Dieta paleolitica, calcoli renali e insufficienza renale.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione | Salute

25 Giugno 2018

Le più comuni malattie renali sono dovute a malattie vascolari, molte delle quali sono legate a fattori dietetici.

Tratto da un lavoro della grande prof.ssa Lynda Frassetto (nefrologa) presentato all’Ancestral Health Meeting 2017.
Adattamento: Angelo.

Premessa

Entrambi i calcoli renali e i più comuni tipi di malattia renale cronica (CKD) sono in parte influenzati da ciò che mangiamo. La CKD è essenzialmente una malattia vascolare, e quindi aggravata dal diabete, dall’ipertensione arteriosa e dall’aterosclerosi [1, 2]. I soggetti in sovrappeso o obesi sono particolarmente inclini a tutte queste malattie mediche. La malattia vascolare che colpisce i reni colpisce anche gli altri organi del corpo, come il cuore e il cervello; la malattia sembra aumentare nel tempo in tutti i gruppi etnici [3] e i soggetti con CKD sono a maggior rischio di morte [4]. Negli studi controllati è stato dimostrato che le diete del tipo Paleolitico migliorano il controllo della pressione arteriosa, il controllo della glicemia e aiutano i soggetti a perdere peso in misura maggiore rispetto a quanto promosso dall’American Diabetes Association o dalle diete mediterranee [5, 6, 7]. Le diete paleolitiche hanno anche dimostrato di migliorare il tono e l’elasticità vascolare, che è importante per la salute cardiocircolatoria [8].

I calcoli renali comuni sono correlati anche a fattori dietetici

Cara amica/o, se vuoi continuare a leggere l'articolo completo "Dieta paleolitica, calcoli renali e insufficienza renale.", puoi offrirci un caffè al tavolino tramite PayPal al costo di EUR 1.99.. I costi di gestione del blog sono diventati insostenibili per le nostre tasche. Se vuoi sostenere la corretta controinformazione e la tua consapevolezza o semplicemente avere una seconda opinione, dacci una tua mano! Le notizie che ti offriamo non le troverai da nessuna altra parte! Grazie di cuore!

Articoli recenti…

LUCE E VIBRAZIONI

LUCE E VIBRAZIONI

Ecco un nuovo studio pazzesco che utilizza i meccanismi oscillatori per sbarazzarsi delle cellule tumorali:...