close
Lavorare su turni notturni? No, grazie! Distrugge i ritmi circadiani!

Lavorare su turni notturni? No, grazie! Distrugge i ritmi circadiani!

5 Luglio 2017ritmi circadianiturni notturni4396Visualizzazioni

Recente studio statistico conferma i rischi per la salute di lavorare su turni notturni sfasando i ritmi circadiani scolpiti nel DNA umano per milioni di anni…

di Angelo


Uno dei cavalli di battaglia del nostro blog da qualche tempo.

Infermiere che hanno lavorato su turni per 10 anni hanno visto il rischio cardiovascolare aumentare in modo estremamente significativo. Il rischio rimaneva alto anche per quelle che seguivano una dieta sana e facevano regolarmente attività fisica.
Il rischio era identico per donne sane, con colesterolo alto, pressione alta e sovrappeso. Il che significa che lo stile di vita potrebbe COMANDARE su dieta ed allenamento.

Più tempo trascorreva dall’interruzione dei turni e più diminuiva il rischio!

Qualche consiglio per “tamponare”…

Insonnia? Ansia? Stress? La causa potrebbe essere un disequilibrio ormonale.

Riferimento: qui

(Visited 728 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

uova nuvola (cloud eggs)

Filetto con salsa di carote alla paprika affumicata