Editoriale di Angelo Rossiello: che studi intraprendere?

Scritto da Angelo

Categorie: Salute

Tag: studi

15 Agosto 2018

Ultimamente molti lettori giovani (ma anche meno giovani sinceramente) del blog mi scrivono in PVT per chiedermi consiglio su quali studi intraprendere…

Sono molto felice che il blog sia letto persino da adolescenti che devono scegliere che scuola intraprendere dopo le medie, oltre che da diplomati che devono scegliere l’Università. Vuol dire che i giovani non sono poi tutti così stupidi e vuoti come pensavo.

Resto sorpreso che chiedano questi consigli a me che non sono nessuno, sia in generale che per loro…
Sorpreso ma poi quando rispondo mi sento carico di responsabilità. Chi sono io per interferire nel loro futuro, oltre che un blogger che gli ispira fiducia? E se dessi dei consigli sbagliati?

Quando ho iniziato l’avventura del blog, non avrei mai pensato a queste implicazioni.

Queste cose mi lasciano sempre un po’ scosso… Oggi vorrei dare una risposta generale per tutti…

La mia risposta di getto normalmente è riduzionista ma d’effetto: “una scuola, o una facoltà universitaria che ti piaccia“. Per cui portare avanti i propri sogni con perseveranza ed amore…

Ma poi rifletto e purtroppo devo ricredermi… Amici, vi sto dando un consiglio molto sbagliato.

La scelta giusta dovrebbe essere un’altra! La scelta migliore è una scuola o una facoltà che insegni a pensare! Avere un pensiero critico, non uniforme agli altri. Solo questo vi aiuterà a sviluppare una identità propria e distinta dalla massa.

Generalmente non sappiamo più pensare… Una tragedia! Quando parlo con le persone in giro sento un vuoto dentro infinito…

Ma per fare questo dovrete avere, prima cosa, un briciolo di talento alla nascita (tutti noi abbiamo almeno un talento); talento che non deve essere “bruciato” da genitori di merda che vi opprimano e non vi stimolino nel modo giusto. Per cui per imparare a pensare, la prima cosa è avere la “fortuna” di avere genitori che stimolino il “talento” nascosto che abbiamo tutti dentro di noi.

Poi… Leggere, leggere, leggere… Tanto! Essere curiosi… Cosa leggere? Tutto quello che vi capita… Senza distinguo.

Senza questa base… Sarà molto difficile recuperare un pensiero autonomo ed indipendente.

Comunque per la scuola potrete provare il Liceo Scientifico, o qualcosa di tecnico.

Per l’Università, ovviamente ingegneria, fisica, matematica. Cose tecniche. Fare questo vi assicuro che vi formerà nella vita ad imparare tutto quello che vorrete autonomamente. Basterà la voglia di farlo…
Geologia e biologia mi piacciono molto per l’apertura mentale che conferiscono, anche se mancano di imprintig logico.

Economia e commercio già inizia ad essere “pericolosa” perchè influenzata da “ideologie”…

Eviterei facoltà umanistiche intrise del pensiero condizionante dei professori, purtroppo quasi sempre di sinistra.

Speriamo si estinguano presto, la strada è per fortuna quella…

Evitate ancora di più facoltà pseudo-scientifiche come Medicina. Queste sono le peggiori, in quanto intrise di false convinzioni, dogmatismi (come dimostrato nel nostro libro VIVERE SECONDO NATURA e, tutti i giorni, sul nostro blog) e pilotate dalle potenti industrie farmaceutiche… Queste facoltà tutto vi insegnano, tranne a pensare.

Altro consiglio che posso darvi è quello di continuare a seguirci e leggere il blog ed il nostro libro. Questi vi aiutano a pensare, riflettere, avere una seconda opinione, prendere delle decisioni autonome…

Il libro potete comprarlo qui, ultime 7-8 copie disponibili nei magazzini Amazon:

https://www.evolutamente.it/consigli-per-gli-acquisti/

Buon ferragosto a tutti.

Senigallia lì, 11 agosto 2018.

Articoli recenti…

LUCE E VIBRAZIONI

LUCE E VIBRAZIONI

Ecco un nuovo studio pazzesco che utilizza i meccanismi oscillatori per sbarazzarsi delle cellule tumorali:...