I cosiddetti “vaccini” per il COVID-19 sono armi biologiche perfette

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione

28 Febbraio 2022

I cosiddetti “vaccini” per il COVID-19 sono armi biologiche perfette, se progettate all’uopo o per un errore di progettazione non si sa. Fatto sta che si incorporano nel DNA umano. E probabilmente stanno rovinando l’embriogenesi.

Quando in TV il “complottista” di turno esclama che questi farmaci sarebbero “sperimentali” e soprattutto “genici”, questo viene totalmente ridicolizzato pubblicamente dalla virostard i turno che ci rassicura che il materiale genetico si degraderebbe in poco tempo e verrebbe espulso dal corpo umano in poche ore.

Qualora ve lo siate perso ecco a voi un articolo che si proponeva di smontare la “bufala” della modifica al DNA…

QUI

In questi giorni ben due articoli di grande interesse per me sono stati pubblicati in letteratura scientifica che per fortuna è ancora alla portata di tutti e non censurata così che chi non si fida di grassoni ed infiammate virostar che vanno in TV a pontificare su cose mai davvero provate ed addirittura su un virus (comprese le sue “varianti”) mai isolate ma solo sequenziate con un computer, possa farsi una idea del tutto autonoma.

Questi 2 studi richiedono un minimo di commento e divulgazione. Si intitolano rispettivamente: “MSH3 Homology and Potential Recombination Link to SARS-CoV-2 Furin Cleavage Site” e “Intracellular Reverse Transcription of Pfizer BioNTech COVID-19 mRNA Vaccine BNT162b2 In Vitro in Human Liver Cell Line“.

Vorrei essere chiaro: da questi studi emerge, senza se e senza ma, chequesti prodotti iniettabili COVID-19 sono armi biologiche perfette.

L’MSH3 (MutS Homolog 3) è un gene che codifica una proteina responsabile del mantenimento della stabilità dei nostri genomi e della soppressione della formazione di tumori. Questa proteina è una proteina di riparazione del disadattamento del DNA (MMR), il che significa che riconosce e ripara inserzioni, eliminazioni e incorporazioni errate di basi (nucleotidi) che si verificano intrinsecamente come parte della ricombinazione e replicazione del DNA, nonché della riparazione del DNA.

Ecco un brano del primo studio:

…abbiamo scoperto che la proteina spike si localizza nel nucleo e inibisce la riparazione del danno al DNA impedendo il reclutamento della proteina chiave di riparazione del DNA BRCA1 e 53BP1 nel sito del danno.

Questo documento più recente mostra la presenza di una sequenza lunga di 19 nucleotidi (19mer) che in effetti contiene la sequenza che codifica per il sito di scissione della furina della proteina spike SARS-nCoV-2. In altre parole, questo 19mer ha un’identità di sequenza del 100% (copertura della query al 100% e complementarità anti-parallela di identità abbinata 5′-3′) con sequenze brevettate già nel 2015 (1).

Per GenBank: HZ246785.1, troviamo CTACGTGCCCGCCGAGGAG che è il complemento inverso del CTCCTCGGCGGGCACGTAG 19mer che si trova nella proteina spike di SARS-nCoV-2.

C’è anche questo: GenBank: KH664781.1 (SEQ ID NO 11652): quello nel documento MSH3. Ci sono altre 4 sequenze di brevetti di Moderna con quella sequenza 19mer (LZ959695.1; LZ959694.1; KH664781.1; KH664780.1). Non può essere un banale caso.

La cosa più inquietante, tuttavia, è che HZ246785.1 è stato brevettato 7 anni fa da MODERNA THERAPEUTICS (2015) e più recentemente da ModernaTX Inc (2017/2018). Altri brevetti per questo stesso 19mer sono stati depositati da CAMBIA (2015) e CureVac AG (2021). Una versione più breve con l’89% di query e il 100% di identità abbinata è stata trovata nei brevetti depositati da Monsanto Technology LLC (2016) e Metanomics GmbH (2015).
E chissà quanti ancora…

Forse ed ancora più inquietante da un punto di vista biologico, è qualcosa che molti di noi (ridicoloizzati come complottisti) hanno ipotizzato possibile, ora si è rivelata la realtà. Un nuovo documento (link sopra) conferma che l’mRNA di Pfizer si incorpora nel DNA umano.

IN APPENA 6 ORE!!!!!

Abbiamo rilevato livelli elevati di BNT162b2 nelle cellule Huh7 e cambiamenti nell’espressione genica dell’elemento nucleare 1 lungo intervallato (LINE-1), che è una trascrittasi inversa endogena.

Le cellule sono cellule tumorali del fegato “immortali” e crescono all’infinito se si da loro “tanto amore”. Sono utili per l’uso in saggi che coinvolgono la propagazione virale (altra bufala della virologia). LINE-1 è una trascrittasi inversa che noi portiamo e che comprende circa il 17% del nostro genoma!

I retrotrasposoni di LINE-1 sono necessariamente attivi durante l’embriogenesi e sono attivi in ​​modo anomalo nella tumorigenesi.

NOTA:
La prima cosa che le virostar televisive fanno in TV quando devono rispondere al “complottista” di turno (che alla lunga ha sempre ragione), è dirgli col sorriso sulle labbra che non è un virologo e che solo lui avrebbe diritto alla parola. Salvo il fatto che vanno in continua contraddizione tra di loro. Ma neanche la virostar del cazzo è un genetista! Come non lo sono io.
FINE NOTA.

L’mRNA di BNT162b2 (farmaco Pfizer) viene trascritto inversamente a livello intracellulare nel DNA fino a 6 ore dopo l’inoculazione. Un possibile meccanismo per la trascrizione inversa è attraverso la trascrittasi inversa endogena LINE-1 e la distribuzione proteica del nucleo di LINE-1 è elevata da BNT162b2. (rif. 2-3-4-5)

Come si può vedere nella figura seguente, estratta dal documento (Figura 3 del documento), hanno trovato un’espressione di LINE-1 significativamente aumentata (V3 = 2,0 µg/mL BNT162b2) rispetto al controllo e una ridotta espressione di LINE-1 (V1 e V2 = BNT162b2 inferiore concentrazioni) in tutti i punti temporali misurati.

I retrotrasposoni di LINE-1 sono coinvolti anche durante lo sviluppo embrionale precoce. Poiché i livelli di espressione di LINE-1 sono significativamente aumentati, che effetto ha questa sovraespressione sull’embriogenesi?

Abbiamo scoperto che troppa o troppo poca espressione di LINE-1 ha causato l’arresto dello sviluppo. Ciò significa che la tempistica precisa e il livello di espressione del retrotrasposone sono fondamentali per lo sviluppo dell’embrione”.

Vi rendete conto? Qui alcuni dati preliminari.

MATTANZA DI VACCINATI IN UK – IL PENOSO FALLIMENTO DELLA CAMPAGNA VACCINALE

Aggiornamento: alcuni grafici VAERS.

BIMBI NATI MORTI:

ABORTI SPONTANEI:

La domanda finale è: chi pagherà per questa strage e per gli effetti psicologici sui poveri genitori, in particolare le madri?

Perchè è tutto così un pandemonio? Perchè le basi della virologia sono totalmente sbagliate in quanto NON SONO I VIRUS A CAUSARE LA MALATTIA!

Ed è per questo motivo che nulla sembra fermare l’infezione denominata COVID? Per questo le virostar per 2 anni hanno preso cantonate su cantonate?

Perchè i virus non sono la causa della malattia? Che tipo di malattia è allora la COVID? Come ci possiamo difendere? Come si trasmette in realtà la malattia? Come si spiegano questi misteri?

IL MITO DEL CONTAGIO lo trovate solo su Amazon o sul nostro shopping grazie al coraggio dello scrivente che lo ha pubblicato per la sua piccolissima casa editrice

L’aggiornamento BREAKING THE SPELL descrive in modo chiarissimo “l’esperimento di controllo” che dimostra in modo ingegneristico che non c’è nulla di letale nell’aria che se lo respiriamo rischiamo di rimanere intubati o persino morire.

In pratica: disinfettarsi le mani serve solo a massacrare il naturale microbioma della pelle e bombardarsi di interferenti endocrini e sostanze chimiche, indossare mascherine è ridicolo (oltre che pericolosissimo per la salute – intossicazione di CO2 che altro che il riscaldamento globale…), tenerci distanziati ci massacra la psiche, salutarci col gomito o col pugnetto è abominevole. Ma soprattutto questi “obblighi” sono odiosi e totalmente inutili. Lasciate almeno perdere i bambini.

ALTRI RIFERIMENTI:

1

Ambati B. et al, MSH3 Homology and Potential Recombination Link to SARS-CoV-2 Furin Cleavage Site. Front.Virol., 21 February 2022 | https://doi.org/10.3389/fviro.2022.834808

2

Coffin, J.M.; Fan, H. The Discovery of Reverse Transcriptase. Annu. Rev. Virol. 2016, 3, 29–51. [Google Scholar] [CrossRef]

3

Kazazian, H.H., Jr.; Moran, J.V. Mobile DNA in Health and Disease. N. Engl. J. Med. 2017, 377, 361–370. [Google Scholar] [CrossRef] [PubMed]

4

Lander, E.S.; Linton, L.M.; Birren, B.; Nusbaum, C.; Zody, M.C.; Baldwin, J.; Devon, K.; Dewar, K.; Doyle, M.; FitzHugh, W.; et al. Initial sequencing and analysis of the human genome. Nature 2001, 409, 860–921. [Google Scholar] [CrossRef]

5

Aldén M, Olofsson Falla F, Yang D, Barghouth M, Luan C, Rasmussen M, De Marinis Y. Intracellular Reverse Transcription of Pfizer BioNTech COVID-19 mRNA Vaccine BNT162b2 In Vitro in Human Liver Cell Line. Current Issues in Molecular Biology. 2022; 44(3):1115-1126. https://doi.org/10.3390/cimb44030073

Articoli recenti…

LUCE ROSSA PER LA PARODONTITE

LUCE ROSSA PER LA PARODONTITE

La parodontite è una malattia infiammatoria orale cronica che distrugge progressivamente le strutture portanti dei...