come neve al sole addirittura davanti all’opinione pubblica che, ormai, non si fida neanche più dei media. Giustamente…

Una infinità di notizie su queste bufale, le trovate nel nostro blog e nei libri da noi pubblicati. Nello specifico:

IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA.

IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA

IL VEGETARIANESIMO SVELATO (della grande Natasha Campbell-McBride)

IL VEGETARIANESIMO SVELATO – NATASHA CAMPBELL McBRIDE (T.R.U. Edizioni)

Buona giornata a tutti.
Angelo Rossiello

Articoli recenti…