close
Qualità del sonno nettamente migliore simulando le condizioni di vita del paleolitico…

Qualità del sonno nettamente migliore simulando le condizioni di vita del paleolitico…

Segnaliamo un esperimento unico nel suo genere progettato per studiare l’impatto delle condizioni della vita preistorica sul comportamento umano sonno-veglia.

Adattamento: Angelo

sleeping

All’uopo è stato selezionato un (ndr. piccolo) gruppo di cinque adulti sani e sono stati valutati per due mesi mentre vivevano in un insediamento neolitico.

Risultati:

La scoperta più significativa è stata che la durata del sonno notturno era marcatamente prolungata durante il periodo di sperimentazione, rispetto ai periodi prima e dopo l’esperimento. Questi aumenti sono stati dovuti principalmente dal fatto che i soggetti si addormentavano più velocemente. Altre valutazioni sulla salute non hanno mostrato alcuna differenza rilevanti in tutto lo studio.

Conclusioni e discussione:

Queste osservazioni forniscono ulteriori prove che l’assenza di condizioni di vita moderna (ndr. luci artificiali, schermi, stress…) accorcino la durata del sonno.

slide_1
La durata del sonno è aumentata di oltre il 20%!

Queste osservazioni con condizioni simulate suggeriscono che le moderne abitudini di vita possono portare alla condizione di “sleep deprivation“.

L’esposizione alla luce e l’interazione sociale rappresentano i due principali cardini che attivano un normale ritmo circadiano tra gli esseri umani. L’esposizione alla luce del giorno (ndr. sole) sembra emergere come il cardine primario e avere un impatto molto più forte di quanto comunemente si pensi. Eliminando l’esposizione alla luce artificiale di sera e l’assenza di mezzi di comunicazione elettronici potrebbe aver provocato questo anticipo nell’addormentamento.
Con questi nuovi dati bisognerà trovare nuove strategie utili a contrastare la “sleep deprivation“.

COME AGIRE SE SI HA UN SONNO DISTURBATO?

Per un sonno migliore e per una ottimizzazione NATURALE DELLA MELATONINA ed una ri-sincronizzazione dei naturali ritmi circadiani, potete iniziare ad utilizzare occhiali blue blocker in casa o in giro con gli amici:

Gli occhiali, oltre ad essere carini esteticamente e di possibile utilizzo ovunque, sono certificati e filtrano più del 98% di luce blu e più del 90% di luce verde. Per l’acquisto potete cliccare qui: BLUEBLOX

e scegliere il modello che più vi piace, avrete anche un significativo sconto.

I modelli con lenti rosse (sleep+) sono veri e propri blue blocker, i modelli con lenti più leggere gialle (Summerglo) ed ancora più leggere (computer glasses) sono utilissimi durante il giorno per lavorare al PC e sostare in uffici pesantemente illuminati da luci artificiali.
I prezzi sono abbordabilissimi. Dai 90 euro a salire più le spese di spedizione.

Sono disponibili anche occhiali graduati (prescription), ovviamente fornendo la prescrizione completa (solo modello da sera) e modelli da lettura (readers).

Consigli per l’utilizzo:

Consigliamo vivamente di utilizzare il modello chiaro (o giallo) sempre in ufficio o a casa (se illuminata con i LED). 2 ore prima di dormire sostituirli con il modello sleep+.

Per approfondimenti basati sulle ultime ricerche scientifiche:

Insonnia. Il male del nuovo secolo

Riferimento:
J Clin Sleep Med. 2014 Jul 15; 10(7): 719–722.
Published online 2014 Jul 15. doi: 10.5664/jcsm.3854
PMCID: PMC4067433
Prolonged Sleep under Stone Age Conditions
Hannah Piosczyk, Ph.D., Nina Landmann, M.A., Johannes Holz, Ph.D., Bernd Feige, Ph.D., Dieter Riemann, Ph.D., Christoph Nissen, M.D.,1 and Ulrich Voderholzer, M.D.
Link (completo): http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC4067433/

Dormire bene è fondamentale per vivere meglio

(Visited 531 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Le diete alte in grassi saturi riducono il rischio di malattie cardiache più di diete a basso contenuto di grassi.

La vitamina C previene in modo estremamente significativo la gotta.