La metà dei pazienti con anoressia nervosa sono vegetariani, nonostante solo il 3,2% della popolazione sia vegetariana!

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Pillole | Salute

6 Aprile 2014

L’assunzione di zinco è vitale e la supplementazione in coloro i quali praticano la dieta vegetariana dovrebbe essere indicata

Adattamento: Angelo

Anoressia

L’anoressia nervosa e la carenza di zinco, che è più frequente nelle giovani donne, hanno una serie di sintomi in comune. Questi includono la perdita di peso, alterazioni del gusto e dell’appetito, la depressione, e l’amenorrea. Circa la metà dei pazienti con anoressia nervosa (ANS) sono vegetariani, che è una pratica dietetica che può aumentare il rischio di carenza di zinco.

Questo studio ha confrontato l’assunzione del minerale e sostanze nutritive correlate in 9 vegetariani con anoressia nervosa con 11 pazienti non-vegetariane con anoressia nervosa. Il primo gruppo ha riferito un apporto di zinco, grassi e proteine significativamente inferiore (p <.05) rispetto al secondo gruppo e, di contro, un’assunzione di calorie da carboidrati significativamente più alta. Non ci sono state differenze significative tra i gruppi rispetto all’assunzione totale di calorie, calcio, rame, ferro o magnesio. Questi risultati indicano che l’assunzione di zinco è vitale e che la sua supplementazione in coloro i quali praticano la dieta vegetariana dovrebbe essere indicata.

Riferimento:
Dietary zinc intake of vegetarian and nonvegetarian patients with anorexia nervosa
Rita Bakan Ph.D. Faculty,
Carl L. Birmingham B.Sc., M.D. Associate Professor,
Laurel Aeberhardt R.D.N. Intensive Care Unit and
Elliot M. Coldner B.Sc., M.D. Clinical Assistant Professor
13 FEB 2006 International Jurnal of Eating Disorders
Link: qui

Articoli recenti…

LUCE E VIBRAZIONI

LUCE E VIBRAZIONI

Ecco un nuovo studio pazzesco che utilizza i meccanismi oscillatori per sbarazzarsi delle cellule tumorali:...