IL LUNGO INVERNO AUSTRALIANO… PRELUDIO DEL NOSTRO?

Scritto da Angelo

Categorie: Salute

9 Settembre 2022

Ricordando che in Australia è ancora inverno e si procede spediti per la primavera, mentre da noi è fine estate e si procede spediti verso l’autunno…

I decessi nello stato australiano del Victoria, dove il 95% degli adulti ha ricevuto vaccini Covid e la maggior parte sono stati anche boosterati con siringhee a base mRNA, sono saliti al livello più alto degli ultimi 13 anni ad agosto 2022, molto al di sopra della media quinquennale.

DEPOPULATION SPAGNA: UPDATE AL 31/7/2022

Victoria offre dati quasi unici: rapporti quasi in tempo reale sulle tendenze di morte in milioni di persone che sono “pienamente” vaccinate ma hanno avuto poca esposizione al Covid prima di essere colpite. In Australia le restrizioni e le coercizioni vaccinali sono state davvero violente e pervasive.

Ma il quadro è sempre più inquietante.

Victoria ha registrato 4.896 morti per tutte le cause ad agosto, il 27% in più rispetto alla media mensile dei cinque agosto precedenti. La mortalità in Australia raggiunge tipicamente il picco da giugno ad agosto, l’inverno dell’emisfero australe, ma la cifra è solo l’ultima di una tendenza inquietante.

Finora, nel 2022, il Victoria ha registrato 32.533 decessi, il 20 per cento al di sopra della sua media per lo stesso periodo di otto mesi dal 2017 al 2021. Victoria ha avuto più di 4000 decessi in cinque mesi da febbraio; ha varcato quella soglia solo in sette mesi nei 12 anni precedenti.

In generale, i decessi nel Victoria sono generalmente caduti in una fascia molto ristretta. In ogni anno dal 2017 al 2021, lo stato ha riportato tra 26.350 e 27.800 morti negli otto mesi da gennaio ad agosto.

Mai di più…

Gran parte dell’aumento di quest’anno è dovuto ai decessi legati al Covid. Come il resto dell’Australia, il Victoria ha affrontato un’ondata di infezioni e decessi da Covid nel 2022, anche se il 70% dei suoi adulti e quasi il 90% delle persone con più di 60 anni non sono solo vaccinati, ma anche boosterati.

Più di due terzi dei decessi per Covid di Victoria si sono verificati nel 2022 – l’equivalente di circa 200.000 decessi negli Stati Uniti – anche se Omicron, l’ennesima variante mai isolata con il metodo scientifico ma solo “sequenziata” al PC – è considerata significativamente meno aggressiva rispetto alle “varianti” precedenti.

La truffa del covid spiegata con prove alla mano

Allo stesso tempo, anche i decessi per altre cause sono notevolmente aumentati e l’aumento dei casi di Covid e di altre malattie ha esercitato forti pressioni sul sistema ospedaliero statale. I tempi di attesa per gli interventi chirurgici non urgenti sono ora più di sei mesi in molti ospedali, rispetto ai tre o quattro dell’anno scorso.

Nel frattempo, da noi, si prepara l’ennesima folle campagna vaccinale autunnale con i “vaccini” aggiornati…
Contemporaneamente (guarda caso, sembra di giocare al Risiko) si prepara un nuovo Governo ad entrare in gioco, esauritasi la spinta del precedente. Pensate, quello definito dei “migliori”… Dopo il suo fallimento su tutta la linea, da quella sanitaria a quella economica a quella estera.
Le premesse non sono per nulla confortanti, dato che tutte le forze politiche in gioco credono nell’esistenza di un temibile virus nell’aria… Nessuna di queste forze politiche si è mai posta domande sul suo isolamento e sul rispetto delle 4, imprescindibili, leggi di Koch.

E, sembra, razioneranno anche il GAS… Dopo le morti per il caldo, s’inventeranno quelle “per il freddo”… Chi lo sa?

In bocca al lupo a tutti.
Angelo Rossiello

I GOVERNI ED I MEDIA VI TENGONO PER LE PALLE: SCOPRITE COME…

Articoli recenti…