La sindrome dell’X fragile si associa in modo netto con livelli bassi di colesterolo.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Pillole | Salute

8 Luglio 2015

Adattamento: Angelo

sindrome-dellx-fragile

La dottoressa Elizabeth Berry-Kravis, autrice principale di questo interessante studio appena pubblicato, osserva che la sindrome dell’X fragile (FXS) è associata a ritardo mentale, disfunzioni comportamentali, tra cui l’ansia, i sintomi di ADHD, ed autismo.

Seguendo pazienti con FXS ha notato che molti di questi avevano livelli davvero bassi di colesterolo, sia LDL che HDL, in particolare quelli di sesso maschile.

Forte di questa osservazione, ha deciso di avviare una revisione sistematica di tutti i valori di colesterolo presenti in più di 500 cartelle mediche di pazienti con FXS. Questa analisi ha rivelato che il colesterolo totale, le lipoproteine a bassa densità (LDL) ed il colesterolo HDL erano significativamente ridotti in tutti coloro che avevano FXS rispetto ai livelli standard.

Riferimento:
American Journal of Medical Genetics. Part A 2015 Feb;167A(2):379-84
Cholesterol levels in fragile X syndrome.
Berry-Kravis E, Levin R, Shah H, Mathur S, Darnell JC, Ouyang B.
Departments of Pediatrics, Rush University Medical Center, USA; Departments of Neurological Sciences, Rush University Medical Center, USA; Departments of Biochemistry, Rush University Medical Center, USA.
Link: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pubmed/25424470

La verità sul colesterolo ed i grassi saturi

Articoli recenti…

FOTOBIOMODULAZIONE E LUCE BLU

FOTOBIOMODULAZIONE E LUCE BLU

Dopo anni di divulgazione e migliaia di copie vendute dal best seller “INSONNIA: IL MALE DEL NUOVO SECOLO”, in cui si...