close
L’esposizione alla luce blu è tossica per i neuroni.

L’esposizione alla luce blu è tossica per i neuroni.

Oggi la nocività della luce blu proveniente in particolare dalle luci artificiali (tubi fluorescenti, pannelli a LED, display…) viene attivamente discussa nel contesto di varie malattie oculari.

Di Angelo

Molte di queste malattie hanno un’importante componente neurologica e sono associate al dolore oculare. Questo segnale neuropatico è fornito dai neuroni nocicettivi dei gangli trigeminali. Tuttavia, la fototossicità della luce blu sui neuroni trigeminali non è stata ancora esplorata.

Lo scopo del presente studio in vitro era quello di studiare l’impatto citotossico di varie bande d’onda di luce visibile (410-630 nm) sulla coltura cellulare primaria di cellule gliali e trigeminali del nervo trigemino. Un’esposizione di tre ore a bande di onde ristrette di luce blu centrata a 410, 440 e 480 nm di irraggiamento medio di 1,1 mW/cm2 ha provocato morte cellulare, morfologia cellulare alterata e stress ossidativo indotto e infiammazione. Questi effetti non sono stati osservati per altre bande d’onda visibili testate. Abbiamo osservato che i neuroni e le cellule gliali elaboravano il segnale luminoso in modo diverso, in termini di generazione di superossido e di perossido di idrogeno, espressione di biomarcatori infiammatori e danno mitocondriale fototossico.

(una strage…).

LUCE BLU LA SERA? MEGLIO UN PIATTO DI PASTA!

Abbiamo analizzato i percorsi della ricezione del segnale fotico e abbiamo proposto che, nelle cellule trigeminali, oltre al ben noto assorbimento della luce mediato dai mitocondri, la luce potesse essere ricevuta mediante opsine non visive, melanopsina (opn4) e neuropsina (opn5) . Abbiamo anche studiato i meccanismi alla base della fototossicità osservata, suggerendo inoltre un ruolo importante del reticolo endoplasmatico nella trasmissione neuronale del messaggio blu-luce-tossico. Presi insieme, i nostri risultati forniscono alcune informazioni sul circuito del dolore e della fotosensibilità frequentemente osservati nei pazienti che accusano questi sintomi oculari.

Commento:

Ulteriore conferma e forza dei contenuti del mio ultimo libro.

La luce rossa e le frequenze viola del sole allungano la vita delle cellule,  la luce blu le distrugge.
E’ la biologia miei cari… Tutto in equilibrio. Se vi esponete solo al blu, sono bei cazzi.

Ma quando avete mal di testa i danno la pasticchetta, i guru del cibo vi dicono che mangiate male, i guru dell’integrazione vi consigliano questa o quella polverina magica…

In realtà vi basterebbe leggere il mio libro INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO ed imparare a PROTEGGERVI e portare i vostri livelli di energia e performance al top.

Lo trovate su Amazon oppure qui:

Insonnia. Il male del nuovo secolo

La prima cosa da fare è acquistare dei buoni occhiali ROSSI blueblocker da indossare la sera a casa 1-2 ore prima di dormire.

RIFERIMENTO:
Free Radic Biol Med. 2018 Nov 27;131:27-39. doi: 10.1016/j.freeradbiomed.2018.11.029. [Epub ahead of print]
Blue light exposure in vitro causes toxicity to trigeminal neurons and glia through increased superoxide and hydrogen peroxide generation.
Autori Vari.
Link: qui

(Visited 227 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

GLI OCCHIALI BLUE BLOCKER. Uno studio ed altre considerazioni

Alla scoperta del “gluten free”… Altra trovata commerciale per poveri stolti