Primo trail negativo sulla paleodiet: il 37°. - EvolutaMente.it
close
Primo trail negativo sulla paleodiet: il 37°.

Primo trail negativo sulla paleodiet: il 37°.

9 Settembre 2019paleodiet119Visualizzazioni

TRAIL NEGATIVO PALEODIET

Appena pubblicato il 37° Trial clinico sulla paleodieta.
Quando ho iniziato io ne era stato pubblicato solo uno che reputo ancora il migliore. Un trial con pochissimi soggetti diabetici aborigeni australiani che erano stati lasciati libri di tornare alle loro tradizioni. Ebbene tutti ebbero risultati che dire eclatanti sarebbe un eufemismo. Ma oltre alla dieta tradizionale, questi soggetti vivevano per lo più nudi ed a contatto con Madre Terra…
Il trial non era randomizzato e la dieta neanche si chiamava “paleodieta”…

La dieta paleolitica induce un marcato miglioramento del metabolismo dei carboidrati e dei grassi.

Il primo articolo in Italia che parlava di paleodieta fu pubblicato nel 2007 sulla rivista storica Olympian’s News a cura di Claudio Tozzi, ma io avevo iniziato la paleo tra il 2002 ed il 2003.

Ma torniamo a noi!
Mio malgrado le varie mail e i MP di molti follower mi costringono a parlare di cibo, cosa che proprio non m’interessa più.

Primo tiral che SEMBRA offrire risultati negativi alla paleodieta nel lungo termine è, senza se e senza ma, una FARSA.

I ricercatori eseguono un trial di lungo termine che è super costoso ed invece di monitorare ANCHE % di massa grassa, parametri ematochimici (tutte cose semplici da fare), cosa fanno? Studiano il microbioma dei soggetti…
UNA FOLLIA!

Cosa salta fuori?

A- che la paleo modifica la varietà di batteri intestinali

B- MA!!!! UDITE UDITE alcune specie batteriche producono il temibile TMAO (trimetilamina-N-ossido) che sarebbe legato alle malattie cardiache!!!! Assurdo, dato che alimenti come halibut e cereali, approvati da diete standard, reputate salubri dal mainstream, producono molto più TMAO che la carne…

Peccato che si evidenzia ANCHE nello stesso trial che con la paleodieta si ha un netto miglioramento dei trigliceridi (evidenziato in neretto per essere significativa la variazione in meglio) e del colesterolo HDL (altrettanto evidenziato in neretto) che sono molto più predittivi per le malattie cardiche del cazzo di TMAO che è studiato da pochi mesi… Cosa che neanche accennano nelle conclusioni…
Ci hanno abbuffato le scatole per 60 anni con la storia del colesterolo ed ora non esiste più. Sciolto come neve al sole…

Invece di dire che la “paleo” ha effetti protettivi per il cuore dato l’abbassamento significativo dei trigliceridi con il contemporaneo innalzamento dell’HDL… Vanno a vedere un banale marker del microbioma, studiato pochissimo, inventato ad arte per continuare a prendere per il culo la gente…
Ed infatti la stessa sig.ra Genoni, autrice leader di questo studio, aveva scoperto qualche mese fa che la dieta paleo in donne NON INFLUIVA SUL TMAO!!!!

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/m/pubmed/30419974/

Come avevamo previsto la bufala del microbioma e delle sue analisi continua a fare danno alla salute delle persone anche attraverso queste cazzate.

Altre cose da notare sono che questo trial fa a scopa con altri 2-3 della stessa autrice!!!! La sig.ra Genoni, probabilmente filo vegetariana, di chiare origini italiane.
Se questo è eseguito un po’ meglio, gli altri sono davvero studi di 2-3 paginette con solo congetture e conclusioni di “pancia”. Li trovate tutti commentati nel mio blog.

Inoltre lo studio è finanziato da un ente “indipendente” che però fa gli interessi dell’industria… Le classiche contraddizioni che abbiamo anche in Italia…

Ormai l’attacco alla “paleo” è totale e stranamente contemporaneo. Vedete come il mainstream abbia fatto uscire contemporaneamente articoli su importanti testate giornalistiche sia per la sospensione dei vari biologi e sia per quest’articolo che dire “minore” sarebbe fargli un complimento.

Concludendo e visti i dati, anche questo trial offre SOLO risultati positivi per la paleodieta.
Senza se e senza ma.

Il più completo libro al mondo su dieta e stili di vita ancestrali:

RIFERIMENTO:

https://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/31273523

Angelo Rossiello.

(Visited 147 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

ELENCO REVIEW SULLA PALEODIETA: N.3

LE DIETE “A BASE VEGETALE”: LA COLINA