close
BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 6)

BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 6)

22 Giugno 2019solevitamina D239Visualizzazioni

PARTE 1

PARTE 2

PARTE 3

PARTE 4

PARTE 5

Se non vi è conversione del colesterolo solfato in vitamina D3, i medici dovrebbero aspettarsi un aumento del colesterolo “non solfato” plasmatico come conseguenza? I medici ed i guru dell’integrazione sanno cos’è il colesterolo solfato? No. Cosa guardano? Guardano le cose che è stato insegnato loro di monitorare. Purtroppo sono mere distrazioni rispetto alla realtà dei fatti. Ordinano i pannelli lipidici e guardano solo i numeri dell’LDL. Perché manca questa tendenza? Perché a questi sciagurati non hanno mai insegnato la biofisica della luce del sole ed il suo impatto sul colesterolo nella superficie della pelle. Se il colesterolo LDL aumenta, ai medici viene insegnato a prescrivere farmaci per abbassarlo. Poiché i livelli di LDL si abbassano davvero col farmaco, i medici istruiscono inoltre le persone anche a rimuovere la luce UV perchè pericoloso per i melanomi, la vitamina D3 rimarrà ancora più bassa utilizzando farmaci di Big Pharma e, ancora di più se continuerete a vivere in un ambiente di cacca con luci blu artificiali e onde magnetiche non naturali (disfunzione delle melanopsina e potente stress ossidativo). Qual’è il risultato? Una volta esauriti i depositi, il corpo non sarà in grado di rifornire quantità adeguate di colesterolo per ricostituire i depositi stessi nella pelle in modo che possano essere “solfati” dal sole e trasformati in vitamina D3 dalla luce UVB e dai cambiamenti chimici nel rene. La sequenza degli eventi è alterata e porta inevitabilmente a molte malattie…

Cari guru, lo so che non vi piace tutto questo perchè va contro alle stronzate che avete raccontato ai vostri seguaci per almeno un lustro…  Ma state iniziando a vedere quanto sia importante la luce di superficie per il benessere umano ora? CAZZO?!?!?!

Tutto ciò porta alla carenza di vitamina D3, che è un problema diffuso in occidente. Poiché il colesterolo plasmatico è ridotto, il cervello ne soffre perché non ci sono abbastanza lipidi nelle membrane cellulari. Risultati? Neurodegenerazione. Oggi queste malattie cerebrali hanno mostrato aumenti massicci e incidenza e prevalenza. Mentre questo processo continua, e la vitamina D3 scende sotto 20 ng/dl e vediamo le cellule che regolano il sistema immunitario andare lentamente fuori di melone ed alterare la regolazione della luce circadiana del sistema immunitario che può portare a molte malattie come l’artrite, il cancro e l’autoimmunità.

Solo perché c’è un best seller in classifica, come il libro di Wolf o di Holick, non significa che quello che c’è scritto dentro sia vero. Le notizie false sono ovunque (anche nei miei libri sicuramente). Solo perché la maggioranza dell’umanità crede che qualcosa sia vera, non rende questa cosa vera…

Tutte e tre queste incidenze e prevalenze sono anche ai massimi storici. Questo dimostra che i semplici cambiamenti nella frequenza della luce hanno il potere di causare malattie perché questi cambiamenti alterano la geometria delle proteine ​​respiratorie nei mitocondri. Doug Wallace e Nick Lane ce lo spiegano da anni e nessuno li caga. In quale altro modo l’uomo ha cambiato la resa quantica della luce UV nel nostro ambiente sulle masse terrestri? Sapevi caro guru che l’alluminio è uno degli atomi più piccoli in grado di riflettere tutte le forme di luce solare? Questo è il motivo per cui è usato negli specchi del telescopio. L’alluminio non DOVREBBE essere utilizzato nei tessuti biologici per questo motivo. Le celle sono progettate per rilasciare luce ELF-UV come già detto, e qualsiasi alluminio in una cella rovinerebbe la segnalazione. Lo sapevate che molti dei farmaci e strategie di prevenzione sostenute da gran parte dei governi contengono questa sostanza atomica? L’alluminio è nei vaccini. Pensate che questa sia una buona idea adesso? Come guardiamo le cose, che si tratti di questo o di qualsiasi altra cosa, bisognerebbe sempre focalizzarci su quale obiettivo ci stiamo concentrando. Dobbiamo smettere solo di guardare linearmente e davvero iniziare ad osservare ciò che sta accadendo nel nostro mondo con visione 3D. Abbiamo bisogno di lenti quantistiche, non di obiettivi fatti di macronutrienti e pasticche.

Nel mio libro INSONNIA IL MALE DEL NUOVO SECOLO che ti ha sconvolto, lo so… Ti ho spiegato che la luce UV produce la dopamina attraverso la tirosina. I livelli di dopamina si collegano a questa capacità di concentrarsi e vedere meglio i problemi che vogliamo risolvere. La dopamina è anche prodotta dall’esposizione alla luce UV nel tuo RPE dei tuoi occhi. Ciò significa che la minore resa quantica della luce solare ci consentirà di perdere la capacità di vedere in profondità le cose e prendere decisioni sbagliate perché il nostro modo di pensare sulle cose sta fallendo su tutti i fronti. Quando misuriamo qualcosa decidendo, scegliendo, stiamo costringendo un mondo indeterminato e indefinito ad assumere un valore sperimentale. Non stiamo “misurando” il mondo; lo stiamo creando.

La nostra attenzione alla scienza dovrebbe essere interamente focalizzata sulle implicazioni delle nuove possibilità che una novità apre. Questo è il motivo per cui le probabilità sono la base dei sistemi naturali che usano la meccanica quantistica. È anche il motivo per cui il cervello cerca le soluzioni usando la dopamina come fonte di energia per l’innovazione. Le scelte sono decisioni e le decisioni sono il dominio della dopamina. Una buona decisione non può mai garantire un buon risultato. Tutte le decisioni reali sono prese sotto l’incertezza di misura in biologia. Questo è il modo in cui il “principio di indeterminazione” tocca le nostre vite. Una decisione è, quindi, una scommessa, e valutarla o meno deve dipendere dalla posta in gioco, dalle probabilità o dalla probabilità, non dal risultato. La natura cieca, selezionerà quasi sempre la frequenza o l’onda più probabile, ma l’uomo può lasciare che il più improbabile diventi effettivo alterando l’ambiente in cui la natura opera.

Oggi vediamo attraverso un obiettivo positivo o un obiettivo negativo? La nostra percezione determina ciò che pensiamo di vedere. Quando la dopamina viene distrutta e non sostituita si diventa vampiri energetici. Inizi a manifestare manie di persecuzione, pensi che io ce l’abbia con te… Invece cerco semplicemente informazioni, verità… Sembra che tutti questi guru siano sulla difensiva oggi; la ragione è semplice… Anche loro sono bloccati nella loro comfort zone, esattamente come i loro clienti/pazienti. Percepiscono la verità, ma non possono ammetterla a loro stessi… Amici guru se possiamo ottenere il massimo esponendoci al sole invece di prendere pillole, perché accontentarsi di un surrogato?

Caro guru questo è il modo in cui il tuo ambiente in cui vivi costruisce i TUOI pensieri, decisioni e idee buone o cattive.

La popolarità è solitamente il percorso dell’idiozia. Se 200 milioni di persone dicono una cosa sciocca, è ancora una cosa sciocca. Ad esempio, a mio parere, non vi è alcuna base per dire che la dieta/l’esercizio fisico/integrazione possano trionfare in qualsiasi modo. C’è, tuttavia, un grande meme in circolazione che crede che sia una verità.

Perché lo penso?

La fotosintesi costituisce la base di tutte le reti alimentari del pianeta. La luce del sole ha preceduto il cibo e il DHA ha preceduto la fotosintesi e l’esplosione del Cambriano. Pertanto la sequenza di eventi rende molto probabile e praticamente SICURO che la luce superi il cibo a tutti i livelli dell’organizzazione biologica. Questo è un fatto naturale e non il mio precetto o credenza. Ai miei critici piace prendermi in giro per come scrivo, la mia grammatica, quindi mi piace pensare a me stesso come un cattivo scrittore con grandi idee;

Preferirei essere corretto sui concetti, piuttosto che un autore popolare con cattive idee legate alla dieta e all’esercizio fisico. E questi non è MAI avvenuto finora!

La soluzione paleo è una soluzione di fitness e basta, ha pochissimo per invertire davvero una condizione medica. Ti fa stare meglio si, ma mai chiudere la partita! Non permettere mai ai tuoi critici di offuscare la tua lucentezza; più ti criticano e più devi ridere di questi stolti. Più forte è il loro dogma, maggiore è la loro ignoranza.

Non abbiamo bisogno solo di migliorare il sonno con pillole. Abbiamo bisogno di innovare l’oscurità e vivere all’interno dei raggi del sole di giorno e il sonno arriva naturalmente. Grande differenza. Concentrati su ciò che conta e non su ciò che non lo fa o è solo sfumatura. Rimuovi le tue distrazioni paleo e concentrati sulla luce.

Tutto ciò che mettiamo dentro o sul nostro corpo distorce la nostra percezione sensoriale. Questo altera la nostra realtà. I sensi sono specifici per il nostro sviluppo morfologico, e rappresentano per noi l’uso dello spettro specifico del nostro ambiente locale nel miglior modo possibile. Quando ti allontani dal tuo ambiente ideale, le cose cambiano. Perché? Il blocco di una parte dello spettro altera la biochimica perché regola spesso un’altra via che è collegata tangenzialmente alla prima via. E’ esattamente come fare sesso con le mutande.

La natura ci vuole nudi per una ragione. La prospettiva di Madre Natura è quella su cui dovremmo aderire. Le nostre superfici sono progettate per decifrare le forme d’onda dallo spazio che ci circonda; sono invisibili a meno che non abbiamo i nostri sensi intatti.

La vitamina D3 topica può solo aiutare in caso di malattia. Purtoppo pochi capiscono come cambia la capacità della luce una volta che interagisce con la materia.

PARTE 7

(Visited 250 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 52 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica). Co-autore de IL NUOVO VIVERE SECONDO NATURA ed autore del best seller INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 5)

BISOGNA INTEGRARE LA VITAMINA D? VISIONE QUANTISTICA. (PARTE 7)