Breaking news! 32° trial scientifico con la paleodieta protagonista: performance cognitiva.

Scritto da Angelo

Categorie: Nutrizione

26 Dicembre 2017

La paleodieta migliora la composizione fisica, la sensibilità all’insulina e questo già si sapeva… Ma migliora di brutto anche le capacità cognitive!

Adattamento: Angelo

Il diabete di tipo 2 è associato ad episodiche alterazioni delle funzioni della memoria e aumento del rischio di diversi disturbi di demenzia. La dieta e l’esercizio fisico possono potenzialmente invertire queste menomazioni. In questo studio, individui sedentari con diabete di tipo 2 trattati dallo stile di vita ± metformina sono stati randomizzati per seguire una dieta paleolitica (PD, n = 12) con e senza esercizio ad alta intensità (PDEX, n = 12) per 12 settimane. La funzione di memoria episodica, le risposte funzionali cerebrali associate e il volume della materia grigia dell’ippocampo sono state misurate mediante risonanza magnetica. A completamento è stato associato anche un gruppo di riferimento che ha seguito le sue normali abitudini di vita (n = 6).

La dieta paleolitica in due parole:

Schede: dieta paleolitica

L’intervento sportivo consisteva in 180 minuti di esercizio aerobico e di resistenza supervisionato a settimana.

Entrambi gli interventi con dieta paleolitica hanno indotto una significativa perdita di peso, una migliore sensibilità all’insulina e un aumento dell’assorbimento massimo di ossigeno senza alcuna significativa differenza tra i gruppi.

Ma questo i nostri fedeli lettori lo sapevano già!

Inoltre, entrambi gli interventi sono stati associati ad aumentate risposte funzionali del cervello all’interno dell’ippocampo anteriore destro, nel giro cerebrale occipitale inferiore destro e aumento del volume dell’ippocampo posteriore destro. Non ci sono stati cambiamenti nelle prestazioni della memoria.

I ricercatori concludono:

la modificazione dello stile di vita può migliorare la plasticità neuronale nelle aree cerebrali legate alla funzione cognitiva nel diabete di tipo 2. Gli effetti putativi a lungo termine sulle funzioni cognitive, incluso il ridotto rischio di disturbi demenziali, attendono ulteriori studi.
IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA!

RIFERIMENTO:
Front Aging Neurosci. 2017 Dec 4;9:391. doi: 10.3389/fnagi.2017.00391. eCollection 2017.
A Paleolithic Diet with and without Combined Aerobic and Resistance Exercise Increases Functional Brain Responses and Hippocampal Volume in Subjects with Type 2 Diabetes.
Autori Vari
Link: qui

Articoli recenti…

GLUTINE E IPOTALAMO

GLUTINE E IPOTALAMO

GLUTINE E IPOTALAMO Incredibile studio pubblicato qualche giorno or sono ed eseguito su cavie. Ma lo studio si può...

COLESTEROLO LDL E MITOCONDRI

COLESTEROLO LDL E MITOCONDRI

Il colesterolo LDL è demonizzato da tutti i medici di base e una pletora di cardiologi. I protocolli ministeriali...