La dieta chetogenica riduce l’infiammazione dopo un ictus o un trauma

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione

30 Settembre 2017

Le diete chetogeniche potrebbero aiutare a ridurre l’infiammazione dopo un ictus, i risultati di una nuova ricerca!

Traduzione: Angelo

Gli scienziati dell’Università della California di San Francisco (UCSF) ritengono che questa scoperta possa aprire nuovi percorsi di cura potenziali e contribuire a ridurre l’infiammazione infiammatoria del cervello dopo un ictus e il trauma cerebrale.

È un problema chiave nel settore – come sopprimere l’infiammazione nel cervello dopo un insulto cerebrale“, ha dichiarato l’autore principale il professor Raymond Swanson. “E’ molto stimolante l’idea che potremmo riuscirci con la semplice dieta chetogenica“.

La dieta chetogenica è ricca di grassi saturi:

Più grassi saturi mangi e più sei protetto contro spiacevoli eventi cardiaci, ictus, emorragie cerebrali…

Le diete chetogeniche, che sono basso contenuto di carboidrati e ad alto contenuto di grassi, sono attualmente studiate come un trattamento per il diabete. Questo per i benefici sul controllo del glucosio e della perdita di peso. La dieta è stata collegata anche nel miglioramento dell’epilessia e altre malattie neurologiche.

La dieta aiuta a ridurre l’infiammazione cambiando il modo in cui il corpo usa energia: abbattendo il grasso in chetoni che possono essere utilizzati come corpo come combustibile alternativo. Tuttavia, i ricercatori non sono stati in grado di capire come la dieta influenzi il sistema immunitario.

Durante l’esperimento i ricercatori hanno usato una piccola molecola denominata 2-deossiglucosio (2DG) al fine di bloccare l’assorbimento del glucosio e indurre uno stato chetogenico nei ratti. Il team ha scoperto che il 2DG potrebbe quasi normalizzare i livelli di infiammazione.

Swanson ha aggiunto: “Sono rimasto molto sorpreso dalla portata di questo effetto, perché ho pensavo che la dieta chetogenica potesse aiutare solo in parte. Ma quando ho visto a quale livello siamo arrivati con il 2DG, ho pensato WOW, forse abbiamo scoperto qualcosa d’importante“!

La squadra ha poi scoperto che il metabolismo del glucosio ridotto nei ratti ha attivato una proteina che sopprime l’attività dei geni infiammatori. La proteina è conosciuta come CtBP. Successivamente hanno sviluppato una molecola che blocca il CtBP e previene questa infiammazione, imitando ulteriormente l’effetto di uno stato chetogenico.

Queste interazioni forniscono un meccanismo per gli effetti soppressivi che si ottengono dalla dieta chetogenica e dalla restrizione calorica sull’infiammazione dopo lesioni cerebrali“, hanno concluso i ricercatori.

Riferimenti: qui

NATURE COMMUNICATION
Bioenergetic state regulates innate inflammatory responses through the transcriptional co-repressor CtBP
Autori Vari
Link:

Articoli recenti…

GLUTINE E IPOTALAMO

GLUTINE E IPOTALAMO

GLUTINE E IPOTALAMO Incredibile studio pubblicato qualche giorno or sono ed eseguito su cavie. Ma lo studio si può...

COLESTEROLO LDL E MITOCONDRI

COLESTEROLO LDL E MITOCONDRI

Il colesterolo LDL è demonizzato da tutti i medici di base e una pletora di cardiologi. I protocolli ministeriali...