Le statine aumenterebbero la probabilità di incorrere in un evento coronarico…

Scritto da Angelo

Categorie: Pillole | Salute

18 Novembre 2015

Sottotitolo: Ma le statine non dovrebbero prevenire un evento coronarico?

Adattamento: Angelo.

pills head

Quando ho letto questo studio sono rimasto a bocca aperta, non solo per i risultati sconvolgenti che restituisce ma soprattutto perchè risale al 2006…
E nessuno ne ha parlato…

In estrema sintesi lo studio (1) è stato condotto in doppio cieco su oltre 100 soggetti ed è durato 2 anni.
Ad un gruppo è stata somministrata atorvastatina (80 mg al giorno), all’altro gruppo è stato somministrato un pacebo.

Ebbene alla fine dello studio il gruppo “statine” ha mostrato un progressione rispetto alla calcificazione dell’arteria coronaria superiore del 7% rispetto al gruppo “placebo”, ed anche se i ricercatori fanno notare che non è statisticamente significativo questo divario, concludono che: le statine sembrano non avere alcun effetto sul rallentamento della calcificazione dell’arteria coronarica.

La calcificazione dell’arteria coronarica è collegata in modo indipendente alla probabilità di avere un evento cardiaco devastante (2)

IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA: riappropriati della tua vita…

Riferimenti:
(1)
Heart 2006 Sep;92(9):1207-12
Progressive coronary calcification despite intensive lipid-lowering treatment: a randomised controlled trial.
Houslay ES, Cowell SJ, Prescott RJ, Reid J, Burton J, Northridge DB, Boon NA, Newby DE; Scottish Aortic Stenosis and Lipid Lowering Therapy, Impact on Regression trial Investigators.
Department of Cardiology, Royal Infirmary, Edinburgh, UK.
Link: qui

(2)
Arch Intern Med. 2004 Jun 28;164(12):1285-92.
Using the coronary artery calcium score to predict coronary heart disease events: a systematic review and meta-analysis.
Pletcher MJ1, Tice JA, Pignone M, Browner WS.
Link: qui

Statine? No, grazie!

Articoli recenti…

LUCE E VIBRAZIONI

LUCE E VIBRAZIONI

Ecco un nuovo studio pazzesco che utilizza i meccanismi oscillatori per sbarazzarsi delle cellule tumorali:...