La dieta chetogenica (ed il digiuno) migliorano la funzionalità delle cellule beta pancreatiche ma non fanno regredire il diabete.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Salute

2 Novembre 2017

Gli interventi farmacologici mirati a migliorare le risultanze del diabete di tipo 2 e raggiungere la normo-glicemia, compresa la terapia con insulina, sono sempre più comuni, nonostante il potenziale per effetti collaterali sostanziali.

Di Angelo

Diete basse in carboidrati che portano ad una maggiore chetogenesi sono state utilizzate con successo per migliorare la resistenza all’insulina; una caratteristica fondamentale del diabete di tipo 2. Inoltre, evidenze limitate suggeriscono che gli stati di chetogenesi possano anche migliorare la funzione delle cellule beta nei diabetici di tipo 2.

Considerando quanto poco si conosce per quanto riguarda gli effetti dei chetoni sulla funzione delle cellule beta, i ricercatori hanno cercato di determinare gli effetti specifici del β-idrossibutirato (βHB) sulla fisiologia beta delle cellule pancreatiche e sulla funzione mitocondriale.

Da wiki: “L’acido β-idrossibutirrico è un acido carbossilico. Possedendo un gruppo ossidrilico sul carbonio 3 (o carbonio β), è considerato un β-idrossiacido. Insieme all’acetone e all’acido acetoacetico, l’acido β-idrossibutirrico è un corpo chetonico formato dall’organismo in condizioni metaboliche particolari (digiuno prolungato, dieta chetogenica e diabete)”.

Il trattamento con βHB ha aumentato la sopravvivenza e la proliferazione delle cellule beta, aumentando la massa mitocondriale, la respirazione e la produzione di adenosina trifosfato (ATP). Nonostante questi miglioramenti, non sono stati in grado di rilevare un aumento della produzione e della secrezione di insulina β-cellule o insulari.

Dieta Chetogenica, Malattie Croniche, Invecchiamento e Longevità

Complessivamente, questi risultati hanno due implicazioni. In primo luogo, essi indicano che le cellule beta hanno migliorato la sopravvivenza e la proliferazione tramite il βHB, la forma circolante di chetoni. In secondo luogo, la secrezione di insulina non sembra essere direttamente correlata a miglioramenti evidenti della funzione mitocondriale e della proliferazione cellulare.

RIFERIMENTO:
Journal of insulin sensitivity
β-Hydroxybutyrate improves β-cell mitochondrial function and survival
Autori Vari
Link: qui

Articoli recenti…