LA RISPOSTA ANABOLICA ALL’INGESTIONE DI PROTEINE

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Sport

20 Dicembre 2023

LA RISPOSTA ANABOLICA ALL’INGESTIONE DI PROTEINE (CI HANNO RACCONTATO TUTTE BALLE)!

È generalmente accettato come scientificamente inoppugnabile che, un singolo bolo di 20-25 (massimo 30) grammi di proteine ​​determini una stimolazione quasi massima della sintesi proteica muscolare in giovani adulti sani. Si ritiene che un eccesso di proteine ​​venga ossidato. Questa è la base per la raccomandazione, almeno da quarant’anni a questa parte di distribuire l’assunzione giornaliera di proteine in più pasti (se vanno bene le proteine, oltretutto, dato che ultimamente vengono considerate come il male assoluto).

PECCATO CHE QUELLO CHE CI DICONO GLI ESPERTI SI E’ SEMPRE SCONTRATA CON LAREALTA’:

a- Negli studi in cronico, la frequenza alta  dei pasti non sembra avere un forte impatto sulla massa muscolare

b- decine di migliaia di studi si animali, hanno di mostrato che questi consumano pasti poco frequenti ma GIGANTICI (ad esempio i serpenti)

c- gli studi sulle MPS (SINTESI DI NUOVA MASSA MUSCOLARE) in genere sembrano troppo brevi per consentire la digestione completa di grandi quantità di proteine

Pertanto, questi ricercatori eseguito uno studio confrontando: alcuni tipi di proteine a diversa concentrazione (0PRO-25PRO-100PRO) tra di loro.

0PRO= 0 grammi proteine
25PRO= 25 grammi proteine
100PRO= 100 grammi proteine (un dosaggio che, per la medicina e la nutrizione ufficiale, rappresenterebbe il male assoluto).

Le proteine ​​del latte (intrinsecamente etichettate per la metodologia gold standard). Postesercizio nei giovani adulti. Periodo di valutazione prolungato fino a ben 12 ore con biopsie muscolari ogni 4 ore per determinare la sequenza temporale della MPS.

Mentre le concentrazioni plasmatiche di aminoacidi non differivano più da quelle del placebo dopo circa 5 ore nello studio 25PRO… Erano tuttavia ancora sostanzialmente più alte nel 100PRO alla fine del periodo postprandiale di 12 ore. Ciò suggerisce che 100PRO era ancora in digestione (confermato con traccianti).

OSEREI DIRE: STICAZZI!

Metabolismo proteico dell’intero corpo con l’assunzione 100 grammi di proteine ha avuto di gran lunga la risposta sintetica proteica più elevata e il bilancio netto più positivo L’assunzione di proteine ​​ha stimolato un aumento dell’ossidazione degli amino acidi, ma tale aumento sembra trascurabile rispetto all’aumento della sintesi proteica…

NON CI POSSO CREDERE! DA QUANDO ERO RAGAZZO CHE CI ABBOFFAVANO LA UALLERA…

Sintesi proteica miofibrillare:

100PRO è stata superiore del 30% circa rispetto a 25PRO nelle 12 ore ~+20% nelle prime 4 ore ~+40% nelle ultime 8 ore.

Pertanto, una grande quantità di proteine ​​presenta un ulteriore vantaggio nella fase iniziale, ma il vantaggio principale è una risposta più prolungata rispetto a una quantità moderata.

Alcune implicazioni pratiche:

1 Dose-risposta: le proteine ​​in eccesso di 20 g vengono utilizzate in modo efficace e non vengono “sprecate” (almeno in giovani adulti sani dopo esercizio di resistenza)

2 Distribuzione delle proteine – le prove erano già discutibili – ora cadono anche i supporti meccanicistici (che figura di merda)

3 DIGIUNO INTERMITTENTE. Per quanto tempo siamo effettivamente a digiuno? Se l’apporto proteico è elevato durante il periodo di alimentazione, potremmo non essere ancora a digiuno per più di 12 ore…. Inoltre, i dati dallo studio suggeriscono che l’anabolismo prolungato non ha un impatto negativo sui marcatori dell’autofagia muscolare.

IN DEFINITIVA:

Questo studio (LINK QUI) mette in discussione decine di postulati della nutrizione ufficiale.

 

Articoli recenti…

GLUTINE E IPOTALAMO

GLUTINE E IPOTALAMO

GLUTINE E IPOTALAMO Incredibile studio pubblicato qualche giorno or sono ed eseguito su cavie. Ma lo studio si può...

COLESTEROLO LDL E MITOCONDRI

COLESTEROLO LDL E MITOCONDRI

Il colesterolo LDL è demonizzato da tutti i medici di base e una pletora di cardiologi. I protocolli ministeriali...