close
ANCORA SULL’ACQUA ALCALINA IONIZZATA! (parte 4^)

ANCORA SULL’ACQUA ALCALINA IONIZZATA! (parte 4^)

21 Gennaio 2019acqua alcalina ionizzatasangueviscosità199Visualizzazioni

ANCORA SULL’ACQUA ALCALINA IONIZZATA
E tante altre considerazioni…

Pescato sulla solita pagina del dr. Kruse questo interessante auto-video-esperimento di un simpatico Nerd…
Anche io forse sono un Nerd, ma non a questi livelli…
Questo video-esperimento mi consente di fare alcune considerazioni, anche atte a pubblicizzare il mio ultimo libro INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

Esperimento:

il Nerd valuta la viscosità del suo sangue con un semplice microscopio:

a- appena sveglio
b- dopo aver bevuto un caffè (ammerrigano)
c- dopo aver bevuto acqua imbottigliata (che io definisco morta)
d- dopo aver bevuto la stessa quantità di acqua alcalina ionizzata a PH 9,5

ESPERIMENTO A

Appena sveglio il sangue del Nerd è praticamente fermo. Non si muove, E’ poco vitale…
Il Nerd spiega il fenomeno definendosi “disidratato” dopo una notte di digiuno secco (astensione da cibo e liquidi). Questa spiegazione l’avrebbe data un qualsiasi guru del cibo o un qualsiasi possessore di quegli apparecchi che misurano la composizione corporea e dicono che siamo praticamente tutti disidratati e dovremmo bere di più…
In realtà il Nerd ha torto… Il Nerd MOLTO PIU’ PROBABILMENTE vive immerso nella luce blu, nel wi-fi e sempre davanti ad un PC… Disconnesso completamente da Madre Natura. Probabilmente (perchè non lo so, ma è molto probabile) mangia merda, sarà vegetariano/vegano (non ho idea…) molto probabile dato che gran parte dei possessori di apparecchi di ionizzazione lo sono; starà “attento” a non mangiare grassi animali… Sono tutte mie ipotesi altamente plausibili…

Tutto questo non permette la formazione di acqua METABOLICA nei tessuti ed è per questa ragione che il Nerd è disidratato.

RIFERIMENTO: INSONNIA. IL MALE DEL NUOVO SECOLO.

ESPERIMENTO B.

L’ingestione del caffè fa rendere conto, casomai ce ne fosse ancora bisogno, dell’inadeguatezza totale di questa bevanda per il consumo umano. Oltre all’innesco della catena ormonale INNATURALE che fa capo all’adrenalina.

https://www.evolutamente.it/editoriale-di-angelo-rossiello…/

https://www.evolutamente.it/morfina-nicotina-cocaina-caffe…/

Ma gli idioti creduloni degli studi scientifici epidemiologici senza senso ed al viaggio in Tibet di Dave Asprey che si riempie le tasche grazie agli idioti di cui sopra…
Non hanno la minima idea di come possa funzionare la biologia quantistica e di che danno si stanno autoprovocando…
Ma ho promesso agli amici della SIMNE di moderare il mio linguaggio e mi fermo qui…
Il sangue resta fermo e le molecole sono attaccate le une alle altre mostrando segni evidenti di assenza di carica elettrica (differenza di potenziale) e quindi vitalità…
Ma gli idioti del bulletproof si sentono energici perchè sono più fighi…
Ah no! Perchè semplicemente stanno utilizzando una droga… Un mero sostitutivo della dopamina.
SONO TOSSICODIPENDENTI. ED… IDIOTI.

ESPERIMENTO C

Il Nerd beve acqua in bottiglia… Acqua morta.
A parte la scenetta del gusto dell’acqua in bottiglia… Che non commento…
La situazione viscosità migliora abbastanza rispetto al caffè ma rimane inadeguata ad una salute ottimale.

ESPERIMENTO D

Il Nerd finalmente si spara un bel bicchierozzo di acqua alcalina… Dopo 10 minuti finalmente il suo sangue è ben vitale!
Ma questo accade non perchè si sia finalmente reidratato, ma perchè l’acqua alcalina ionizzata contiene una marea di ioni disciolti (acqua viva) che lavorano aumentando la differenza di potenziale delle celle che, quindi, non si attraggono più ma si respingono. Questo accadrebbe pari pari se bevessimo acqua sorgiva o di un lago o di un fiume…

CONSIDERAZIONI FINALI

Precisando che non è l’acqua ALCALINA in se che migliora la viscosità del sangue ma la presenza di ioni disciolti si capisce perchè le polverine alcalinizzanti a questo NON SERVONO. Magari ad altro che è specificato in precedenti articoli della serie. E quindi solo l’acqua alcalina ionizzata è benefica per la viscosità del sangue (oltre ovviamente al contatto con Madre Natura).

Pensate solo a chi assume aspirinetta e/o (molto peggio) coumadin per avere il sangue fluido… Come potrebbe diminuire i dosaggi o proprio eliminare il farmaco (ovviamente dopo parere medico, non mio).

In questa società immersa nella luce blu e nel WI-FI, soluzioni di biohakng come l’uso:

– di occhiali blue blocker,
– stratagemmi di facile applicazione,
– acqua alcalina ionizzata,
– dispositivi per l’earthing…
– Lampade ad illuminazione solare per interni e
– lampade a IR-FR (a breve un grande articolo sugli utilizzi e le applicazioni).

diventano importanti per chi non può riavvicinarsi tutti i giorni ALMENO 1-2 ore alla Natura.
E tutto questo a prescindere dal cibo che rimane comunque fattore importante.

Noi di evolutamente, in collaborazione con lo shopping online lamiapaleo.com ci stiamo organizzando per fare da tramite con i migliori produttori al mondo (qualità/prezzo) e poter fornire quanto di meglio il mercato offre.

Valutazioni che sono appannaggio di ingegneri che hanno studiato fisica ottica e chimica applicata e non certo dei medici.

Per info e contatti:
ange_heavyduty@hotmail.com
angelo@evolutamente.it

Se volete aggiornamenti costanti seguite questa pagina facebook:

https://www.facebook.com/LaMiaPaleo/

Se volete invece vedere dal vivo e toccare con mano vi aspetto alle varie conferenze che facciamo in giro per l’Italia sul tema. Prossimo 30 e 31 marzo… ROMA… SIMNE…

PROMO Evento Paleomeeting e SIMNE insieme + Video

Poi…

Buona giornata a tutti.
Angelo Rossiello.

(Visited 180 times, 1 visits today)
Angelo

Angelo

Angelo 50 anni, ingegnere, papà di una bellissima figlia, ex ciclista e triatleta agonista con alcuni risultati apprezzabili. Dal 2004 ha sperimentato su se stesso la dieta paleo abbinata allo sport di endurance e seguito decine di altre esperienze analoghe su, forum tematici, di altri atleti ed appassionati come lui. Uno degli organizzatori dell'evento "paleomeeting", past president, attuale segretario e socio fondatore del SIMNE (Società Italiana di Medicina e Nutrizione Evoluzionistica)

Conta più il CAP in cui si vive o il DNA?

CANCRO – METABOLISMO – RITMI CIRCADIANI