close
Correre Naturale

Correre Naturale

26 Agosto 2018Correre NaturaleDaniele Vecchioni513Visualizzazioni

INVIDIA… E’ ufficiale invidio Daniele Vecchioni, autore di Correre Naturale!

di Angelo

Invidia, questo è il sentimento che ho provato leggendo già le prima pagine di questo libro. Un’invidia però diversa da come s’immagina… Un’invidia “sana” se mi passate il termine. Un’invidia che ti spinge solo a cercare di “migliorare”!

Caspita! Sto ragazzo è così giovane e già scrive in modo così chiaro, preciso e lineare? Con un filo logico da standing ovation! Io ho già scritto a 6 mani un libro e ne ho quasi completato, da solo, un secondo…
Ho tante idee, tante cose da dire e spiegare, ma sono lontano anni luce dall’essere così lineare e chiaro… ANNI LUCE!

Daniele Vecchioni l’ho conosciuto per caso. La compagna mi contattò, mesi or sono, per dei chiarimenti sugli occhiali blue blocker e mi parlò di Daniele. Io sinceramente non lo conoscevo!

Ho visto un po’ le sue pagine social ed i suoi video e mi sono detto: caspita! Questo è bravo!

Poi mi contattò direttamente lui per acquistare il libro VIVERE SECONDO NATURA in PVT… Acquistare? Noooo ci incontriamo e facciamo uno scambio! Daniele accettò subito e fu un incontro pieno di energia e di idee anche se durò appena una mezz’oretta! In 30 minuti abbiamo messo sul tavolo 3000 progetti… 3000…
Una persona che definire “solare” sarebbe riduttivo!

A proposito! Daniele sarà uno dei magici relatori del paleomeeting del 30 settembre di Torino, vietato mancare!

Il giorno dopo mi sveglio con l’idea di lasciar perdere tutte le letture in corso ed iniziare subito il “Correre Naturale” ma non lo trovo! L’aveva preso la mia ragazza Angelica perchè istintivamente anche lei entusiasta dell’incontro del giorno precedente voleva conoscere meglio Daniele… E quindi ho dovuto pazientemente aspettare qualche giorno che lo terminasse prima lei, pigrona cronica!

Ma bando alle ciance! Quando ho iniziato a leggere il libro, 30-40 pagine al giorno, ho iniziato subito a mettere in pratica i consigli di Daniele… Come imparavo un nuovo esercizio lo inserivo automaticamente nella mia routine mattutina o serale. Per esempio l’esercizio per la fascia plantare lo ripeto più volte al giorno perchè sento che mi è utilissimo… Al mattino mentre sto in terrazzo, dopo l’allenamento, la sera prima di dormire, in una pausa dal lavoro… Quando corro, inserisco a rotazione tutti gli esercizi tecnici atti a migliorare la postura.

Ogni volta che leggevo un paragrafo mi veniva voglia di andare a correre! Perchè il libro trasuda entusiasmo e divertimento nel gesto della corsa, un esercizio che mi è sempre stato congeniale, ma solo a fronte di grandi sofferenze in tutte le Sante sedute! Errore! Errore! Che errore!

Proseguendo la lettura ho iniziato, automaticamente e senza fatica, a mettere insieme i pezzi del puzzle dei tanti studi degli anni precedenti su come sposare allenamento, integrazione e Dieta Secondo Natura… Il libro mi è servito come la lampadina di Archimede Pitagorico! Ho avuto una delle mie intuizioni… Tutto tornava con il metodo che stavo studiando, il “Mitochondrial Training“…

Introduzione al Mitochondrial Training: endurance

Il reset totale di quello che Daniele chiama Hardware… Contemporaneamente andare più nel dettaglio lavorando sul software
Il potenziamento, la respirazione… Rallentare… Rallentare…

Tutto tornava… Tutto si sposava in modo inquietante e sorprendente… Ed aggiungeva dei tasselli utili ed importanti a completamento delle mie idee di alimentazione e stili di vita abbinati all’allenamento!

Se ben tarato, l’endurance può essere anche salute e divertimento! Contatto con la Natura… Com’è sempre stato sin dalla notte dei tempi!

Ormai sono 3 settimane che ho iniziato con costanza il programma di allenamento per il 2019, mettendo nel “dimenticatoio” 30 anni precedenti di allenamenti e già percepisco in me qualcosa di nuovo… Un’energia diversa! Una ventata di novità per la mia carrozzeria martoriata da 51enne super sfruttata ed usurata!

Dunque, concludo altrimenti non la finisco più!

Correre Naturale è un libro, un metodo, ma anche una “persona”! Sembra strano dirlo!
La corsa è uno sport dannatissimo! C’è sempre l’insidia dietro l’angolo! Correre Naturale t’insegna, con poche semplici mosse, a prevenire gli infortuni, ad allenarti con il sorriso sulle labbra, senza fare tanta fatica e comunque ottenere il massimo della performance. Ti semplifica gli allenamenti con 4-5 semplici indicazioni! Quelle che servono davvero!

Già la vita di tutti i giorni è così complicata…

Infine il libro è PER TUTTI! Da chi vorrebbe incominciare, chi si sente inadeguato, chi si sente poco atletico, chi vuol semplicemente “muoversi” per dimagrire, chi vuol migliorare la propria salute… Ma anche per l’agonista incallito che vuol provare qualcosa di nuovo e funzionante!

Correre è il gesto più naturale dell’uomo, ed abbiamo incredibilmente disimparato a farlo!
Basta farsi un giro in pineta, nei parchi, sui lungomare… Gente che corre sbilenca, alcuni sembrano trascinarsi, zoppicare… Altri sembra che stiano avendo un infarto tanto dalla fatica!
Esattamente come è successo con l’alimentazione, il Vivere Secondo Natura, con la tecnologia spinta… Ci siamo allontanati troppo dal nostro retaggio di antichi cacciatori-raccoglitori e questo ci fa inesorabilmente ammalare…

Tutto torna, in un enorme, colorato, quadro d’insieme!

Grazie Daniele! Se una persona splendida e non vedo l’ora di rivederti e magari fare un allenamento insieme!

 

 

 

(Visited 281 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Editoriale di Angelo Rossiello: ATTACCO ALLE DIETE IPERPROTEICHE

Editoriale di Angelo Rossiello: il sole non fa male! Ah si?