Emicrania? Un’ipotesi affascinante.

Scritto da Angelo

Categorie: Salute

20 Ottobre 2017

Precedenti ricerche hanno suggerito che quando si ha emicrania si mostrano livelli più elevati di stress ossidativo (lipidi perossidi).

Traduzione: Angelo

I trigliceridi possono aumentare ulteriormente lo stress ossidativo del cervello.

Lo stress ossidativo viene trasfuso in un segnale neurale dal canale ionico TRPA1 su recettori meningiali del dolore, provocando infiammazioni neurogene: un punto chiave nell’innesco dell’emicrania.

Pertanto, le emicranie possono essere una risposta allo stress ossidativo del cervello.

I problemi mentali ed alimentazione scorretta.

In questo articolo sono considerati alcuni componenti di emicrania: depressione corticale, attivazione piastrinica, extravasazione proteica plasmatica, sintesi dell’ossido nitrico endoteliale, rilascio della serotonina, sostanza P, peptide associata al gene calcitonina ed il fattore neurotrofico derivato dal cervello.

L’evidenza è dimostrata da studi in vitro e studi su animali e umani sull’ischemia. Questa suggerisce che ogni componente ha funzioni neuroprotettive e diminuisce la produzione di ossidanti; aumenta gli enzimi antiossidanti, stimola la neurogenesi, previene l’apoptosi, facilita la biogenesi mitocondriale e/o libera fattori di crescita nel cerebrali.

Si teorizza che le emicranie sono una risposta integrata difensiva e neuroprotettiva allo stress ossidativo del cervello.

RIFERIMENTO:
The Journal of Head and Face pain
The Migraine Attack as a Homeostatic, Neuroprotective Response to Brain Oxidative Stress: Preliminary Evidence for a Theory
Jonathan M. Borkum PhD
Link: qui

Articoli recenti…

LUCE E VIBRAZIONI

LUCE E VIBRAZIONI

Ecco un nuovo studio pazzesco che utilizza i meccanismi oscillatori per sbarazzarsi delle cellule tumorali:...