close
CORONAVIRUS: L’ITALIANO MEDIO E’ UFFICIALMENTE RITARDATO
shop evolutamente

CORONAVIRUS: L’ITALIANO MEDIO E’ UFFICIALMENTE RITARDATO

Fino ad ora, non ho scritto nulla sulla situazione Covid-19, perché Angelo lo sta facendo magistralmente ogni giorno.

Il contributo di Alessio!

Dato l’enorme lavoro che c’è alle spalle ti chiediamo un piccolo contributo per favorire la diffusione di queste informazioni anche nel futuro, tra le altre cose senza scopi commerciali. L’editore.

Ora, però, mi sento in dovere di dare il mio contributo, stufo dell’idiozia dell’italiano medio.

Questo articolo è rivolto proprio a te, caro IDIOTA…Non ti senti certo chiamato in causa perché pensi di essere Intelliggentehhh, magari hai pure preso una laurea che tieni fieramente appesa alla parete.

Eppure, credi a quello che scrivono i giornali spazzatura e ti godi fino all’ultimo secondo i salotti di Fazio, attaccando gli odiati ‘complottistihhh’.

Il fatto che sul web esistano beceri complottismi e ipotesi altamente fantasiose è incontestabile, ma allo stesso tempo il mettere in categorie da ridicolizzare CHIUNQUE abbia posizioni diverse da quella di alcuni programmi televisivi e testate giornalistiche, è veramente inaccettabile e pericoloso.

La categorizzazione, oltre a far leva su una caratteristica insita nella natura umana (teoria di Dunbar), in grado di gestire un numero limitato di rapporti VERI alla volta, con la conseguente necessità di includere il resto del mondo in ‘stereotipi’, si innesta profondamente nella scarsa capacità cognitiva della massa, che deve trovare un ‘nemico’ con cui lottare quotidianamente.

Allora nascono complottisti, no-vax, pro-vax, ecc.., escludendo a priori la possibilità di un confronto aperto e costruttivo su argomenti relegati (volontariamente) a veri e propri ‘tabù’, pena la stigmatizzazione immediata.

Ebbene sì, ormai la propaganda mediatica è scesa in campo in modo aperto e diretto: se fino a un po’ di tempo fa ti potevo scusare perché i messaggi erano molto più subdoli e velati, d’ora in poi la colpa della rovina del nostro paese sarà ESCLUSIVAMENTE TUA, perché non vedi l’elefante nella stanza.

Tu non hai la minima visione d’insieme delle cose, segui gli articoli delle riviste di mainstream che attaccano un aspetto alla volta della controinformazione, fermandoti alla prima pagina della ricerca google.

Cerchiamo prima di fare ordine e mettere insieme le cose, poi mi dici come fai a credere che gli eventi siano tutti frutto di semplici coincidenze, magnanimità e caparbietà dei colossi del mercato, volontà da parte di premi Nobel e altri ricercatori di fare complottismo e disinformazione.

Partiamo dal 2015: Bill Gates aveva previsto pandemie future verso le quali non saremmo stati pronti. Caparbietà di analisi? Possibile, anche perché la SARS poteva essere un primo campanello d’allarme.

Prima domanda: se il rischio di future pandemie era così OVVIO, perché gli stati non sono stati incentivati ad investire sulle STRUTTURE sanitarie, invece di spingere in modo monodirezionale sui vaccini? Proprio Bill Gates avrebbe potuto aiutare gli stati in difficoltà nel comprare attrezzature e a formare il personale sanitario, visto che la disponibilità economica non è di certo un suo problema.

Come mai il protocollo di Kyoto ha costretto gli stati a ridurre le emissioni mentre non è stato creato nessun protocollo OMS per invitare gli stati ad investire su ospedali e personale sanitario?

Il tema dominante di Gates è invece sempre stato quello dei vaccini.

Qui ammette candidamente che è stato il ‘MIGLIOR INVESTIMENTO CHE ABBIA MAI FATTO’.

Siete così stupidi che non riuscite a capire la differenza tra aiuto e investimento?

Volete uno schema semplificato con dei disegnini per ritardati?

Ditemi, cosa fa qualsiasi azienda che investe soldi in un prodotto? Cerca di venderlo a tutti i costi!

Sempre nel 2015, esce il tanto discusso video di Report, del quale ha già ampiamente parlato Angelo sul canale Youtube.

 

18 Ottobre 2019: Evento 201 – Il centro per la sicurezza sanitaria John Hopkins, in collaborazione con…rullino i tamburi…Bill and Melinda Gates Foundation, simula una pandemia di coronavirus su scala globale con il presunto scopo di preparare i paesi ad affrontare questo tipo di situazione.

Vediamo quali sono le linee guida:

  • I governi e le organizzazioni internazionali e il mondo degli affari, devono pianificare sin da ora le strategie aziendali da utilizzare durante la pandemia.

Un punto che non specifica nulla di chiaro, una mega supercazzola che parla di collaborazione e strategie ‘aziendali’, parola fondamentale per farvi capire che della vostra salute non frega un emerito cazzo a nessuno.

  • L’industria, I governi nazionali e le organizzazioni internazionali devono lavorare insieme per aumentare le scorte di contromisure mediche, per garantirne un’equa distribuzione durante la pandemia.

Oh, eccoci qua, dopo una sterile introduzione, al punto 2 si arriva dritti al sodo:

Un modello virtuale di scorte può essere espanso per aumentare la capacità dell’OMS di distribuire VACCINI e prodotti terapeutici a paesi con grande necessità durante la pandemia. Questo dovrebbe includere qualsiasi scorta disponibile di vaccini sperimentali per qualsiasi patogeno riconosciuto dalla strategia R&D Blueprint, in collaborazione con CEPI, GAVI e l’OMS.

Altre strategie possono coinvolgere scorte regionali o accordi bi-o multinazionali.

Durante uno scoppio catastrofico, i paesi potrebbero essere riluttanti a porzionare risorse mediche scarse. Una robusta scorta internazionale può quindi aiutare i paesi a bassa disponibilità di risorse a ricevere le quantità necessarie indipendentemente dalla loro produzione domestica.

I paesi ad elevata capacità dovrebbero donare prodotti alla scorta virtuale. I paesi dovrebbero supportare questo sforzo attraverso ulteriori fondi. 

Avete capito cari IDIOTI?

Chi ci guadagna da tutto questo?

Gli stati devono finanziare delle mega scorte di vaccini, il miglior investimento di Gates, che a sua volta è uno dei maggiori finanziatori dell’OMS.

Avete bisogno di una spiegazione ulteriormente semplificata per bambini ritardati o ci arrivate da soli?

Passiamo direttamente al punto 4:

I governi devono fornire maggiori risorse e supporto per lo sviluppo e la produzione di vaccini, strumenti terapeutici e diagnostici necessari durante la pandemia.

In collaborazione con OMS, CEPI e GAVI, e altri rilevanti meccanismi multilaterali e domestici, devono essere fatti investimenti in nuove tecnologie e approcci industriali, richiedendo l’indirizzamento verso le barriere legali e regolatrici.

Spiegazione per i ritardati:  

Ancora in primo piano i vaccini, che devono essere finanziati dagli stati, quindi LUI ci vuole guadagnare non spendendo un cazzo! In più, liberiamoci di queste inutili barriere legali, vi posso iniettare quello che voglio ma pretendo di poterlo fare liberamente senza tutela per le persone e naturalmente devo avere l’immunità legale, perché perfino il suo scagnozzo Fauci si è fatto scappare che il vaccino potrebbe causare reazioni immunitarie letali.

Questo in conseguenza a quello che era successo nel 2012 con il vaccino per la SARS:

I topi, a cui è stato somministrato uno dei 4 vaccini, hanno evidenziato in modo uniforme un’immunopatologia mediata dalla risposta Th2, con una prominente infiltrazione di eosinofili, una volta entrati in contatto con il virus.

Quindi, invece di rallentare lo sviluppo del vaccino a scopo cautelativo, che fa invece la banda di Gates e Fauci? Lo vuole accelerare, sperimentandolo al più presto su cavie umane ed arrivando ora a palesare  anche  i propri investimenti.

Perché ora è disposto anche ad investire in modo evidente  un’ingente somma di denaro di tasca propria?

Guarda a caso, il premio Nobel Montagnier ed altri virologi hanno detto che il virus sarebbe sparito nel giro di poco…meglio accelerare, perché proprio Gates ha detto esplicitamente che non si torna alla normalità senza vaccino.

Sarebbe una bella beffa se il virus sparisse da solo prima del suo arrivo, come pronosticato da Montagnier, Tarro e Le Foche, non trovate?

Dove finirebbero gli investimenti e i guadagni del magnate?

Naturalmente, cari idioti, se non lo avete già fatto, vi catapulterete a digitare su google ‘Montagnier covid’, Tarro, ecc… le prime pagine sono solamente indirizzate verso articoli che li ridicolizzano e parlano dei loro ‘deliri’.

A questo punto, siete soddisfatti e i vostri bias cognitivi sono pienamente confermati, potete tornare a fare post anti-bufale e pubblicare le foto di gattini che si fanno il bidet.

Naturalmente, sono molto bravi a farvi credere che la ‘comunità scientifica’ ha ‘demolito’ le ipotesi alternative.

Ovviamente, essendo dei poveri idioti, non sapete nemmeno che non esiste affatto una ‘comunità scientifica’ allineata con un pensiero unico, esistono solamente associazioni fatte da persone con le loro personali opinioni, tra l’altro non sempre condivise all’interno delle medesime.

Ora spuntano come funghi anche altri medici complottisti, come l’immunologo Le Foche.

Il fatto che Montagnier sia un premio Nobel non implica che abbia ragione? Giusto e sacrosanto.

Ma allora, perché la stessa stampa di mainstream cerca di smontare il CV di Tarro (tra l’altro auto-contraddicendosi dopo svariati articoli che ne parlavano come se fosse un semidio), se non conta nulla ai fini di sapere chi ha ragione o meno? Ovviamente i vostri due neuroni solitari non riescono a cogliere la contraddizione…

Ma andiamo avanti, e saltiamo al punto 7 dell’agenda:

  • I governi e i settori privati dovrebbero assegnare una maggior priorità a sviluppare metodi per combattere la mis-e dis- informazione, (addirittura) prima della pandemia.

I governi avranno bisogno di collaborare con i media tradizionali e i social per sviluppare approcci ‘agili’ per combattere la disinformazione, sviluppando la capacità di inondare i media con veloci, accurate e consistenti informazioni. Le autorità pubbliche devono lavorare con i privati e i leader di fiducia come i religiosi, per promulgare informazioni effettive agli impiegati e ai cittadini. Datori di lavoro e persone influenti del settore privato devono aumentare prontamente e in modo affidabile la capacità di inviare messaggi pubblici, controllando voci di corridoio e disinformazione, e amplificando l’informazione credibile per supportare la comunicazione relativa all’emergenza pubblica. Le agenzie nazionali per la salute devono lavorare in stretta collaborazione con l’OMS per sviluppare i messaggi relativi alla salute pubblica. Dalla loro parte, i media devono impegnarsi ad assicurare che i messaggi AUTOREVOLI siano messi come priorità e quelli FALSI, che devono essere eliminati, anche attraverso l’uso della tecnologia.

Avete capito bene quello che c’è scritto? Se non vi vengono i brividi siete dei ritardati senza speranza! 

“Messaggi autorevoli da inviare e messaggi falsi da eliminare”.

Ora, capite che la strategia che doveva seguire il governo era già scritta e che ha dovuto decidere BEN POCO in ultima battuta?

Ma veniamo alla cosa che deve far riflettere: se l’OMS ci vuole bene ed era già INEQUIVOCABILMENTE a conoscenza del problema, perché ha RIFIUTATO di ascoltare l’allarme lanciato da Taiwan, e ha COPERTO il governo cinese nell’insabbiamento dei dati relativi all’epidemia?

Qui non si parla più di ignoranza, ma di palese mala fede, visto e considerato proprio l’evento 201!

Chiunque può capire che la medicina, l’epidemiologia in generale e la famosa ‘scienza dei vaccini’, sono ben lontane dall’appartenere ad un livello scientifico ‘hard-core’, basato su dati oggettivi e immutabili senza variabili confondenti.

Noi NON siamo né pro-vax nè no-vax, come ben spiegato in questo articolo, dove andiamo a spulciare la presunta incontestabile ed inoppugnabile ‘scientificità’ dei vaccini.

VACCINI: EVIDENZA VS PROPAGANDA

Noi, come del resto anche i vari Montagnier, Tarro, ecc, siamo solo a favore di trovare soluzioni ragionevoli basate su un’attenta valutazione dei rischi e dei benefici, che si deve tradurre in una scelta autonoma e consapevole.

Se una persona è convinta della ‘indiscutibile scienza dei vaccini’, che millanta un’efficacia e una sicurezza  assolute, può tranquillamente farsi vaccinare, acquisendo l’immunità totale senza pretendere che lo facciano anche gli altri.

Visto che in questo settore NESSUNO ha la verità in tasca, occorrerebbe un dibattito costruttivo tra le controparti, privo di conflitti di interesse, con cui ogni ‘libero’ cittadino possa farsi un’idea propria e indipendente, decidendo in maniera del tutto AUTONOMA cosa fare della propria VITA.

A onor del vero, anche scienze considerate indiscutibili come la Fisica, sono in realtà molto viziate da dogmi e miti duri a morire, anche a fronte di palesi contraddizioni, vedi relatività e meccanica quantistica ad esempio.

Perché i vari Burioni e co. non accettano MAI confronti con la controparte? Perché la televisione di Stato, che dovrebbe garantire la pluralità dell’informazione, continua a proporre una sola voce?

Perché è in pieno accordo con il punto 7 dell’agenda 201, una palese e non velata dottrina dittatoriale.

Perché Burioni e la sua combriccola dovrebbero essere l’unica fonte autorevole, pur sbagliando COMPLETAMENTE le previsioni sulla dinamica del virus, favorendone a tutti gli effetti la diffusione?

Come si possono accettare acriticamente le sue giustificazioni patetiche e grottesche, in cui arriva ad ammettere ‘candidamente’ che non è un veggente?

Come si può dare ancora credito a questo fantomatico animale da salotto e da social network?

Non sarebbe meglio che investisse il suo tempo in prima linea come i suoi colleghi, invece di passare tutta la giornata su Facebook, Twitter e Instagram?

Se loro non possono garantire la veridicità di quello che dicono, dov’è la loro indiscutibile e autorevole scienza? 

Perché un informatico come Bill Gates, che non ha niente a che fare con la medicina e la biologia, si permette di decidere tutto, snobbando il presidente degli Stati Uniti e infischiandosene dei governi delle varie nazioni?

Se gli ‘esperti’ sbagliano ogni giorno continuamente, segno evidente che non esiste una ‘verità’ indiscutibile, come possono voler zittire tutte le voci discordanti, adottando qualunque mezzo? 

Se vogliamo poi giocare un pò con i CV, poi, non mi sembra proprio che il Burio nazionale brilli di genialità, oltre ad avere evidenti conflitti di interesse!!

Ma che mi viene a dire un analfabeta funzionale del web? Che Montagnier avrebbe interessi con aziende produttrici di papaya fermentata e prodotti omeopatici!!

E Tarro che dice di andare al mare? Prenderà provvigioni dai bagni miramare o da Tonino il bagnino?

 

Gates, Fauci, Burioni, Ricciardi e i vari politici, ovviamente, non lo fanno per interesse, ma solamente perché ci vogliono un bene dell’anima!!

Qual è l’agenda OMS entro il 2030?

Un mondo dove tutti, ovunque, ad ogni età, potranno beneficiare in pieno dei vaccini per migliorare la propria salute e benessere”. 

Chi ci guadagna da questo?

Chi mette in tasca miliardi e miliardi di dollari alla fine? Montagnier, Tarro, Montanari, Shiva, Buttar, Le Foche? Non mi sembra proprio…

Si parlava di ritornare alla normalità quando sarà disponibile un vaccino o una cura…

Come mai ora che c’è la cura (plasma), viene totalmente snobbata da Conte, Ricciardi, Burioni e tutta la banda?

Riportiamo questo estratto molto significativo preso QUI:

“… il Coronavirus sparisce dopo un trattamento che va dalle 2 alle 48 ore, eliminando ogni traccia di sintomo. “

“Non abbiamo un decesso da un mese. I dati sono splendidi. La terapia funziona ma nessuno lo sa”, racconta entusiasta ma con una vena di sarcasmo Giuseppe De Donno, direttore di Pneumologia e Terapia intensiva respiratoria del Carlo Poma di Mantova”. 

“Hanno inventato questa terapia fantastica ma purtroppo lo spazio avuto fino ad ora sui media è esiguo”.

“I limiti della terapia? Ce li spiega De Donno ridendo: “Costa poco, è fattibile e pure democratica. Abbiamo 7 o 8 donatori tutti i giorni”. 

Fake news? Altri riferimenti:  1, 2 , 3,

Eh vabbè direte, però non c’è ancora il trial… bene, cari miei:

Allora, perché per il vaccino, di dubbia efficacia ma con probabili effetti collaterali seri possiamo tagliare la sperimentazione, mentre per la cura più plausibile che possa esistere e che madre natura fornisce dalla notte dei tempi, ossia gli anticorpi, dobbiamo attendere chissà quale studio? 

E qui sorgono subito spontanee altre due domande?

Come mai non si fanno i test sierologici per verificare l’immunità della popolazione, che servirebbe a due scopi:

  • Fornire una ‘patente di immunità’ che libererebbe milioni di italiani
  • Fornire una piattaforma consistente per la donazione del plasma

No, cari amici, l’immunità naturale non si può avere, bisogna per forza avere il VACCINO, che lavorerebbe in linea teorica sul principio dell’immunità, ma che ha molte meno chance di essere efficace come quella naturale.

Del resto, proprio Gates ha detto che non vuole gente immune, ma gente VACCINATA, e che la cura a base di plasma non è molto conveniente (certo, per lui non lo è affatto).

Vogliamo fare quello che è conveniente per LUI o quello che lo è per l’umanità?

Perché il capo della task force per la fase 2 è l’ex CEO della Vodafone? Che c’entra con la virologia?

Perché impone la necessità del 5G, quando Wuhan è stata proprio una delle prime città ad adottarlo, con risultati ovviamente disastrosi?

Perché non si parla di investimenti per la cura e la prevenzione tramite lo stile di vita, come spiegato anche dal dott. Manera, in prima linea per la lotta al virus?

Perché rifiutano a prescindere l’ipotesi che il virus scomparirà da solo a breve, visto che sta già perdendo forza, verosimilmente perché la natura si sta liberando di un’improbabile chimera creata in laboratorio, e grazie all’aumento della temperatura/umidità e della radiazione UV?

 

Perché, nel Novembre 2019, la società finanziaria Bridgewater Associates scommette 1,5 miliardi di dollari sul crollo del mercato a Marzo 2020? 

Perché, l’app per il tracciamento delle persone, già rivelatasi fallimentare a Singapore, vuole essere praticamente imposta alla popolazione con una serie di ricatti?

Come dite? Ha fallito perché a Singapore non l’ha scaricata una percentuale sufficiente della popolazione?

Allora state contraddicendo proprio la vostra amata stampa di regime: perché un popolo notoriamente ordinato e rispettoso come quello di Singapore si rifiuterebbe di scaricare l’app? Ma non erano gli italiani ad essere indisciplinati? Non è che i simpatici asiatici hanno capito quello che si cela realmente dietro? 

Ricapitolando, secondo la vostra testa:

  • L’origine del virus sarebbe naturale, nonostante la probabilità infinitesima che si possa verificare un tale evento in biologia

IL COVID-19 E’ UN VIRUS SELVAGGIO O CREATO IN LABORATORIO? (prima parte)

  • Tutte le notizie che non calzano con la narrativa RAI e alcune testate giornalistiche sono ‘fake news’
  • Tutto quello che riconduce ai conflitti di interesse da parte della combriccola di Gates è indubbiamente falso
  • I fatti sopraelencati sono tutte ‘coincidenze’ prive di qualsiasi manovra di marketing
  • L’OMS, finanziata dai soliti noti, ci vuole solamente un sacco di bene!
  • Trump è un pericoloso complottista che sta ostacolando l’OMS
  • I medici non allineati con Burioni sono tutti ciarlatani complottisti
  • Gli studi che escono ogni giorno sulle più prestigiose riviste scientifiche, che confermano le ipotesi sull’efficacia del sole, della temperatura, della prevenzione tramite alimentazione e integrazione, della scomparsa naturale del virus, sono tutte bufale create da ricercatori complottisti che non hanno di meglio da fare

Messe insieme tutte le evidenze, risulta nettamente più facile credere a Babbo Natale piuttosto che alle flatulenze che ci propinano ogni giorno i media di regime.

(Visited 5.361 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

UN PO’ DI “LUCE” SULLA FOTOBIOMODULAZIONE PER SPORTIVI

The Wheat Series Part 1: Grano e sistema immunitario.