BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 7) - EvolutaMente.it
close
BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 7)

BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 7)

23 Giugno 2019vitamina D336Visualizzazioni

PARTE 1

PARTE 2

PARTE 3

PARTE 4

PARTE 5

PARTE 6.

Come funziona il mondo reale? Circa il 3% della popolazione apre gli occhi e capisce che l’alimentazione che ci propina il sistema si basa sul nulla assoluto e si ribella… Alcuni diventano esperti sul tema, bravissimi conoscitori della biochimica classica, quasi un libro aperto!
L’altro 97% li critica, li chiama “estremi”, li insulta… La carne fa male…

Non ho tempo… Non mi fido… Costa troppo…

Ed a sua volta li prendiamo per i fondelli!

Ma cosa succede se qualcuno all’interno di quel 3% fa ulteriori rivoluzionarie rivelazioni? Che, in parte, si contrappongono ai dickat di quel 3%?

Manco a dirlo!

Ma ormai ci ho fatto le ossa. Non è un problema…

I guru credono che io con i miei articoli e post voglia screditarli, perchè hanno livelli di dopamina sotto i tacchi. La realtà è ben altra! Io cerco la verità!

Inserendo le nozioni di biofisica a quelle evolutive mi si è aperto un nuovo mondo! Mondo che inevitabilmente apparterrà al 3% di quel 3% originario… Per cui se in partenza abbiamo 100.000 persone, il 3% aderirà ai principi paleo secondo i diktat dei vari guru, ovvero circa 3000 persone. Di questi 3000 potranno capire o intuire i miei discorsi circa 90… Per cui amici guru state sereni. Non rompetemi i coglioni che non vi tolgo nè visibilità, nè business.

Non me ne frega una cippalippa dei vostri business!!!! Se doveste girare in Ferrari sarei felice per voi!

Ridiamo di chi dice che non ha tempo per la spesa e gli diciamo che poi dovrà trovare il tempo per curarsi… Ma poi a nostra volta diciamo di non aver tempo di prendere il sole (con particolari modalità)!!!! UN EPIC FAIL CLAMOROSO!!!

CONCLUDENDO E RIASSUMENDO

LIGHT TRAINER (RAGIONAMENTO 3D)

SOLE = VITAMINA D SOLFATA = VITA = ORMONI = TESTOSTERONE = PREVENZIONE = ALBA = MEZZOGIORNO = TRAMONTO = CALLO SOLARE = EARTHING = TERAPIA DEL FREDDO = PROTEZIONE EMF = BIOHACKING AMBIENTALE…

GURU (RAGIONAMENTO LINEARE O MASSIMO 2D)

VITAMINA D IN PILLOLE = VITAMINA D DEL SOLE = SURROGATO = SOPRA IL 42° PARALLELO IN INVERNO NON SI PRODUCE VITAMINA D!!! = CARENZA = RABBOCCO = SOLO DALLE 11 ALLE 15 = ALBA E TRAMONTO NON SI PRODUCE VITAMINA D, SONO INUTILI = AMBIENTE NON CONTA NULLA = TELEFONINO TUTTO IL GIORNO NON FA NULLA ALLA VITAMINA D….

Insomma 2 unità di misura differenti… Due visioni opposte.

E per dimostrare che hanno per forza ragione cosa faranno? L’unica cosa che il loro cervello lineare gli permette. Ovvero prendere 2000 trail o review in cui si dice che l’integrazione migliora questo o quest’altro malanno o parametro della sindrome metabolica. Senza mai pensare che in tutto questo c’è un ENORME fattore confondente, ovvero proprio il sole. Prenderlo o non prenderlo. Ed in tutti i pochi studi in cui questo fattore “sole” è stato considerato, ha quasi sempre prevalso quest’ultimo, a meno che i tempi di esposizione non fossero ridicoli.

Per esempio:

PARKINSON – VITAMINA D – SOLE

Concludendo se volete integrare (per il 3% del 3% che crede nelle mie parole), integrate pure. Almeno abbiate l’attenzione di farlo a cicli facendoli magari coincidere con periodi lunghi di tempo orrendo. Quando c’è il sole prendetelo secondo le indicazioni del mio libro e più nudi possibile. il segno del costume vi deve rimanere stampato addosso tutto l’anno. Non è vero che ci vogliono 2-3 ore nelle ore di punta come vi dice il guru che guarda le tabelle e ragiona linearmente, nessun cacciatore raccoglitore si espone 2-3 ore alle ore di punta, infatti va a caccia nelle ore fresche e sta prevalentemente al riparo in quelle calde. Infatti non ha la tecnologia invasiva e pervasiva. Non portate i livelli a 100-150 che è una cazzata che non sappiamo nel lungo termine cosa succede.

Guardate questo fantastico grafico che ho preso a Londra dal grande Dan Pardi (che era interessato al nostro lavoro e non lo snobbava come certi culi secchi):

Attività intensa dalle 7/8 alle 11 e poi risposo all’ombra. Lunghe e ristoratrici dormite di notte e persino un pisolino.
Vitamina D tra 40 e 60. Ideale. Nessuna malattia (e questo lo dico sia io che il guru, siamo d’accordo).

Ricapitolando:

  1. è necessario costruire il callo solare
  2. bisogna prendere il sole anche in momenti diversi della giornata per predisporre la pelle poi ad assimilare quanta più vitamina D possibile quando ci si esporrà nelle ore di punta.
  3. integrate EVENTUALMENTE e solo sportivi (per esempio io) o carenti cronici (perchè vivono in ambiente di merda) a cicli (o microcicli) approfittando di periodi di pioggia ed invernale, obesi, malati… Integrate con le gocce o con integratori senza nanoparticelle SENZA MAI TRASCURARE LE ALTRE COSE.
  4. in inverno non è vero che non producete vitamina D perchè freddo ed earthing fanno da catalizzatori aumentando a loro volta il potenziale redox (earthing anche in estate)
  5. comprate INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO per capire come usare un fottutissimo telefonino e la tecnologia per non inficiare tutto. Per esempio fare earthing telefonando è da SUPER-COGLIONI. 
  6. per l’esposizione occorre controllare la vostra pelle. Fate fede su questo:

La costruzione del callo solare

Ecc… 3000 altre cose…

Grandissima lezione della dr.ssa

Stephanie Seneff

al TEDx.

La pelle funziona come n pannello solare e tutto funziona al meglio grazie all’energia solare esattamente come una pianta anche se con percorsi e logiche diverse. Tutti i composti solfati fanno bene, in particolare il colesterolo solfato. Il glifosato mima la glicina… EZ… Praticamente un compendio del mio libro e del mio blog!
Peccato non parli di vitamina D a pasticche…

Statevi bene tutti!

Angelo Rossiello.

RIFERIMENTI:

Evolutamente.it

INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO

Insonnia. Il male del nuovo secolo

Una bella domanda, di Frank Wilczek. 2015. pagg 260-265.

E tanti altri cazzi.

 

 

(Visited 327 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 6)

LA SINDROME CIRCADIANA