LA MORTE DELLA BIOCHIMICA

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione

25 Giugno 2022

Cari amici di Evolutamente, ogni giorno sempre più evidenze ci danno ragione, poveracci i nostri haters che rosicano da schiattare!

La biochimica continua a subire colpi da KO, ma ciononostante medici (mainstream, evolutivi, funzionali, ecc.), biologi e guru di vario tipo (e forma fisica), continuano a tenersela ben stretta per non uscire dalla loro comfort zone (e ovviamente dal loro business).
Quelli di Evolutamente saranno anche cattivi, arroganti e antipatici… Però ogni giorno escono evidenze che confermano le loro “squinternate” idee.

Ormai è da un po’ che andiamo dicendo che la biochimica è secondaria alla biofisica, con la quale i vari medici e guru si riempiono la bocca pensando di avere in mano il Santo Graal, solo per aver studiato quattro sciocchezze su libri di testo obsoleti e riduzionisti.
Solo cercando di capire come funzionano veramente gli organismi viventi si possono attuare strategie per mantenerli in un ottimo stato di salute e performance fisica e mentale fino a tarda età.

I sistemi biologici sono strutturati in base alle onde elettromagnetiche e acustiche, ma anche in base a solitoni, magnoni e bioplasma. Il modello biochimico non è sufficiente a spiegare la percezione e la natura dei processi biologici, perché è troppo povero di concetti scientifici e si basa sulla scienza classica. La percezione e la natura dei processi biologici devono essere spiegate al di fuori del modello biochimico, basandosi anche sul modello bioelettronico e sul paradigma informatico e cibernetico.

Una migliore comprensione è possibile grazie alle leggi della fisica quantistica, che la psicologia e la biologia devono accettare obtorto collo. Per spiegare il meccanismo di azione del cervello e del corpo umano e la natura della coscienza in termini di fisica quantistica e processi bioelettronici, è necessario liberarsi del bagaglio di concetti e pratiche tradizionali imposti dalla fisica e dalla psicologia classiche.

I modelli biochimici sono ben lontani dall’essere in grado di spiegare il processo di transizione dalla materia inanimata a quella vivente.
Oltre ai processi mentali evidenziati dal ricercatore Adam Adamski, anche tutti gli altri processi biologici non possono essere spiegati utilizzando il modello biochimico della vita. È sicuramente più verosimile descriverli alla luce dei processi quantistici, compresa la fisica ondulatoria.

Questo modello mostra che le molecole (proteine, melanina, DNA, RNA, e soprattutto l’acqua cristallina) che costruiscono le strutture cellulari e determinano l’ambiente delle reazioni chimiche, sono anche materiale elettronico con proprietà piezoelettriche, piroelettriche, ferroelettriche e semiconduttive.
I sistemi biologici hanno una rete intricata di sistemi piroelettrici, piezoelettrici e semiconduttori molecolari per la trasformazione di energia meccanica, termica, elettromagnetica e chimica in energia elettrica. Ogni organismo vivente ha acquisito queste peculiarità necessarie per produrre processi bioelettronici necessari al funzionamento del corpo.

Un organismo vivente può essere percepito come un dispositivo elettronico complesso simile ai dispositivi tecnici, ma molto più “avanzato tecnologicamente”.

Queste argomentazioni ci permettono di affermare che un sistema biologico può essere considerato come un computer quantistico che funziona sulla base di stati quantistici in entanglement e fenomeni optoelettronici.

La melanina e la neuromelanina sono coinvolte nel controllo centrale di tutti i processi biologici, fisiologici e psicologici. Numerosi sistemi di comunicazione modulare e vie di segnalazione che trasmettono segnali alle cellule sono generati sotto l’influenza della luce. La melanina e la neuromelanina funzionano come multirecettori di una gamma completa di onde elettromagnetiche, acustiche e solitoni, campi di torsione e bioplasma.
Il ruolo dei fotorecettori, dei recettori dell’udito e del tatto è limitato alla singola ricezione di uno stimolo, mentre la melanina e la neuromelanina svolgono una funzione integrativa, combinando gli elementi dello stimolo in un tutt’uno, con una perfetta organizzazione spazio-temporale.

Dal punto di vista cognitivo, la melanina e la neuromelanina sono responsabili dell’intero processo di adattamento all’ambiente, dello sviluppo mentale, dello sviluppo dell’attenzione e dell’esperienza percettiva, processi controllati dal bioplasma.

Il modello biochimico della vita si basa in gran parte sulle reazioni chimiche che avvengono nei sistemi biologici. Oltre al ruolo degli elettroni, non tiene conto del ruolo dei fotoni e dei fononi. Pertanto, il bilancio energetico non deve basarsi solo sui legami chimici e sul flusso di elettroni, ma anche sull’energia di fotoni, fononi, solitoni e magnoni. Il modello biochimico della vita ha già fatto alcune concessioni all’elettrochimica, ma sono necessarie altre evidenti concessioni alla piezoelettricità, alla piroelettricità, alla semiconduttività, alla superconduttività, ai cristalli liquidi, per spiegare le proprietà elettriche e magnetiche della materia biologica, e una concessione ai campi elettromagnetici, allo spin, al bioplasma, così come alle onde sonore, elettromagnetiche e ai solitoni.

La psicologia quantistica è in grado di accettare la tesi che la coscienza nel suo processo di funzionamento possa comportarsi come un’onda o una particella, e includere processi lineari e non lineari. Il bioplasma ha la capacità di staccarsi dal corpo e di creare un proprio bioplasmoide contenente bioologrammi Non è molto chiaro se i condensati di Bose-Einstein funzionino con questi stati alterati. Il bioplasma è un fattore che gestisce questi processi, dando loro una logica di azione che si adatta ai diversi stati di coscienza e al comportamento umano.

Secondo Popp, nel DNA è presente un laser biologico che svolge un ruolo importante nel funzionamento del bioplasma e nella formazione della struttura della coscienza. Il DNA utilizza diverse frequenze di onde elettromagnetiche ed è una fonte di informazioni per le cellule. In un corpo sano lo stato di emissione dei fotoni è più consistente che in una persona malata. Nel caso delle cellule tumorali, l’intensità dell’emissione di biofotoni aumenta e non è controllata dal sistema biologico.

Nella scienza moderna i biosistemi esistenti sono considerati a livello di struttura corpuscolare, ignorando le strutture energetiche e informative. L’attenzione si deve spostare in direzione delle strutture cognitive di energia – informazione; il corpo può essere considerato come un generatore quantistico di informazioni. Il termine “informazione” ha molti significati, in genere è inteso come qualcosa che trasporta un messaggio. L’informazione è anche definita come la capacità di organizzare un sistema o di mantenere uno stato organizzato.
Il cervello ha la capacità di generare e ricevere campi informativi, che possono essere pertanto anche un vettore di informazioni interindividuali.

Avete capito quanto è stupida la biochimica?

Ma allora, come è possibile mantenere una tale organizzazione energetica e bioinformatica?

Il team di Evolutamente lavora incessantemente proprio per questo, tramite:

1- Protezione dalle luci artificiali, in grado di disturbare i processi biofisici:

https://shop.evolutamente.it/categoria/shop/occhiali-blue-blocker/

Da oggi sono disponibili anche i nostri nuovi occhiali “Made in Evolutamente”, il top della qualità ad un prezzo ridicolo.

2- Abbiamo parlato del ruolo fondamentale della melanina, e qual è il master player di questa straordinaria dinamica molecolare? Si esatto, proprio la radiazione UV, con le nostre “magiche” Mars e Venus:

LAMPADA UV – UV LAMP – ELIOSLAMP – MARS

VENUS! TERAPIA UV + FOTOBIOMODULAZIONE!

3- La fotobiomodulazione è in grado di strutturare l’acqua cristallina e di effettuare una vera e propria “manutenzione” dei nostri canali energetici: Pluto e Saturn, la migliore tecnologia RED/NIR al mondo con un rapporto qualità/prezzo imbattibile, a prova di qualunque sfida (e di qualunque idiota…):

PLUTO: LA POTENTISSIMA LAMPADA PER FOTOBIOMODULAZIONE ELIOSLAMP

SATURN – ELIOSLAMP: FOTOBIOMODULAZIONE TOTALE

4- Low Level Laser Therapy. Come appena visto, siamo dei laser viventi, per cui quale miglior modo di rigenerare i tessuti, guarire dagli infortuni, migliorare il flusso sanguigno e conciliare il buon sonno se non grazie a questa tecnologia? Orion e Ganimede:

ORION: LOW LEVEL LASER THERAPY!

GANIMEDE: AGOPUNTURA LASER E FOTOBIOMODULAZIONE INTRANASALE INTEGRATE

5- “E se prendessi degli antiossidanti”? Caro amico/a, l’equilibrio redox è la chiave, non la ricerca spasmodica di “bloccare” le specie “ossidanti”, visto che sono molecole chiave nella dinamica biofotonica dell’organismo. I guru che propongono terapie “antiossidanti” (analogamente alla vitamina D), sono solamente dei poveri ebeti che non hanno capito nulla (altro che scemo e più scemo)! Occorre avere un vero bilanciamento redox, ossia lavorare all’interno di una finestra fisiologica in perfetto equilibrio tra specie che donano elettroni e altre che li ricevono.
A tal proposito abbiamo ideato il nostro integratore “REDOX BALANCE”.

6- Rilevazione e protezione dall’elettrosmog. Prenotate una consulenza, e un esperto Light Trainer di zona verrà a casa vostra a rilevare l’inquinamento elettromagnetico fornendovi consigli su come mitigare una delle minacce più insidiose per la nostra biofisica:

SERVIZIO GHOSTBUSTERS (ELETTROSMOG)

7- Visto che le luci artificiali sono estremamente dannose, è nata la tecnologia SUNLIKE, che riproduce lo spettro solare per illuminare la vostra casa e il vostro luogo di lavoro con una luce salubre e biologicamente compatibile:

STRISCIA SUN-LIKE

Su richiesta è possibile avere un catalogo con un’ampia gamma di plafoniere, strisce, faretti e lampade in sospensione e a parete e avere una progettazione personalizzata dell’illuminazione domestica o del luogo di lavoro (uffici, negozi, ecc.).

Allora, cari medici evolutivi, funzioAnali e guru “curvy”, volete abbracciare la nuova biologia quantistica oppure continuare a proporre inutili e dannose integrazioni, prescrivere terapie ormonali come fossero acqua di fonte e stressare all’infinito come dei dischi rotti con glutine, caseine, leaky gut e colesterolo?

A, Adamski. (2019). The Biochemical Model of Life Loses: Its Scientific Value. Insights in Biomedicine. 04. 10.36648/2572-5610.4.1.57.

Articoli recenti…

COVID-19: DEPOPULATION

COVID-19: DEPOPULATION

Abbiamo già visto come il cosiddetto "vaccino" genico sperimentale spinto dalle virostar e dai politici asserviti al...

LUCE ROSSA PER LA PARODONTITE

LUCE ROSSA PER LA PARODONTITE

La parodontite è una malattia infiammatoria orale cronica che distrugge progressivamente le strutture portanti dei...