FOTOBIOMODULAZIONE E COVID-19

Scritto da Angelo

Categorie: Salute

11 Luglio 2022

Fotobiomodulazione e covid-19

Pubblicato in questi giorni su uno dei miei journal preferiti, questo incredibile studio che ha per la prima volta dimostrato senza che ci sia ombra di dubbio l’efficacia della fotobiomodulazione nell’abbassare e controllare praticamente tutti i parametri infiammatori più importanti.

Lo studio è estremamente interessante perchè per la prima volta è eseguito in modalità “GOLD STANDARD”, ovvero randomizzato in doppio cieco e con gruppo di controllo.

Che significa? Che, selezionato un gruppo di ammalati in condizioni critiche, questi sono stati divisi in 2 gruppi e trattati tutti con le cure convenzionali ospedaliere. Uno dei due gruppi ha ricevuto anche per 3 giorni e 2 volte al giorno un trattamento con la fotobiomodulazione, l’altro gruppo un trattamento farlocco senza che questi sapessero che trattamento fosse.

Ebbene alla fine dello studio i risultati sono stati eclatanti in quanto tutti i parametri infiammatori più importanti classici dell’infezione denominata COVID-19 sono scesi molto di più nel gruppo che è stato sottoposto al trattamento.

The major cytokines in COVID-19 pathophysiology, including IL-6, IL-8, and TNF-α, responded positively to PBM therapy and opened a new window for inhibiting and managing a cytokine storm within only 3-10 days.

Le principali citochine nella fisiopatologia COVID-19, tra cui IL-6, IL-8 e TNF-α, hanno risposto positivamente alla terapia PBM e hanno aperto una nuova finestra per inibire e gestire una tempesta di citochine in soli 3-10 giorni.

Se avessero misurato anche la VITAMINA D in forma 25OHD3, avrebbero trovato che anche questa sarebbe salita nel gruppo “trattamento” in quanto è un mero parametro infiammatorio e non di “carenza” come confondono alcuni medici/biologi/guru e, a quanto pare, persino eminenti professori universitari…

I raggi ultravioletti a banda stretta (UVB) spengono l’infiammazione.

Mi dispiace moltissimo che in questi trial in corso d’opera non sia ancora stata provata la FOTOTERAPIA UVB a banda stretta che, in base alla mia esperienza aneddotica (ho distribuito moltissime macchine ed ho ricevuto i feedback di decine e decine di clienti) è nettamente superiore alla FOTOBIOMODULAZIONE. Lo posso affermare in quanto produco e vendo anche le migliori lampade per fotobiomodulazione al mondo e quindi ho anche il confronto tra i due trattamenti…

Tra le altre cose gli UVB-NB regolano come un orologio il complesso metabolismo della VITAMINA D e non lo alterano come nel caso della supplementazione.

RIFERIMENTO: QUI

IMMODESTAMENTE… Le migliori lampade per fotobiomodulazione e fototerapia al mondo ce le abbiamo noi…

Ecco il nostro catalogo. Per acquisti, se vi serve un minimo di consulenza potete contattarci in privato: angelo@evolutamente.it

CATALOGO: QUI

 

 

 

Articoli recenti…