close
I CANI ED I VETERINARI
shop evolutamente

I CANI ED I VETERINARI

24 Febbraio 2020canicrocchettefermenti lattici106Visualizzazioni

I CANI ED I VETERINARI

Ieri abbiamo portato per la prima volta Benito, il nostro cane feroce da guardia, dal veterinario.
Ovviamente io non l’ho accompagnato per non picchiare il veterinario…
Sono stato costretto ad acquistare questo cane feroce da guardia per proteggermi dai miei “odiatori” che vorrebbero uccidermi. Per la mia tutela! Ahahahah

Dicevo che siamo andati dal veterinario. Funziona esattamente come negli studi medici. Il veterinario visita la bestiola e poi “consiglia”… Cosa consiglia? Ovviamente medicine ed integratori inutili e forse dannosi e crocchette inesistenti in natura.

Ovviamente ti fa pure un bel pacchetto regalo di modo che tu possa “provarle” e poi comprarle.

VI RENDETE CONTO DEL GIRO DI SOLDI?

Tanto che l’Agenzia delle Entrate e la Finanza quando fanno controlli fiscali verificano anche se tu hai uno o più animali domestici!

Ebbene il mio cane da difesa personale STA BENE!

MA! MA! MA!

Signori dovreste utilizzare FERMENTI LATTICI!!!!!! Ehhhh perchè vive in casa…

FERMENTI LATTICI!!!!! Quando basterebbe portarlo a fare una o due passeggiate nella Natura ogni santo giorno!
Fermenti lattici ovviamente IMBOTTITI di schifezze, tra cui le immancabili nanoparticelle ed altri additivi ed eccipienti per ingolosire il feroce cane da difesa personale!

Additivi, nonoparticelle ed eccipienti equiparabili a quelli del main sponsor dei medici evolutivi… Che coerentemente alla loro visione di salute, è presente a tutti i loro eventi…
————————————————
MA NON FINISCE QUI!

Eh già! Ci vogliono anche le crocchette, ehhhhh… Con proteine del pisello, gli immancabili additivi e nanoparticelle, oltre gli eccipienti… Oli vegetali…
Onestamente neanche tanto “male” rispetto a quelle che si vedono normalmente in giro fato che contengono circa il 30% di proteine animali e 30% di grassi animali mixati. Oltre a un pool di vitamine.
Ho visitato il sito e ci tengono a dire che sono crocchette a basso contenuto di carboidrati. Ma comunque arrivano quasi a 40%! Che in Natura un cane non mangerebbe mai…
———————————————
RICAPITOLANDO

Il cane è 95% carnivoro (5% la poca frutta matura che trova caduta dagli alberi). Guardate i denti aguzzi, vi sembrano quelli di uno che mangia CROCCHETTE?!?!?!?
Basterebbe portarlo a fare passeggiate quotidianamente invece di tenerlo come un oggetto di svago in casa ad assorbire radiazioni elettromagnetiche e stare sotto luci blu, mangiare merda e diventare diabetico o soffrire delle stesse malattie metaboliche di cui soffriamo noi, se non peggio… Portatelo a correre con voi in un bosco.
Una passeggiata nella Natura lo ricarica di tutti i batteri buoni ed energia della Terra, qualche filo d’erba che mangia se ne sente la necessità lo purga e gli fa da prebiotico.
Infine il vostro macellaio di fiducia settimanalmente può darvi un po’ di scarti e di interiora che butta… Questi contengono TUTTO quello che serve. Un po’ di ossa crude per limarsi i denti e sgranocchiare del collagene… E non serve altro…
Come hanno fatto a sopravvivere i nostri cani prima dell’avvento delle crocchette e dei probiotici?

ALLUCINANTE
Pensare che c’è chi alimenta il cane VEGAN…

Angelo Rossiello.

(Visited 97 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

IL FLORURO

EFFETTO FLICKER NEL MONDO REALE