close
Editoriale di Angelo Rossiello: AGEs, sgarri, una tantum, psoriasi…

Editoriale di Angelo Rossiello: AGEs, sgarri, una tantum, psoriasi…

12 Ott 2018AGE'spsoriasi278Visualizzazioni

Ormai nella comunità “paleo” mi odiano tutti, mi tengono tutti pesantemente sui coglioni, lo sento a pelle, lo percepisco persino virtualmente.

Molti mi tollerano…

Il problema è sempre lo stesso: io credo e divulgo QUELLA CHE PENSO sia la vera verità indipendentemente da quello che poi mi potrà entrare nelle tasche… Morirò povero e straccione ma limpido e puro… Pensate, pure per questo ci sono persone che mi criticano, magari vorrebbero mi allineassi al loro pensiero, boh! Io non ci arrivo proprio. Entrano ed escono dalla SIMNE, dall’organizzazione del Paleomeeting…

Ultimamente addirittura mi bannano dai gruppi di estrazione “evolutiva” più in voga… Perchè “darei fastidio ridicolizzando il loro grande e duro lavoro“… Cioè invece di dire… Caspita forse sto coglione ha ragione, perchè non lo chiamiamo ai nostri corsi, magari ci insegna qualcosa… LO BANNANO PREVENTIVAMENTE!

Io credo nella coerenza prima di tutto!

Come molti sanno ho intrapreso una battaglia contro la deriva simil-vegana che sta imboccando il mondo evoluzionistico italiano.

Gruppi facebook dedicati ad improbabili e DANNOSE (attenzione a questo punto che ci torneremo a breve ed esaustivamente) ricette a base di farine assurde ed ingredienti industriali spacciate per evolutive.
Ad oggi devo registrare una serie infinita di insulti e prese per il culo. Le solite cose stupide: “estremista”, “fuori dalla realtà”… Ma nessuno che abbia NEANCHE TENTATO di rispondere in modo organico ai miei INECCEPIBILI articoli.

Esempio:

La farina di mandorle: se la evitate è meglio.

Ora parliamo di AGEs (Advanced Glycation End Products). Cosa sono?

La glicazione è la combinazione di una proteina e di una molecola di zucchero senza un enzima. Queste proteine glicate viaggiano attraverso tessuti muscolari e delle articolazioni e si alloggiano in luoghi difficili da raggiungere e cominciano a devastare il corpo. Si formano così i cosiddetti AGE’s (advanced glycation end products) che sono pesantemente implicati nella formazione delle malattie croniche da età avanzata.

L’eccesso di zuccheri è il problema n.1 della formazione degli AGEs che, una volta formati, non sono reversibili!

CAPITO? IRREVERSIBILI!

Un esempio evidente possono essere le rughe, la cataratta… Ma anche i problemi alle cartilagini…

Ricordiamo che una dieta ricca di cereali e legumi è, obtorto collo, una dieta che promuove la formazione degli AGEs.

Come vedete un disastro nutrizionale!

La carne ed in genere le proteine animali possono essere ricche di AGEs dipendentemente dal metodo di cottura. Per questo, in paleo, se ne consiglia una cottura molto poco invasiva.

I “dolci” paleo.

La farina di mandorle è tra i “cibi” che in forno sviluppano più AGE’s in assoluto. Le farine in generale lo fanno. Anche perchè per cuocere questi improbabili dolci si usano forni a temperature altissime (mediamente 180°C).

Per chi volesse approfondire più leggere il grande articolo del prof. Cordain sul tema: qui

Ma torniamo alle discussioni. Alcuni “professori” asseriscono che panettoni evolutivi, riso, dolci con ingredienti “ammessi” funzionano nel trattamento di malattie autoimmuni. Insomma i pazienti starebbero meglio.
Giustamente il loro obiettivo è far star meglio i pazienti.
Qualcuno azzarda che sarebbero persino antinfiammatori questi alimenti... Tanto nelle loro teste iper-riduzionistiche esiste solo “glutine” e “caseina” e poco altro…
Come se un alimento non salubre potesse essere contemporaneamente antinfiammatorio… Una cagata pazzesca insomma.

La realtà, come spesso succede, è un’altra.

  • Osservare l’iter dei pazienti è una cosa;
  • Inserire cibi innaturali all’interno di una dieta mediamente più sana migliora certamente le cose per chi viene da diete assurde e quindi l’osservazione di sopra è viziata. Come i vegetariani o i vegani che passano a queste diete, da diete che comprendevano cacca, e dicono di star meglio… ESATTAMENTE LA STESSA COSA!
  • la formazione di AGE’s non dipende solo dal cibo.

Detto questo andiamo a vedere 2-3 cose veloci nella letteratura scientifica degli ultimi 2-3 mesi.

  1. L’OBESITA’ PROMUOVE ULTERIORMENTE LA FORMAZIONE DI AGEs

Pertanto, soprattutto in situazioni di malattie autoimmuni conclamate, bisognerebbe promuovere un veloce dimagrimento per un benessere superiore ed una gestione migliore del problema.
Inoltre promuove ulteriore infiammazione sistemica. Ma questo era già noto.
Dolci “paleo” con farine di mandorle, farine di riso, zucchero ed altri ingredienti NON PALEO non vi faranno certo dimagrire.

Riferimento:
Eur Rev Med Pharmacol Sci. 2017 Nov;21(22):5172-5178. doi: 10.26355/eurrev_201711_13835.
Mediation of inflammation, obesity and fatty liver disease by advanced glycation endoproducts.

2. GLI AGE’s PROMUOVONO L’INFIAMMAZIONE INDIPENDENTEMENTE DALL’OBESITA’

Anche se non siete obesi ma soffrite di malattie autoimmuni sarebbe il caso di mangiare più ligi possibile alle REALI linee guida della dieta secondo natura e non in base ai vari “metodi” che si leggono in rete. I dolci “paleo” promuovono l’infiammazione.
NIENTE ANTINFIAMMATORIO COME QUALCUNO PRETENDE.

RIFERIMENTO
J Periodontal Res. 2017 Nov 30. doi: 10.1111/jre.12518. [Epub ahead of print]
Advanced glycation end-products increase IL-6 and ICAM-1 expression via RAGE, MAPK and NF-κB pathways in human gingival fibroblasts.

3. GLI AGE’s PROMUOVONO ULTERIORMENTE LA PSORIASI

I prodotti finali di glicazione avanzata (AGE) sono composti estremamente pro-ossidanti e biologicamente reattivi, che si formano attraverso l’ossidazione di zuccheri, lipidi e amminoacidi. Creano aldeidi che si legano covalentemente alle proteine. La formazione e l’accumulo di AGE nei tessuti umani è un processo fisiologico normale durante l’invecchiamento, ma è potenziato in caso di iperglicemia persistente (il riso bianco, peggio ancora la sua farina stracotta in forno, non aiuta), iperlipidemia e stress ossidativo o carbonilico, che sono comuni nei pazienti con psoriasi da moderata a severa. Gli AGE’s esogeni possono derivare da alimenti, irradiazione UV (non bilanciata) e fumo di sigaretta. Gli AGEs stimolano le funzioni biologiche attivando i recettori della membrana espressi sulla superficie delle cellule epiteliali e infiammatorie. Gli AGE amplificano la risposta infiammatoria favorendo il rilascio di citochine e chemochine, la produzione di specie reattive dell’ossigeno e l’attivazione delle metalloproteasi (na’ caccola!). I livelli di AGE’s sono aumentati nella pelle e nel sangue dei pazienti con psoriasi grave indipendentemente dai disturbi metabolici associati. La glicazione intensificata delle proteine ​​nella pelle della psoriasi potrebbe avere un ruolo nel rifornimento di infiammazioni cutanee. Inoltre, gli AGEs rilasciati dalla pelle psoriasica possono aumentare il rischio metabolico e cardiovascolare nei pazienti con malattia grave.

RIFERIMENTO:
Int J Mol Sci. 2017 Nov 20;18(11). pii: E2471. doi: 10.3390/ijms18112471.
Advanced Glycation End Products in the Pathogenesis of Psoriasis.

4. Ricordo infine che mangiare cibi di questo tipo aumenta PER UNA SETTIMANA la produzione di LDL piccole e facilmente ossidabili.

Si parla di una tantum… Mi sembra tanto vago “una tantum”… SPECIFICARE PLEASE!

CONCLUSIONI

Come vedete se soffrite di malattie autoimmuni dovreste focalizzarvi su una dieta più precisa e talebana possibile.

Mi fanno giustamente notare che nel primo libro di Cordain si parla di un’aderenza all’85% (2-3 pasti liberi a settimana). Vero! Ma si dimentica che il buon professore specifica bene che questo: VALE PER CHI E’ SANO

Non ve lo dico per cattiveria o per tenere il piglio, ma solo per amore della verità.
Dovete lavorare anche su aspetti diversi dalla dieta: gestione stress, contatto con la natura, minimo di sport…

Appena sarà possibile mi occuperò, VISTO CHE SEMBRA NON POSSIATE FARNE A MENO, della redazione di un articolo sulla gestione degli sgarri alla meno peggio con un occhio anche agli AGE’s. Vi avviso che sarà certamente a pagamento con somma risibile. Da gennaio/febbraio questo blog dovrà svoltare per forza di cose. 

Purtroppo ci/vi fotte sempre la visione riduzionistica delle cose che tendiamo in modo naturale a fare. Star meglio non è solo eliminare glutine e caseina ma un coacervo di cose da “attenzionare”.

La cosa incredibile che di queste righe si dirà. come al solito, che sono: “talebano”, “ridicolo”, “fuori dalla realtà”…
Ma nessuno risponderà con temi validi. Bellissimo… Sublime…

Alcuni criticano il sistema ma se la critica razionale colpisce loro, questi agiscono esattamente come il sistema che criticano! Deridendoti, isolandoti… Contraddizione profondissima.

Buona giornata a tutti.

(Visited 174 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Le statine associate ad un nuovo tipo di danno muscolare: la miosite infiammatoria idiopatica

Soffrite di ipotiroidismo e non riuscite a dimagrire?