close
Mangiare carne ed allenamento fondamentali per l’umore!
shop evolutamente

Mangiare carne ed allenamento fondamentali per l’umore!

14 Dicembre 2017attività fisicacarneumore1812Visualizzazioni

La dieta e le pratiche dietetiche influenzano in modo differente la salute mentale nei giovani rispetto agli adulti più anziani, secondo una nuova ricerca della Binghamton University, State University di New York.

Traduzione: Angelo

Lina Begdache, assistente professore di studi sulla salute e benessere presso l’Università di Binghamton, insieme ad altri ricercatori, ha condotto un sondaggio online anonimo, chiedendo alle persone di tutto il mondo di completare il questionario Food-Mood (FMQ), che ha incluso include domande sui gruppi alimentari che sono stati associati alla neurochimica ed alla neurobiologia. Analizzando i dati la Begdache ed altri hanno scoperto che l’umore nei giovani adulti (18-29 anni) sembra dipendere dal cibo. Questo aumenta la disponibilità di precursori dei neurotrasmettitori e concentrazioni nel cervello (la carne). Tuttavia, l’umore negli adulti maturi (oltre i 30 anni) può essere più dipendente dal cibo che aumenta la disponibilità di antiossidanti (frutta) e l’astinenza dal cibo che attivano non in modo salutare il sistema nervoso simpatico (caffè, indice glicemico alto e la colazione saltata).

Mangiare carne è associato ad una migliore salute mentale

Uno dei risultati principali di questo articolo è che la dieta e le pratiche dietetiche influenzano in modo differenziale la salute mentale nei giovani adulti rispetto agli adulti maturi“, ha detto la Begdache. “Un altro dato degno di nota è che l’umore dei giovani adulti sembra essere sensibile all’accumulo di sostanze chimiche nel cervello. Il consumo regolare di carne porta all’accumulo di due sostanze chimiche cerebrali (serotonina e dopamina) note per promuovere l’umore. Anche l’esercizio fisico regolare comporta l’accumulo di questi e di altri neurotrasmettitori. In altre parole, i giovani adulti che mangiano carne (rossa o bianca) meno di tre volte a settimana e si allenano meno di tre volte la settimana hanno mostrato un significativo disagio mentale“.

Poca carne? Più idee suicide e meno salute fisica e mentale!

Al contrario, l’umore dell’adulto più maturo sembra essere più sensibile al consumo regolare di fonti di antiossidanti e di astinenza del cibo che attivano in modo inappropriato l’innata risposta di lotta o fuga (comunemente nota come risposta allo stress)“, ha aggiunto Begdache. “Con l’invecchiamento, c’è un aumento nella formazione di radicali liberi (ossidanti), quindi aumenta il nostro bisogno di antiossidanti. I radicali liberi causano disturbi nel cervello, il che aumenta il rischio di sofferenza mentale. Inoltre, la nostra capacità di regolare lo stress diminuisce, quindi se consumiamo alimenti che attivano la risposta allo stress (come caffè e troppi carboidrati), è più probabile che potremmo avere un disagio mentale“.

Begdache e il suo team sono interessati a confrontare l’assunzione alimentare tra uomini e donne in relazione al disagio mentale. Vi è una differenza di genere nella morfologia del cervello che può essere anche sensibile ai componenti alimentari e potrebbe potenzialmente spiegare alcuni dei rischi di sofferenza mentale documentati specifici per genere, ha detto Begdache.

RIFERIMENTO:
Nutritional Neuroscience
Assessment of dietary factors, dietary practices and exercise on mental distress in young adults versus matured adults: A cross-sectional study
Autori Vari
Link:

(Visited 624 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

Editoriale di Angelo Rossiello: sfogo contro i cibi esotici…

Editoriale di Angelo Rossiello: ancora su Adriano Panzioroni e le iene. N.2