close
L’esposizione alla luce blu (PC, smartphone…) altera in modo pesante il metabolismo…

L’esposizione alla luce blu (PC, smartphone…) altera in modo pesante il metabolismo…

Adattamento: Angelo

Ancora sugli effetti deleteri di alcune tecnologie.

portatile

E ‘sempre più evidente che sia l’intensità che tempi di esposizione alla luce ambientale possono avere un grande impatto sul metabolismo. Un nuovo studio della Northwestern Medicine University presta ulteriore supporto a questa osservazione.

Nello studio, 19 adulti sani sono stati ricoverati in Unità di ricerca clinica Northwestern per quattro giorni e sono stati randomizzati in due diverse condizioni:

  • Tre ore di esposizione alla luce blu di mattina (mezz’ora dopo il risveglio)
  • Tre ore di esposizione alla luce blu di sera (più di dieci ore dopo il risveglio)

I ricercatori hanno confrontato gli effetti acuti di queste due esposizioni differenti su diverse misure della funzione metabolica.

In entrambi i gruppi c’è stata una disregolazione del sonno (meno ore) ed un aumento dei livelli insulinici collegati alla sindrome metabolica.

Hanno scoperto che l’esposizione al blu brillante in serata ha provocato marcatori più elevati di insulino-resistenza ed un picco più alto di glucosio nel sangue. Non è una novità incoraggiante per tutti coloro che giocano sui telefoni o lavorano al computer in serata. Infatti la mancata gestione dello zucchero nel sangue, nel lungo termine, tende a tradursi in una moltitudine di effetti nocivi per la salute.

I risultati di laboratorio sul sonno non sono perfettamente applicabili ai relativi livelli di esposizione alla luce che la maggior parte di noi di solito sperimenta nella vita reale. Tuttavia, questo studio ha supportato anche il fatto che le alterazioni nei modelli di esposizione della luce ambiente possono influenzare la composizione corporea. Gli effetti suggeriti sulla regolazione del glucosio potrebbe in realtà essere ancora più preoccupante dato che questo fattore è collegato a molte malattie metaboliche tra cui il diabete.

Consigliamo fortemente l’uso di occhiali blue blocker se proprio non potete fare a meno di utilizzare in modo estensivo questi strumenti.

blue

DOVE ACQUISTARE IL MIGLIOR PRODOTTO QUALITA’/PREZZO/ESTETICA.

Abbiamo appena concordato un’affiliazione on una importante azienda produttrice di occhiali blue blockeraustraliana. Gli occhiali, oltre ad essere carini esteticamente e di possibile utilizzo ovunque, sono certificati e filtrano più del 98% di luce blu e più del 90% di luce verde (qui). Per l’acquisto potete cliccare qui e scegliere il modello che più vi piace.
I prezzi sono abbordabilissimi. Dai 55 ai 60 euro più circa 16 euro come spese di spedizione. Per l’acquisto potete cliccare qui e scegliere il modello che più vi piace.
I prezzi sono abbordabilissimi. Dai 55 ai 60 euro più circa 16 euro come spese di spedizione. I prezzi sul sito sono in dollari australiani, non fatevi ingannare!

Riferimento:
PLOS one
Morning and Evening Blue-Enriched Light Exposure Alters Metabolic Function in Normal Weight Adults
Ivy N. Cheung, Phyllis C. Zee, Dov Shalman, Roneil G. Malkani, Joseph Kang, Kathryn J. Reid
Link: full text

Altre interessanti notizie simili

(Visited 954 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Gelato ai Lamponi

Vellutata di Zucchine alla menta