close
Editoriale di Angelo Rossiello: IL TEMPO (FUGIT).

Editoriale di Angelo Rossiello: IL TEMPO (FUGIT).

8 agosto 2018tempo32Visualizzazioni

Signori, possiamo parlare di diete, sole, mare, caccia, pesca, collane, case, auto…
La cosa più importante che abbiamo non è nulla di tutto questo. La cosa più preziosa che abbiamo è il TEMPO. Sembra banale ma ce ne siamo dimenticati.

Il più grande mismatch evolutivo in cui viviamo…

A scuola e da piccoli ci dicono sempre: “non rimandare a domani ciò che puoi fare oggi“… Facendoti sentire in colpa… Può darsi! Ma aggiungerei “dipende” da quel che cazzo sto facendo ora!

Ci raccontano incessantemente la favola della formica e della cicala, facendoci credere che dovremmo essere come formiche… FORMICHE!?!?!!?
Ma se non siamo nè le une nè le altre! Dovendo scegliere, forse più vicini alle cicale!

A noi piace l’arte, la musica, la compagnia, la libertà, a volte star soli, leggere… Cosa abbiamo in comune con una formica? Che dobbiamo accumulare?!?!?!?

Dobbiamo accumulare? Ma se abbiamo vissuto per 2,5 di anni vivendo in tribù nomadi dove il senso del possesso non esisteva, quel che mio è tuo e quel che è tuo è mio…

Ieri un amico ha scritto un commento sul post della caccia e della raccolta la solita frase: “eh ma io non ho tempo per fare tutte queste cose“.
Oltre a lui, ma quanti dicono questo… NON HO TEMPO.

Non ho tempo per venire a cena con te, non ho tempo per leggere un libro, non ho tempo per ascoltare la musica…

NOOOOO!!! Tu, amico caro, NON VUOI!!!!

LI PRENDEREI A SCHIAFFI TUTTI!

No amico, tu e gli altri che dite “di non avere tempo” siete dei perdenti. Si, dei perdenti! Non vi offendete mi raccomando quando vi si mette la realtà delle cose in faccia. Vi voglio aiutare ad uscire dal matrix e farvi vivere meglio e, conseguentemente, più sani.
Siete dei perdenti… Potete avere tutti i soldi e la figa dell’universo… Ai miei occhi rimanete dei perdenti.

Magari poi state 3 ore la sera a guardare la TV o il calcio che vi obnubila la mente… Ma non avete tempo magari per stare al sole un’oretta… RIDICOLI!

Il tempo non torna più… PRENDETEVELO come fosse la cosa più importante che avete. Come fosse una cosa in bilico tra la vita e la morte. Nessuno può permettersi di togliervelo. NESSUNO. Datore di lavoro, famiglia, Stato con tutte le sue burocrazie… IL TRAFFICO, che vi costringe a stare 2 ore al giorno in auto a stressarvi…

2 ore x 20 giorni mensili x 40 anni di lavoro= 19.200 ore…
19.200 ore/16 (le ore che siamo svegli)=120 giorni…
120 giorni/365 (i giorni di un anno) = 3,3 anni dell vostra vita in auto per il lavoro che vi rubano in più alle 8-10 ore giornaliere…
Cari Milanesi ed abitanti delle metropoli…

Quando ero uno schiavo (seppur ben pagato) del lavoro, avevo imparato a prendermelo il mio TEMPO. Ad un certo punto me ne andavo a fare qualcosa che desideravo. Non me ne fregava un cazzo… Ahhhh che degenerato!
No, sei tu il degenerato!

Provate a fare quest’esercizio: quali sono le mie priorità oggi (o nella vita)? Fate un elenco e poi cercate di organizzarvi per fare tutto. Se non ci riuscite, iniziate a rinunciare a quelle in fondo alla lista o imparate a delegare… Delegare, avere fiducia degli altri…
Ehi! Non prendetevi per il culo! L’elenco deve partire dalla cose che vi PIACE fare, non da quelle che DOVETE fare.
Piano piano vi accorgerete che tutte le cose che DOVETE fare sono solo un vostro costrutto mentale… Potrete proprio NON farle più!

La mattina ogni volta che mi sveglio la priorità è dare un bacio alla mia ragazza Angelica e poi andare in terrazza a prendere il sole… Cascasse il mondo! Sul terrazzo pianifico il resto della mia giornata, guardando il panorama o leggendo o facendo delle flessioni, squat a corpo libero…

La mia ragazza Angelica avrebbe tanto da insegnare…
Non di dieta, sport o altre cazzate, ma di vita…

Stamattina appena sveglia mi fa:

– dobbiamo assolutamente fare la spessa che non c’è più nulla… Dai! Non perder tempo!

– No, aspetta che sto proprio scrivendo proprio del “tempo”… Fammi finire…

Dopo 2 minuti di attesa mi fa:

OK non me ne frega nulla della spesa, vado al mare perchè ORA è la mia priorità…

Brava! Vai al mare!
Cazzo… Mentre scrivevo questo post! INCREDIBILE!
Aspetta ma ora tocca andare a me fare la spesa da solo?… Noooo

A proposito, scusate se queste cose le ho dette brutalmente, con linguaggio terra terra e becero.
La mia volontà non è essere “contro”, ma “a favore”,..

Scusate se le cose le scrivo male e non con belle parole fighette che fanno sognare, scusate se le mie parole sembrano darvi un pugno nello stomaco e non vi accarezzano e vi lasciano tranquilli nella vostra cara, beata comfort zone…

Non ho fatto PNL (anche se capisco subito chi vuol applicarlo con me).

Quelle parole dolci, vi fanno forse riflettere, vi fanno forse star meglio qualche minuto (del vostro tempo)… Ma poi… Tornate piano piano alla vostra vita di prima. E’ vero o no?

E chi non lo capisce può andare beatamente a fan culo…
Me ne farò una ragione…

Buona giornata a tutti.

Senigallia lì, 8 agosto 2018

P.S. il primo che scrive “eh mai io…” “eh! Ma tu…”. BAN IMMEDIATO.

(Visited 19 times, 1 visits today)
Tags:tempo
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Editoriale di Angelo Rossiello: la caccia e la raccolta