close
Editoriale di Angelo Rossiello: l’Europa, il nuovo medioevo.

Editoriale di Angelo Rossiello: l’Europa, il nuovo medioevo.

10 febbraio 2018Commissione Europearitmi circadiani11Visualizzazioni

Correva l’anno 1999… Ricordate il prof. Prodi che ci diceva: CON L’EURO LAVOREREMO UN GIORNO IN MENO GUADAGNANDO COME SE LAVORASSIMO UN GIORNO IN PIÙ…

Fu davvero lungimirante… A parte alcuni rari casi, è esattamente il contrario ed anche molto peggio.

Dal 1999 (lavoravo da poco) la situazione è peggiorata in modo netto. A parte i guadagni… Ma la vita, la qualità della vita è pesantemente peggiorata. Stress a 1000, problemi che si accumulano… Possiamo andare avanti in questo modo barbaro?

(tra i disastri fatti da Prodi ricordo anche la svendita ai tedeschi della Thyssenkrupp di AST, Acciai Speciali Terni. Svendita per la quale potrei scrivere 10 editoriali…).

Però adesso vi racconto una cosina che in molti non sanno.

La nostra Carta Costituzionale, che abbiamo difeso strenuamente da un ignobile attacco il 4 dicembre 2016, pone in svariati punti in primis “il lavoro”: questa è priorità principale; i Trattati Europei (Maastricht) la “stabilità dei prezzi”. Insomma l’economia, la finanza. Le due cose non possono assolutamente andare a braccetto. Sono in esatta contrapposizione.

Ho semplificato al massimo il concetto.

Ed ecco che, in nome dell’Europa e dei suoi Trattati, dal 1998 ad oggi si è assistito ad una costante riduzione dei diritti dei lavoratori, ultimo il job act del buon Renzi che, invece di favorire i lavoratori, li ha resi sempre più schiavi e ricattabili.

Ricapitolando e semplificando all’osso: i nostri Politici (tutti) servi dell’Europa si sono resi colpevoli di ALTO TRADIMENTO, avendo violato costantemente la Costituzione italiana che dovrebbe COMANDARE rispetto ai TRATTATI; proni a 90°C alle elite finanziarie che li hanno manovrati come burattini.

Chi, ad un certo punto e comunque tardivamente e colpevolmente, ha disperatamente tentato di ribellarsi è stato immolato e costretto alla resa. Come? Con lo spread… (guarda caso altro strumento della finanza). Che fino ad allora nessuno sapeva neanche cosa fosse… Sostituito poi da un europeista convinto che ha portato avanti le “riforme” mettendo alla ulteriore frusta il popolo spaventato… Ancora adesso va in giro dicendo ai venti che avrebbe salvato l’Italia… INCREDIBILE!

Ed è incredibile poi che le riforme che voleva l’elite finanziaria siano poi state quasi completate dalla sinistra e dal renzismo… INCREDIBILE!

Infine una nota: evoluzionisticamente ed antropologicamente, SIA IL LAVORO ma SOPRATTUTTO LA STABILITA’ DEI PREZZI… NON HANNO MAI INTERESSATO L’UOMO. Per milioni di anni non abbiamo mai lavorato, figuriamoci la “stabilità dei prezzi”!
Entrambe le cose sono sintomo di fatica, ansia, infelicità…

Vivevamo felici con quello che ci offriva la natura. Una vita, certamente dura e pericolosa… Come fanno ancora oggi le antiche tribù che vivono di caccia e raccolta.

Pensateci, di cosa ha bisogno realmente l’uomo? Di AMICIZIE, AMORE, NATURA, CIBO, FELICITA’… Non certo LAVORO o RISPARMIO. Queste 2 parole già mettono ansia solo a nominarle.

Ma torniamo ai giorni d’oggi!

Nei giorni scorsi al Parlamento Europeo è stata presentata una proposta (perorata, giustamente, dai paesi dell’Est che hanno meno esposizione solare) che chiedeva l’abolizione dell’ora legale per tutelare la salute pubblica! Qui il riferimento

Ricordiamo che PROPRIO nel 2017 (pensa te!), è stato conferito il premio Nobel a 3 biologi per le loro ricerche nel settore dei Ritmi Circadiani che, si scopre, giocano un ruolo chiave per la salute umana. Qui il riferimento

Motivazione del premio: La vita sulla Terra si è sempre adattata alla rotazione del nostro pianeta. Tutti gli organismi viventi, inclusi gli esseri umani, hanno un orologio biologico interno che li aiuta ad anticipare e adattarsi al ritmo regolare della giornata.

Ma basterebbe solo prendere il mio editoriale di ottobre per scoprire quali possono essere i danni dell’ora legale…

EDITORIALE DI ANGELO ROSSIELLO: ORA SOLARE ED ALTRO.

Un estratto:

  • Il risparmio di energia CREA una de-sincronizzazione circadiana, indispensabile per una salute ottimale, come ci hanno appena spiegato i tre biologi premio Nobel. Non io…
  • ci sarà un aumento negli incidenti stradali fatali. Tra il 1986 e il 1995, gli incidenti mortali sono aumentati del 17% il lunedì dopo il passaggio all’ora legale. Fonte: Università del Colorado.
  • la de-sincronizzazione circadiana sarà accentuata proprio dagli impianti elettrici che creeranno più onde magnetiche non native
  • Un rapporto del 2006 ha rilevato che l’introduzione dell’ora solare ha portato ad un aumento complessivo dell’1% del consumo di elettricità residenziale in India e questo è costato un extra $ 9 milioni. I ricercatori hanno dichiarato che i costi potrebbero essere ancora più alti in altre regioni degli Stati Uniti. Fonte: Ufficio Nazionale di Ricerca Economica.
  • Ancora? C’è un aumento del 68% nei giorni persi a causa di infortuni sul posto di lavoro. Dal 1983 al 2006, si è registrato un aumento del 68% dei giorni di lavoro persi a causa di lesioni sul posto di lavoro il lunedì successivo al passaggio all’ora solare. Fonte: American Psychological Association.
  • Di Più? Aumento del 25% del rischio di infarto. Uno studio del 2014 ha mostrato che l’ora di sonno perso quando si passa all’ora solare può aumentare il rischio di un attacco di cuore proprio del 25%.
  • Il buio prevalente, successivo all’introduzione dell’ora solare, causa un aumento dei casi di depressione. Malattia che sarà sempre a più alta prevalenza nei prossimi anni…

Potremmo andare, avanti ed avanti…

A me sembra una scienza ormai consolidata e con DATI E STUDI PRECISI ED INOPPUGNABILI!

Ma la Commissione Europea, coerentemente con la mission dei suoi ridicoli Trattati, BOCCIA LA MOZIONE! Perchè? Perchè non c’è una scienza consolidata!!!!
Se non è Medio Evo questo?!?!?!?

QUI IL RIFERIMENTO.

CONCLUSIONI:

Io credo che Costituzioni, Trattati… Dovrebbero mettere come obiettivo primario la SALUTE PUBBLICA, LA FELICITA’ DEL POPOLO…
Poi LAVORO e poi, magari, il RISPARMIO.
Lavoro e Risparmio che, evolutivamente parlando, sono 2 termini assolutamente SENZA SENSO.

SALUTE PUBBLICA che i dati ci dicono ormai è nel momento più oscuro di tutta la storia umana… Le previsioni da qui al 2050 sono CATASTROFICHE e porteranno al default economico di tutto questo astratto costrutto. Ma i nostri governanti, invece di trovare soluzioni REALI ai problemi, li aggirano spostando lentamente e a piccoli costanti passi, la spesa sui malati… Non capendo che è un cane che tenta disperatamente di mordersi la coda!

In pratica la rivoluzione agricola, non solo ha introdotto cibi non specie specifici, ma ha introdotto concetti ed attività, assolutamente aliene ed INUTILI all’essere umano. In particolare il lavoro e, poi, l’economia, la finanza…

Quando parliamo di Medioevo immaginiamo un’epoca oscura, brutta da vivere…

Ma signori miei, sappiate che noi viviamo in un Nuovo Medio Evo, ben peggiore… Dove tutto è dogma, tutto è religione, e, ancora peggio, tutto in nome di cose INUTILI e DELETERIE, per l’uomo e per l’ambiente.

La 6^ estinzione di massa è vicina.

Cosa fare? Come sempre bisognerà essere consapevoli ed autonomi e prendersi cura da soli della propria persona e non delegarla ad altri.

Per questo: PALEOMEETING 2018

Rimini 14 e 15 aprile 2018.

www.paleomeeting.it VI ASPETTIAMO IN MASSA!

Buona domenica a tutti!

 

(Visited 7 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

LA MODA DEI TEST GENETICI: STRUMENTO INDISPENSABILE O BUFALA DI MARKETING?