close
L’esperimento di John Ott

L’esperimento di John Ott

15 Apr 2018john Ottluce artificiale235Visualizzazioni

John Ott era un fotografo che, per motivi professionali, si interessò in modo indipendente nello studio della luce artificiale e come manipolarla a scopi salutistici. Ha scritto una serie di libri davvero… ILLUMINANTI!

di Angelo

John Ott applicava su se stesso le sue interessanti teorie ed ha vissuto fino a 91 anni trasferendosi nel sud USA da Chicago.

Le sue teorie sono state completamente ignorate dalla scienza ufficiale.

Vediamo un incredibile esperimento spiegato da lui stesso in una vecchia lunga intervista che potete leggere per intero: qui

ESPERIMENTO:

“abbiamo fatto uno studio nel sistema scolastico della contea di Sarasota nel 1973; abbiamo messo luci a spettro completo schermate contro le radiazioni (ndr. simulano per quanto possibile l’effetto dell’esposizione al sole) in due classi per cinque mesi e lasciato i tubi fluorescenti di colore bianco freddo standard (ndr. si riferisce ai neon) in due aule che abbiamo tenuto come gruppo di controllo. Il nostro esperimento ha rilevato che nei gruppi sotto le nostre luci, diversi bambini estremamente iperattivi si sono completamente tranquillizzati e sono stati in grado di superare le loro difficoltà di apprendimento. È interessante notare che i bambini di quelle aule hanno sviluppato un terzo in meno di carie rispetto al gruppo di controllo in appena cinque mesi! Abbiamo usato telecamere time-lapse in ogni classe per registrare incidenze di comportamenti dirompenti: le aule fluorescenti hanno sempre avuto più episodi di intemperanza.

Un esperimento simile fu condotto nel 1975 in una scuola pubblica della California e un altro nello stato di Washington; ebbero risultati simili”

Immaginate che all’epoca le luci artificiali erano per lo più ad incandescenza (in questo caso fluorescenza che è peggiore). In ogni caso meno tossiche delle attuali lampadine a basso consumo LED.

Cosa fare dunque?

Durante il giorno potete proteggere i vostri figli e voi stessi indossando gli occhiali filtranti la luce blu. La sera schermatevi con le lenti ambra o rosse. Sono palliativi, ma danno una grande mano.
All’aperto non indossate nulla e caricatevi con l’energia del sole. A meno di prescrizioni oculistiche.
Se volete hackerare gli ambienti in cui vivete/lavorate, chiedetemi una consulenza scrivendo a: angelo@evolutamente.it

Per una miniguida e l’acquisto:

Acquista occhiali blue blocker, omega 3… Tutto il meglio del mercato!

 

(Visited 218 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Editoriale di Angelo Rossiello: gli occhiali blue blocker UVEX

Editoriale di Angelo Rossiello: l’analfabetismo funzionale e l’Italia