close
Editoriale di Angelo Rossiello: attacco ai blublox da parte di alcuni ottici

Editoriale di Angelo Rossiello: attacco ai blublox da parte di alcuni ottici

31 agosto 2018blu filtrantiblublox16Visualizzazioni

Ieri sera su un post di facebook dove pubblicizzavo gli occhiali blublox filtranti sono intervenuti 4 decerebrati (prontamente bannati dal sottoscritto) che contestavano l’acquisto di questi occhiali adducendo motivazioni molto divertenti ed ovviamente FALSE.

Già i passato avevamo subito un attacco, sempre con motivazioni FALSE:

Editoriale di Angelo Rossiello: sugli occhiali blue blocker

Hanno approfittato del fatto che io, a differenza loro, stessi già dormendo e quindi i loro post sono rimasti tutta la notte indisturbati…
Evidentemente stiamo dando estremamente fastidio…
Evidentemente stiamo facendo informazione corretta ed anche questa da fastidio… Facile col cliente che entrava nel negozio e comprava quello che dicevano loro fidandosi. Per esempio comprare blu filtranti spacciati per blue blocker o protezione UV invece di blu… Stiamo a questi livelli!

Il fatto che diamo fastidio è sintomo che stiamo facendo un ottimo lavoro divulgativo, togliendo facili guadagni…
Non è che mi faccia così piacere spostare soldi italiani in Australia… Ma tant’è!

Ho bussato a mille porte per farli in Italia questi benedetti occhiali. Il più delle volte volevano dire a me come farli con arroganza senza capire il discorso del sonno; altre volte mi hanno detto che non credevano nel progetto (non capendolo); altre volte se ne sono usciti con costi assurdi… Ma la cosa che mi ha bloccato definitivamente sono la burocrazia, le tasse…

In Italia non puoi praticamente fare un cazzo. Rischi il default a ogni progetto. Dunque mi appoggio ad un produttore che si è dimostrato serio e di parola, oltre a produrre occhiali conformi alle mie idee.

Se qualcuno ha idee da propormi, lo faccia pure! Magari lui mette il capitale ed io il progetto! Chiaramente tenendo dentro alcuni miei fidati amici.

Occhiali blue blocker: ulteriore testimonianza di un esperto!

Comunque andiamo per ordine (non d’importanza):

  1. uno/a esclamava di “lasciar perdere queste cinesate”… Prima cosa la tecnologia e la produzione è 100% australiana, per cui occidentale; seconda cosa che conta relativamente, anche fosse cinese, ormai è noto che ci hanno superato in tutto e per tutto… Ancora pensate all’Italia come paese dell’eccellenza come ve lo mostrano in TV? Andatevi a fare un giro in Cina, in Polonia, in Ungheria… POVERI ILLUSI!!!! Terzo sono i primi, gli ottici ed alcuni farmacisti, a tenere sui loro banchi occhiali filtranti luce blu a 20 euro di provenienza cinese… Roba da ridere!
  2. un altro/a diceva che per farsi fare occhiali graduati bisogna andare da un ottico certificato ITALIANO… Che sarebbero ILLEGALI! Quindi se io sono all’estero, esempio in Burundi, e volessi comprare un nuovo paio di occhiali non potrei… Magari si rompono… Vi rendete conto della follia e delle stronzate?
  3. un’altro/a diceva che occorre comprare tecnologia buona che questa rovina gli occhi. Questa è già più interessante perchè mi consente di chiarire alcuni punti. ATTENZIONE PARLIAMO SOLO DEI BLU FILTRANTI!!! NON DEI BLOCCANTI!!!! CHE IN ITALIA NESSUNO FA CON LE FREQUENZE LUMINOSE GIUSTE!!!!! Esistono tecnologie come quella ZEISS (che non è italiana!!!!) o SEIKO, che sono sicuramente ottime… Però andate a comprare un occhiali blu filtrante zeiss (o Seiko) e vedete quanto vi costa… Mica 100 euro? Stiamo almeno a 500, come minimo! Fate quindi le vostre scelte consapevoli… Io ho scelto blublox anche per i filtranti perchè unisce ottima tecnologia al prezzo.
  4. questa è la più facile. Un/una di questi decerebrati parlava di protezione UV dimostrando competa ignoranza o interveniva giusto per solidarietà ai colleghi che, evidentemente si erano organizzati per screditare il marchio, la pagina ed il blog attaccando come lupi in gruppo. Invece si sono rivelate pecore…

Guida alla scelta degli occhiali blue blocker.

Questo è il mondo, cari amici…

A mia “magra” soddisfazione resta il fatto che ormai più di 250 italiani hanno acquistato il prodotto da me consigliato e sono 250 persone felice e soddisfatte!
ZERO LAMENTELE MA SOLO RINGRAZIAMENTI.
Evidentemente so il mio fatto e ci guadagno da poco a niente… Un chirurgo di fama internazionale di cui non posso fare il nome per ovvi motivi, grazie ai blublox (gialli e rossi) ha eliminato il valium per dormire. Valium che gli serviva per “contrastare” gli effetti nefasti dell’operare in sale inondate da luce blu e WI-FI che aggiungono stress allo stress dell’intervento dove hai la responsabilità di una vita da salvare.

Dopo questi futili attacchi ho voluto fare un test… Sono andato in città e sono entrato in almeno 10 negozi di ottica chiedendo informazioni sugli occhiali blue blocker…

TUTTI NON SAPEVANO COSA FOSSERO SPETTRI, RANGE BLOCCATI E % DI FILTRO…
TUTTI… 
VENDONO PRODOTTI (SCADENTI) SENZA SAPERE NEANCHE COSA VENDONO.
PRENDONO SOLO PER IL CULO IL CONSUMATORE.

Occhiali blue blocker: le prime testimonianze!

Se volete acquistare i blublox cliccate sotto!
Buona giornata a tutti!

Senigallia lì, 26 agosto 2018.
Angelo Rossiello.

Acquisti consigliati: libri, occhiali blue blocker, integratori…

(Visited 13 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Editoriale di Angelo Rossiello: benvenuti a tutti!