close
Lo sport contro il cancro al seno

Lo sport contro il cancro al seno

20 Novembre 2013cancro al senosport627Visualizzazioni

a cura di Mario

L’esercizio fisico contribuisce a ridurre i rischi di cancro al seno. Ma perché? Questa domanda ha spinto i ricercatori a comprendere quali modificazioni del metabolismo degli estrogeni (i principali ormoni sessuali femminili) l’esercizio fisico riusciva a innescare, in donne in premenopausa, e come questo va a incidere sul rischio di cancro al seno.
L’attività fisica utilizzata nello studio è stata aerobica, da moderata a intensa, 30 minuti al giorno per 5 giorni a settimana, su un arco di tempo di 16 settimane.
I cambiamenti riscontrati rispetto al gruppo di controllo (che ha proseguito uno stile di vita sedentario) suggeriscono che l’esercizio fisico ha effettivamente una capacità positiva di modificare il metabolismo degli estrogeni (nella donna in premenopausa), avendo come conseguenza la riduzione del rischio di cancro al seno.

Riferimento:
The Effects of Aerobic Exercise on Estrogen Metabolism in Healthy Premenopausal Women. Alma J. Smith, William R. Phipps, William Thomas, Kathryn H. Schmitz, and Mindy S. Kurzer. Cancer Epidemiol Biomarkers Prev, May 2013; 22(5); 756–64.

(Visited 91 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

Insalatini Fermentati

Una colazione abbondante e ricca in proteine migliora il controllo della glicemia ed il senso di sazietà in adulti affetti da diabete di tipo 2