La dieta chetogenica ciclica migliora le funzioni cerebrali ed evita l’obesità.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Salute

6 Settembre 2017

Adattamento: Angelo

Appena pubblicato uno studio su cavie che dimostra i benefici di una dieta chetogenica, anche applicata in tarda età che migliora la qualità della vita.

La dieta chetogenica isoproteica (KD) ai topi ogni due settimane (ciclica KD) evita l’insorgere dell’obesità

  • la KD ciclica riduce la mortalità alla mezza età senza alcun cambiamento nella durata massima di vita
  • KD ciclica impedisce il declino della memoria con modesti effetti sulla durata della vita
  • L’espressione genica della KD è simile alla dieta ad alto contenuto di grassi (HF), ad eccezione dell’attivazione dei target PPARα (ndr. una importantissima proteina che regola lo sviluppo e la differenziazione cellulare ed il metabolismo dei macronutrienti)

Sommario

Le diete chetogeniche ricalcano alcuni aspetti metabolici della restrizione dietetica, per esempio spostando il metabolismo sull’utilizzo di acidi grassi per la produzione di corpi di chetonici. I ricercatori hanno studiato se una dieta chetogenica isoproteica (KD) potesse, parimenti ad una dieta a restrizione calorica, influenzare la longevità e la salute dei topi maschi. Si è evidenziato che una dieta ciclica KD alternata settimanalmente con la dieta “controllo” per prevenire l’obesità, riduce la mortalità a metà vita, ma non influisce la durata massima della vita. Una dieta ad alta percentuale di grassi (HF) non chetogenica, in modo analogo può avere un effetto intermedio sulla mortalità.

Diete chetogeniche: effetti cardiovascolari e ormonali

La KD ciclica migliora le prestazioni mnemoniche in età avanzata, migliorando modestamente le misure di salute composite. L’analisi dell’espressione genica identifica la riduzione della regolazione dell’insulina, della sintesi proteica e delle vie di sintesi dell’acido grasso come meccanismi comuni a KD e HF. Tuttavia, l’upregulation dei geni target PPARα è appannaggio solo della KD, coerente nei tessuti e conservato in età avanzata.

In definitiva, si è dimostrato che una dieta ketogenica isocalorica migliora la sopravvivenza, la memoria e la salute nel topi anziani.

Per i più curiosi, sotto, trovate il link allo studio completo.

RIFERIMENTO:
CELL METABOLISM
Ketogenic Diet Reduces Midlife Mortality and Improves Memory in Aging Mice
Autori Vari
Link: qui

Articoli recenti…