close
La salute dell’intestino dovrebbe avere un ruolo chiave nelle neuroscienze…

La salute dell’intestino dovrebbe avere un ruolo chiave nelle neuroscienze…

Ma non sembra essere proprio così…

Adattamento: Angelo

La disciplina delle neuroscienze è tradizionalmente concentrata sul ruolo del cervello e la sua fisiologia nella regolazione delle emozioni e del comportamento. Inoltre, sussiste un diffuso paradigma che guarda esclusivamente al cervello per l’eziologia delle malattie psichiatriche e neurologiche. Negli ultimi decenni, tuttavia, un nuovo filone di ricerca ha messo in evidenza il ruolo dell’intestino nell’influenzare le funzioni cerebrali e del comportamento.

Si dice che siamo in possesso di un “secondo cervello”. Questo termine è stato coniato dal dott. Michael Gershon, che per primo ha stabilito che la serotonina non è solo un neurotrasmettitore cerebrale, ma anche intestinale. Il Dottor Gershon, dopo anni di ricerche, ha scoperto che le cellule nervose nell’intestino, e i suoi circuiti neurali globali, agiscono alla stessa maniera delle cellule nervose del cervello.

Riferimento: qui

(Visited 453 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

L’USO DI METFORMINA MONITORATO NEL LUNGO TERMINE E RISCHIO PARKINSON ED ALZHEIMER.

Insalata di salicornia e mango