Gli uomini che vivono ancora come “cacciatori-raccoglitori” hanno uno stato di salute superiore.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Pillole | Salute

1 Marzo 2016

Adattamento: Angelo.

BushmenSan

“BushmenSan” di Isewell. Con licenza CC BY-SA 2.5 tramite Wikimedia Commons.

Questi due vecchi, ma non per questo non interessanti, studi dimostrano, qualora ce ne fosse ancora bisogno che lo stato di salute degli uomini che vivono ancora come “cacciatori-raccoglitori” è nettamente superiore rispetto alla salute media delle popolazioni cosiddette “civilizzate” od “occidentali”.

(1) Nel 1969 un gruppo di cacciatori-raccoglitori “San” sono stati monitorati (Am J Clin Nutr 1971; 24: 229-42). Il loro stato di nutrizione era eccellente con un’incidenza trascurabile di carenza di ferro, acido folico, o B12. Tuttavia una comunità di San, geneticamente e linguisticamente simile, che aveva optato per una vita “occidentale” nei precedenti 15 anni, era soggetta più spesso ad: Anemia, dovuta per lo più a carenza di ferro o di folati. L’alcolismo era diventato diffuso in entrambi i sessi e tutte le età. I risultati mostrano che uno stile di vita sedentario ha portato ad un significativo deterioramento della analisi ematiche dei San.

(2) Lo studio dell’uomo primitivo può fornire informazioni preziose sugli effetti della civiltà su alcuni modelli di malattia (ndr. già lo si diceva nel lontano 1971). Un popolazione, relativamente incontaminata dalla civiltà occidentale sono !Kung Boscimani del Botswana, Sud Africa.

Abitano la regione semi-arida nord-occidentale del Kalahari nel deserto; sono uno dei pochi popoli del mondo che vivono di caccia e raccolta di vegetazione selvatica (veldkos). Non coltivano e non allevano gli animali. Il loro modo di vita è probabilmente molto simile a quello seguito da tutta l’umanità fino 10.000 anni fa, anche se non utilizzano più utensili di pietra. Le punte delle frecce sono in metallo ed utilizzano asce e coltelli che barattano con tribù vicine. I !Kung Boscimani sono stati tema di un certo numero di studi sul loro eccellente salute e stato nutrizionale, ma ancora di nessuna indagine sul ferro, folati e sulla vitamina B12. Di interesse particolare nello studio è che il ferro lo assumono tramite l’adozione di una pentola in ferro. Questo utensile è stato incriminato come il  primo fattore eziologico che causa siderosi nei Bantu che conservano la birra e le bevante alcoliche in questi contenitori ferrosi. Grandi quantità di ferro vanno in soluzione a causa del basso pH generato dal processo di fermentazione.

In ogni caso i Boscimani, tuttavia, utilizzano le pentole solo come recipienti e per usi ordinari in cucina. Per questo motivo, lo studio dell’incidenza di anemia e carenza di ferro in questo gruppo era considerato di interesse. I risultati rivelano un incredibile bassa incidenza di anemia e ottimi livelli di ferro, folati e vitamina B12 se confrontata con popolazioni più avanzate tecnologicamente ma comunque ancora economicamente svantaggiate.

Questi dati possono avere una certa rilevanza per la epidemiologia della carenza di ferro e la sua prevenzione con misure quali alimenti fortificati con il ferro. In ogni caso i Boscimani avevano anche livelli sierici dei leganti della vitamina B12 molto più alti delle popolazioni di confronto.

I ricercatori così concludono:

Abbiamo trovato una bassa incidenza di carenza di folati e livelli sierici di vitamina B12 che erano tutti sopra del limite inferiore del normale e molto elevati in alcuni soggetti. I risultati suggeriscono che carenze nutrizionali di queste vitamine non erano possibili nell’uomo dell’età della pietra; queste carenze sono divenute possibili solo a seguito dello sviluppo di società agricole con la loro dieta prevalentemente ricca in cereali. 

In questo caso (1971 in Africa) grani “antichi”, integrali ed incontaminati… Proprio quelli che secondo certi soloni sarebbero la panacea di tutti i mali…

Riferimenti:
(1) Am J Clin Nutr. 1984 Dec;40(6):1295-303.
Transition from a hunter-gatherer to a settled lifestyle in the !Kung San: effect on iron, folate, and vitamin B12 nutrition.
Fernandes-Costa FJ, Marshall J, Ritchie C, van Tonder SV, Dunn DS, Jenkins T, Metz J.
Link: qui

(2)American Juornal of Clinical Nutrition 1971
Iron, folate, and vitamin B,2 nutrition in a hunter-gatherer people: a study of the !Kung Bushmen
J. Metz,3 M.D., D. Hart4 and H. C. Harpending,5 M.A.
Link studio completo: qui

Dieta paleo vs dieta standard

Articoli recenti…

Share This