close
Le lattovo vegetariane potrebbero avere un rischio più alto di malattia cardiocircolatoria rispetto agli onnivori.
shop evolutamente

Le lattovo vegetariane potrebbero avere un rischio più alto di malattia cardiocircolatoria rispetto agli onnivori.

Adattamento: Angelo.

lattovo

Alti livelli di omocisteina nel sangue possono danneggiare il rivestimento delle arterie. Le persone che hanno livelli molto elevati di omocisteina sono ad aumentato rischio di malattie cardiache.

Alti livelli di omocisteina sono inversamente correlati ai livelli di vitamina B-12.

(ndr. Lo staff di evolutamente crede che la dieta lattovovegetariana possa essere meno dannosa rispetto alle altre varianti del vegetarianesimo, ma comunque espone a rischi)

Gli autori di questo studio Taiwanese del 2002 hanno evidenziato che le lattovovegetariane hanno livelli di omocisteina nel sangue superiori agli onnivori ed hanno concluso che:  i folati plasmatici, la vitamina B-12 e la creatinina erano associati alla variazione omocisteina e hanno contribuito per 38,6% di variazione. Rispetto agli onnivori (n.45 gruppo di controllo), le vegetariane (n.45 monache buddiste lattovovegetariane) avevano anche livelli sierici significativamente più bassi di valina, isoleucina, leucina, lisina, alanina e arginina, ma livelli più elevati di glicina. Nel gruppo vegetariano, l’omocisteina plasmatica a digiuno è stata correlata negativamente con la treonina, lisina, istidina, arginina e cistina. In conclusione, le monache buddiste che adottavano una dieta lacto-vegetariana avevano livelli leggermente più elevati di omocisteina a digiuno, presumibilmente a causa di bassi livelli plasmatici di vitamina B-12. 

Riferimento:
Plasma homocysteine levels in Taiwanese vegetarians are higher than those of omnivores.
Hung CJ, Huang PC, Lu SC, Li YH, Huang HB, Lin BF, Chang SJ, Chou HF.
Department of Biochemistry, College of Medicine, Tzu-Chi University, Hualien, Taiwan.
Published in the J Nutr. 2002 Feb;132(2):152-8.
Link: qui

Vegetariano? Preferisco vivere…

(Visited 453 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

Il contenuto di menaquinone (la vitamina K2) nei prodotti animali e nei cibi fermentati.

La controversia sui carboidrati (Parte Prima)