Dieta alcalinizzante, acqua alcalinizzante ed earthing.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione

25 Novembre 2017

Un fantastico articolo del 2016 a cura del prof. Mousa. Una sintesi.

Adattamento: Angelo

Nell’articolo, l’autore discute la questione dell’acidosi cronica di basso grado che si pensa sia causata principalmente da 2 fattori:

  • età che avanza, con conseguente declino della funzione renale; e
  • dieta.

Una dieta acidificante può indurre un’acidosi metabolica di basso grado, che causa riduzioni minime del pH ematico e del bicarbonato plasmatico (HCO3-) che rimangono comunque nel range considerato normale.

(il range fisiologico è PH leggermente alcalino 7,35-7,45. Sembra poco portare un PH da 7,35 a 7,45 ma è tantissimo essendo la scala: logaritmica. Esempio passare da un PH da 7,35 a 7,45 significa praticamente raddoppiare la basicità e quindi la capacità di tamponare le scorie acide!).

Dieta alcalinizzante e metabolismo proteico per la salute e l’attività fisica.

Tuttavia, se la durata dell’acidosi è prolungata o cronica, anche un basso grado di acidosi può diventare significativo.

In letteratura ci sono evidenze a sostegno che hanno dimostrato che il consumo di abbondanti alimenti alcalinizzanti può determinare:

  • un miglioramento della densità minerale ossea (BMD)
  • della massa muscolare,
  • offrire protezione dalle malattie croniche,
  • offrire una protezione dalle metastasi e dalle cellule tumorali e
  • una escrezione efficace di tossine dal corpo.

Inoltre, un gran numero di studi sui benefici dell’acqua alcalina (acqua minerale) hanno rivelato che le persone che consumano acqua con un alto livello di solidi totali disciolti (TDS) (cioè con un alto contenuto di minerali) hanno mostrato una minore:

  • incidenza di malattia coronarica (CHD),
  • malattia cardiovascolare (CVD)
  • cancro e
  • tassi di mortalità totali inferiori.

Il consumo di acqua alcalina può anche prevenire l’osteoporosi e proteggere le cellule beta pancreatiche con i suoi effetti antiossidanti.

Infine nell’articolo si discute la letteratura che dimostra come la riduzione del carico batterico del tratto digestivo possa svolgere un ruolo importante nell’aumentare l’alcalinità del sangue verso il limite superiore normale. Questo cambiamento avviene attraverso una buona igiene orale, uso del filo interdentale, perfetta masticazione del cibo e veloce evacuazione intestinale (ndr. tutte cose che con la dieta secondo natura avvengono naturalmente senza particolari sforzi).

Infine, l’autore esamina la letteratura che mostra come la messa a terra (cioè il contatto diretto del corpo umano con la terra, EARTHING) possa fornire un flusso di corrente ricco di elettroni.

L’Earthing (stare a contatto con la terra)

È stato dimostrato che la messa a terra del corpo riduce:

  • l’infiammazione acuta e cronica,
  • la glicemia nei pazienti con diabete,
  • l’aggregazione dei globuli rossi (RBC) e
  • la coagulazione del sangue.

È stato inoltre dimostrato che produce un miglioramento sintomatico del dolore cronico, dei muscoli e delle articolazioni, una riduzione dei livelli di stress e delle tensioni complessive; un aumento degli stati d’animo positivi, un miglioramento della variabilità della frequenza cardiaca e un miglioramento della risposta immunitaria.

Volete alcalinizzarvi la vita?

ACQUA ALCALINA IONIZZATA (considerazioni sui costi)

RIFERIMENTO:
Altern Ther Health Med. 2016 Apr;22 Suppl 1:24-33.
Health Effects of Alkaline Diet and Water, Reduction of Digestive-tract Bacterial Load, and Earthing.
Mousa HA.
Link: qui

Articoli recenti…

LA MORTE DELLA BIOCHIMICA

LA MORTE DELLA BIOCHIMICA

Cari amici di Evolutamente, ogni giorno sempre più evidenze ci danno ragione, poveracci i nostri haters che rosicano...

COVID-19: DEPOPULATION

COVID-19: DEPOPULATION

Abbiamo già visto come il cosiddetto "vaccino" genico sperimentale spinto dalle virostar e dai politici asserviti al...

LUCE ROSSA PER LA PARODONTITE

LUCE ROSSA PER LA PARODONTITE

La parodontite è una malattia infiammatoria orale cronica che distrugge progressivamente le strutture portanti dei...