close
L’epocale convegno sulla psoriasi di Venezia (6/6/2015).

L’epocale convegno sulla psoriasi di Venezia (6/6/2015).

di: Emidio Troiani, medico cardiologo

Lido di Venezia, 6 giugno 2015

Dal nostro inviato speciale al Convegno “Psoriasi: la nostra rivoluzione”.

Il convegno, svoltosi in un assolata e splendida Venezia, è stato organizzato da Paolo Antolini ed altri suoi amici, moderatori del Gruppo Facebook Psoriasi-Fattori Scatenanti: l’alternativa naturale che, al momento che scrivo, ha superato i 13.000 membri iscritti!

La location era splendida, il Resort Cà del Moro sull’isola del Lido. Per l’Italia è stata un esperienza nuova, un convegno scientifico/divulgativo organizzato da un gruppo di persone affette da malattie autoimmuni, coordinate da Paolo, che, seguendo uno stile di vita “Naturale”, tengono a bada con efficacia i loro problemi di salute. Per loro Naturale vuol dire consono a quello che ha caratterizzato l’essere umano nella sua lunga evoluzione durata 2.5 milioni di anni durante la quale si sono forgiati i geni presenti nel nostro DNA con i quali dobbiamo fare i conti anche oggi.

Oltre 200 partecipanti hanno ascoltato con interesse e partecipazione i relatori che si sono succeduti sul palco.

 

Ha aperto i lavori Paolo che ha presentato il libro (ndr. PSORIASI: la nostra rivoluzione) che riassume tutte le sue esperienze e quelle dei membri del gruppo. Nel volume sono spiegate con semplicità le ultime ricerche scientifiche che mettono in correlazione le malattie autoimmuni, in particolari quelle della pelle come la psoriasi, alla salute intestinale. Nel libro si parla poi di salute tiroidea e surrenalica, di integrazione, di vit.D, di stress e stile di vita e di dieta e di tanto altro. Gli autori hanno proposto infine una crema innovativa per la pelle psoriasica.

Dermatologa

Ha preso poi la parola la dott.ssa Federica Cavallini, dermatologa, che ha raccontato la sua esperienza clinica sul metodo descritto nel libro che appare efficace nella maggioranza delle persone affette.

Leo

E’ salito poi sul palco il blogger Leonardo Rubini che ha parlato della sua esperienza di persona affetta da malattia infiammatoria intestinale e di blogger impegnato nella divulgazione scientifica in un mondo connesso ove tutte le informazioni, sia quelle scientifiche che quelle “tarocche”, sono alla portata di un click.

Maurizio

Poi Maurizio Giannini ha trattato della psicologia della psoriasi e del cammino da intraprendere per arrivare alla guarigione, senza tralasciare degli approfondimenti sulla gestione dei rapporti interpersonali, quelli con i propri cari e quelli lavorativi.

Franca

E’ seguita poi la relazione di Franca Leccadito che ha spiegato a tutti i presenti le turbe tiroidee autoimmuni, in particolare la tiroiodite di Hashimoto, che colpisce circa il 10% della popolazione. Ha ricordato tra l’altro gli esami consigliati, l’integrazione e lo stile di vita per chi ha tali problemi.

Emidio

Successivamente è salito sul palco il dott. Emidio Troiani che ha parlato di permeabilità intestinale e malattie autoimmuni. Partendo dagli studi del Prof. Cordain, noto ricercatore americano sull’alimentazione evoluzionistica conosciuta come Paleodiet, e sulle ultime ricerche del Prof. Fasano, noto gastroenterologo pediatrico italiano che attualmente insegna anche presso la più importante Università di Medicina del mondo cioè l’Harvard Medical School di Boston, ha spiegato a tutti i presenti la sindrome dell’intestino permeabile e la sua correlazione con le malattie autoimmuni. Ha concluso puntando il dito sull’alimentazione e sullo stile di vita attuale, non consoni al nostro DNA e pertanto causa di molti problemi di salute. Questo fenomeno è chiamato dai ricercatori “discordanza evolutiva” cioè i nostri geni non hanno avuto il tempo ad adattarsi allo stile di vita neolitico che ha circa 10.000 anni cioè circa 250 generazioni contro le 100.000 generazioni del paleolitico che ci hanno resi quello che siamo… Figuriamoci lo stravolgimento nutrizionale avvenuto negli ultimi 20 anni… Ha terminato il suo intervento invitando tutti i presenti al Paleomeeting 2016, un momento di incontro che sarà la festa per tutta la comunità Paleo ed Evo italiana e che si terrà a Rimini il 16 aprile 2016.

Stefano

E’ poi stato il turno di Stefano da Lio che ha parlato di stress, funzionalità surrenalica ed ha fornito interessanti consigli sullo stile di vita e sull’integrazione per limitare i danni del “logorio della vita moderna”.

Paolo Antolini ha poi fatta une breve trattazione sulla mutazione dell’enzima MTHFR che in Veneto, dove lui vive, colpisce circa il 30-40% della popolazione. Tale mutazione riduce l’attività dell’enzima di circa il 50% e porta ad elevati livelli di omocisteina nel sangue. Tale mutazione può essere presente in chi è affetto da malattie autoimmuni in particolare le dermatiti atopiche e và assolutamente trattata con vitamine come folati e vit. B12, ambedue obbligatoriamente in forma attivata. Ha poi concluso i lavori salutando gli oltre 200 presenti che, malgrado i 30 gradi, sono rimasti ad ascoltare sino alle ore 19.

Cuoco

E’ seguita poi una splendida cena di gala a bordo piscina firmata da Monica Benedetti inspirata alla Paleo autoimmune o, come qualcuno la chiama, ispirata al “Protocollo Antolini” ;-), con salmone selvaggio, carne grass fed della LEM carni ed alcuni prodotti della Crocini Food Store.

Più che un convegno è stata una festa, un momento di incontro dove si sono potuti conoscere “live” molti componenti del gruppo Facebook e che non sentiranno mai più quella sensazione di abbandono ed impotenza che spesso prova chi è affetto da malattie cutanee autoimmuni.

Bravo Paolo e complimenti a tutti quelli che hanno avuto la forza ed il coraggio di mettersi in discussione, chapeau!

Buontemponi
Due buontemponi… Noooo il grande PT Riccardo Dapretto che intervisteremo a breve…

(Visited 1.267 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

I grassi saturi sono importanti per la salute delle nostre preziose cartilagini.

La dieta paleolitica induce un marcato miglioramento del metabolismo dei carboidrati e dei grassi.