close
DEPRESSIONE ED IDEE SUICIDE TRA I PILOTI DELLE LINEE AEREE.

DEPRESSIONE ED IDEE SUICIDE TRA I PILOTI DELLE LINEE AEREE.

9 giugno 2018depressionejet lagritmi circadiani281Visualizzazioni

Sono ormai mesi che vi mettiamo in guardia sui pericoli per la salute delle disfunzioni circadiane.
Ormai però nessuno ride più dei nostri post tanta la mole di dati che stiamo presentando.

di Angelo

Tra le categorie più a rischio, oltre attori, cantanti famosi, VIP di vario genere, lavoratori su turni, bambini, anziani, giovani che si massacrano in discoteca nei week end…
Chi lavora la sera al PC fino a tardi…
Ecco un’altra categoria ad altissimo rischio: piloti, steward, hostess ed anche viaggiatori abituali per lavoro.

Lo studio del 2015 fu eseguito dopo che un pilota tedesco della Germanwings decise di suicidarsi schiantandosi sulle montagne del Marocco, portandosi in Paradiso tutti i passeggeri a bordo…
Ricorderete sicuramente l’evento e, soprattutto, i servizi televisivi che si susseguirono per settimane che imputavano la depressione del pilota ad una delusione di amore o altro… Nessuno colse davvero nel segno!

Ebbene emerge che i piloti hanno 12,6% di depressione e 4,1% di idee suicide.

Questo studio è stato eseguito su piloti anche di tratte brevi. Abbiamo la certezza matematica che, per i piloti di tratte lunghe, l’incidenza sarebbe stata ben più alta per via del fenomeno del JET-LAG

Lo studio:

QUI

La disfunzione circadiana è un’emergenza sociale e va combattuta esattamente come una malattia.
La disfunzione circadiana genera, a cascata, praticamente la totalità delle malattie metaboliche. Curando o trattando le malattie metaboliche, senza tener conto ANCHE della disfunzione circadiana, è come cercare di prendere dell’acqua con un guadino per la pesca…

Interpellare light trainer come me o Alessio Angeleri per la risoluzione di queste gravissime problematiche di salute, di cui, i nostri Medici, psichiatri e psicologi sono totalmente all’oscuro… TOTALMENTE.
C’è una soluzione per tutto, basta la ferrea volontà di uscire dalla propria comfort zone.

Abbiamo e stiamo mettendo a punto decine di protocolli semplicissimi da utilizzare, per tutte le categorie lavorative e per tutte le situazioni. Semplici, economici e, soprattutto, NATURALI.

Contattarci a: angelo@evolutamente.it

RIFERIMENTO: qui

(Visited 104 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Editoriale di Angelo Rossiello: la teoria delle calorie… Fallimenti pratici e clamorosi.

L’ULTIMO CHIODO SULLA BARA DELLA DIETA VEGANA