I bambini da madri vegetariane o vegane potrebbero avere la salute compromessa da gravi carenze nutrizionali…

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Pillole | Salute

26 Marzo 2015

Nei neonati, la carenza di vitamina B12 può essere dovuta ad un problema congenito di assorbimento, di metabolismo o a problemi nutrizionali.

Adattamento: Angelo.

baby

Nei neonati, la carenza di vitamina B12 può essere dovuta ad un problema congenito di assorbimento, di metabolismo o a problemi nutrizionali.

Oggi vi presentiamo due sconvolgenti “case-study”, di cui uno italiano, di recenti pubblicazioni…

Il primo:

Un neonato italiano di 5 mesi, allattato esclusivamente al seno, nato dopo una normale gravidanza da una madre vegana che assumeva quotidianamente una preparazione orale di multivitaminico durante il secondo ed terzo trimestre di gravidanza, è stato ricoverato in ospedale a causa di uno scarso aumento di peso, difficoltà di alimentazione, grave pallore, ipotonia muscolare e sonnolenza. Al momento del ricovero, il suo peso, la lunghezza e la circonferenza cranica erano sotto del terzo percentile (ndr. rispetto alla media di altri coetanei). L’infante aveva inoltre un ingrossamento del fegato e della milza e mostrava un significativo ritardo nelle tappe dello sviluppo e nelle reazioni comunicative.

Aveva un livello di emoglobina di 4,7 g/dL (ndr. bassissimo!), un numero di globuli bianchi di 4.680/mm3, e una conta piastrinica di 45.000/mm3. Il suo livello di B12 nel siero di vitamina era 57 pg/mL (valore normale di 180-500 pg/mL) e i livelli di folati sierici di 12,8 ng/mL (valore normale> 3 ng/mL). I risultati degli esami metabolici escludevano un disturbo nel metabolismo della cobalamina mentre lo screening nutrizionale evidenziavano una concentrazione di ferro nel siero di 9 mg/dl e di ferritina sierica di 4 ng/mL (ndr. valori infimi!). La risonanza magnetica del cervello mostrava una lieve dilatazione dei ventricoli laterali con mielinizzazione diffusa in ritardo. Al bambino è stato dunque diagnosticata grave carenza di vitamina B12 e di ferro come causa della inadeguatezza nutrizionale ed è stato immediatamente trattato con infusioni di globuli rossi del sangue, iniezioni intramuscolari di vitamina B12, e supplementazione di ferro. Pochi giorni dopo l’inizio della terapia, i suoi livelli di emoglobina e di altri parametri ematologici erano rapidamente migliorati ed, infine, c’è stato un miglioramento del quadro clinico dopo poche settimane. In ogni caso, nonostante il recupero, il suo sviluppo era ancora ritardato sette mesi dopo l’inizio della terapia.

Conclusione

Questo caso sottolinea l’importanza di controllare adeguatamente lo stato della vitamina B12 materna durante la gravidanza mediante integrazione, che, nel caso di madri vegane, dovrebbe essere significativamente superiore a quella normalmente proposta. Inoltre, l’integrazione deve essere continuata durante l’allattamento, per evitare lo sviluppo di segni di carenza che possono essere associati con problemi neurologici persistenti nei neonati. Il caso evidenzia anche la necessità di considerare la carenza di vitamina B12 nei bambini con grave anemia, anche se i loro parametri ematologici non indicano anemia megaloblastica, perché la concomitante presenza di carenza di ferro può modificare le caratteristiche del anemia. (1)

Il secondo caso:

Un povero neonato di 6 mesi con stessi problemi di quelli appena descritti sopra: grave anemia e danni cerebrali IRREVERSIBILI a causa di una carenza di vitamina B12. La causa della carenza di vitamina era, come sopra, una carenza alimentare nella dieta materna perchè strettamente vegetariana (neanche vegana!)… (2)

Per approfondimenti potete andare ai riferimenti in calce.

Cara mamma prima di decidere di rimanere incinta e fare disastri, leggi:

Il libro di alimentazione ancestrale con più supporti scientifici al mondo.

Riferimento:
(1) BMC Pediatr. 2012; 12: 85.
Published online 2012 Jun 24. doi: 10.1186/1471-2431-12-85
PMCID: PMC3407531
Severe vitamin B12 deficiency in an exclusively breastfed 5-month-old Italian infant born to a mother receiving multivitamin supplementation during pregnancy
Sophie Guez, Gabriella Chiarelli, Francesca Menni, Simona Salera, Nicola Principi, Susanna Esposito
Link: http://www.ncbi.nlm.nih.gov/pmc/articles/PMC3407531/

(2) Journal of Pediatric Hematology/Oncology: April 2004 – Volume 26 – Issue 4 – pp 270-271
Severe Vitamin B12 Deficiency in an Infant Associated With a Maternal Deficiency and a Strict Vegetarian Diet
Weiss, Rachel MD; Fogelman, Yacov MD; Bennett, Michael MBBS, FRCP, FRCPath
link: http://journals.lww.com/jpho-online/Abstract/2004/04000/Severe_Vitamin_B12_Deficiency_in_an_Infant.13.aspx

Tante altre notizie sui pericoli nell’adottare una dieta vegetariana, peggio ancora vegana

Articoli recenti…